DEPENALIZZANO IL GENOCIDIO (QUANDO  LO FANNO LORO)

Il 4-5 maggio scorso, a Gerusalemme, s’è tenuta una conferenza di dal titolo istruttivo: “Verso un nuovo diritto di guerra” ( “Towards a New Law of War Conference).   In essa docenti universitari, politici e generali giudei hanno discusso  le strategie per modificare il diritto bellico vigente onde elaborare “una dottrina legale favorevole alle democrazie occidentali impegnate in conflitti contro attori non-tradizionali, non-democratici, non-stati”.

http://israellawcenter.org/activities/law-of-war-conference-towards-a-new-law-of-war/

È facile tradurre la neolingua orwelliana della frase sopra citata: Israele vuole rendere legittime le azioni … Leggi tutto

Migrazioni di massa  e l’ente che le “promuove”

Qualche giorno fa’ ho segnalato come le masse di clandistini imbarcati dalla Libia non solo sono quasi tutti negri sub-sahariani (che Rai 3 continua a chiamare “siriani in fuga dalla guerra”) ; ma che alcuni di questi hanno raccontato all’inviato di Le Monde di essere stati presi per le strade libiche. Domanda: ci sono organizzazioni   in Libia che fanno incetta di negri per spedirceli?

Il dubbio è venuto anche all’ottimo sito elvetico Les Observateurs. Che indica un possibile sospetto.… Leggi tutto

Kriminal Global – Dall’Ucraina alla Siria

Nell’Ovest dell’Ucraina (la zona culturalmente vicina alla Polonia), l’80 per cento dei giovani coscritti non hanno risposto alla cartolina-precetto, facendo perdere le loro tracce. Almeno 13 mila soldati hanno disertato dall’esercito di Yats e Poroshenko. E secondo un’inchiesta del Washington Post dell’aprile scorso, gli ufficiali si aspettano che dei soldati in permesso, solo il 15% tornino alle loro unità. Se c’è qualcosa che mobilita, è la protesta contro la situazione economica disastrosa, le pensioni tagliate, il Pil crollato del 17 … Leggi tutto

Elementi di teologia del Mercato. E di come somigli al wahabismo.

 

Ronald Harry Coase (scomparso nel 2013) è stato premio Nobel per l’Economia nel 1991. E’ stato lui a lanciare l’idea   che sta dietro ai protocolli di Kioto: l’idea che   possiamo risolvere i problemi ecologici causati dall’industrializzazione totale, l’inquinamento e il riscaldamento globale, non imponendo divieti che sarebbero inefficaci, bensì lasciando agire il mercato. In pratica, privatizzare i beni comuni rimasti, acqua ed aria compresa. Le imprese, dando a questi beni un prezzo, rimetteranno ordine nelle cose meglio di ogni … Leggi tutto

Questa non la sapevo. La racconta il giornalista Jean Claude Guillebaud, accreditato a Bruxelles. Alla Commissione, “le conferenze stampa sono minuziosamente codificate. I portavoce non rispondono alle domande dei giornalisti se non sono state espressamente autorizzate, per iscritto. Anche in questo caso, se è in gioco un’attualità un po’ calda, il portavoce si contenterà di leggere il testo scritto che la sua gerarchia gli preparato…Il formalismo e il culto del segreto sembrano aver a poco a poco asfissiato il funzionamento … Leggi tutto

Washington preparara una Operazione Barbarossa 2.0 contro la Russia?”: titolo del giornalista Stephen Lendman (Progressive Radio Network), 7 giugno.

“Follia militare: capo del Pentagono valuta colpi nucleari contro la Russia” Niles Williamson per World Socialist Website, 5 giugno.

“Gli Usa contano di usare armi nucleari in Medio Oriente”: Michael Chossudovski, Globalresearch, 5 giugno 2015.

Sarà allarmismo di blogger alternativi si sinistra (ne avessimo in Italia di sinistri così) ma l’accelerarsi di simili titoli segnala il rapido aggravarsi del clima anti-russo … Leggi tutto

“Siamo qui per essere venduti”: così i migranti – quasi tutti subsahariani – che sono parcheggiati nel centro di raccolta di Zaouia, in Libia, un 50 chilometri ad ovest di Tripoli.   Due inviati di Le Monde sono riusciti a avvicinarli (non si conoscono i particolari): come risultai dai loro agghiaccianti racconti, diversi sono rtimasti vittime di retate delle ‘autorità’ libiche della zona e del momento.

 

“Le autorità ci accusano di voler partire per l’acqua, ma è falso”, dice uno … Leggi tutto