Friends

Mike Adams

naturalnews.com

Sa Defenza 

Parto dall’idea che i lettori che leggono questo articolo siano abbastanza bene informati da  non dover esporre tutta la storia dei cambiavalute internazionali e della loro aspirazione per la moneta mondiale. (Se non comprendi ancora l’obiettivo dell’impero bancario globalista e dell’imminente crollo del sistema monetario fiat, sei  indietro di almeno 5000 post dall’arrivo ).

Con questo, sul punto di partenza, sta divenendo sempre più evidente che Bitcoin potrebbe essere una creazione dell’NSA (National

Paolo Sensini:  "Gheddafi poteva  emettere il Dinaro d'Oro"

8.12.2017

Tatiana Santi

https://it.sputniknews.com/opinioni/201712085380379-libia-da-colonia-italiana-a-colonia-globale-paolo-sensini/

La Libia, un Paese nel caos più totale dal futuro tuttora ignoto, si ritrova al centro degli interessi geopolitici delle grandi potenze. L’attuale labirinto libico, dossier strategico per Roma, va letto nella prospettiva della guerra del 2011. L’Italia e il nodo libico.

Per comprendere a fondo il complesso scacchiere libico è fondamentale sapere le ragioni dell’attacco contro la Libia del 2011, accompagnato da un coro mediatico secondo cui Muammar Gheddafi da un giorno all’altro diventò un

di Roberto PECCHIOLI

L’estensore di queste note è da pochi mesi in pensione, dopo aver superato le trappole della legge Fornero. Ha quindi molto tempo per riflettere, leggere, studiare, visitare mostre e librerie. Tra i minuti piaceri della nuova vita ci sono lunghe passeggiate in città, tra colline e vie affollate dove son merci ed uomini il detrito di un gran porto di mare (U. Saba). Durante una di queste camminate, ha scoperto il Natale di una nuova religione.

Nel

Costantino Ceoldo

 

Il dittatore è una figura transitoria e temporanea nella vita di una Nazione per cui quando il potere passa da padre in figlio in nipote non si può più parlare di dittatura. In un simile caso è più corretto parlare di monarchia e di dinastia regnante per descrivere la situazione in cui il potere su un popolo è amministrato dalla stessa famiglia, con continuità, attraverso le generazioni.

Da questo punto di vista, l’attuale governante della Corea del

Da poco rientrato dal Myanmar e dal Bangladesh, ripenso ad alcune delle risposte date dal papa in aereo, sul volo di ritorno. E, per quanto mi sforzi, non riesco a respingere alcune perplessità.

La prima è sotto forma di domanda: ma perché il papa è andato nel Myanmar e nel Bangladesh?

Il quesito non sembri peregrino. Da quando i successori di Pietro si sono messi a viaggiare, lo scopo principale delle loro trasferte è sempre stato uno

di Roberto PECCHIOLI

Chi trova un nemico trova un tesoro. Rovesciando il detto popolare, questo ci sembra il commento più adatto all’ondata di antifascismo di ritorno che sta pervadendo l’Italia ufficiale. Colti di sorpresa da qualche inatteso successo elettorale “nemico”, nudi di fronte al loro fallimento politico, lorcompagni e l’esercito ausiliario progressista hanno trovato la soluzione, la solita: antifascismo, ancora antifascismo, ogni giorno di più, a dosi omeopatiche. E’ diventata una dipendenza e, come per gli alcolisti irrecuperabili, basta un

ILLUSIONE AUREA

la storia europea degli ultimi due secoli tra inflazione e deflazione

 

Tipologie di inflazione.

Il tragico cancelliere tedesco Brüning, che governò la Germania immediatamente prima di Hitler, era convinto, al pari di molti anche oggi, che la causa dell’iper-inflazione, come quella che negli anni venti aveva colpito la sua Patria, fosse l’emissione statuale di moneta. Una convinzione questa, di chi, come Brüning, si era formato ai dogmi dell’economia classica e nella supina accettazione della teoria quantitativa della

di ROBERTO PECCHIOLI

 

Puntuali come i primi rigori dell’inverno, arrivano i rapporti periodici degli istituti di ricerca e statistica. L’ISTAT, più ufficiale e governativo, ci ha dimostrato una volta di più la crisi della natalità, estesa anche agli stranieri (il soggettivismo liberale e libertario fa male a tutti) e l’incremento dell’emigrazione italiana. Gli anziani corrono verso lidi in cui la vita costi meno e le tasse non si riprendano larga parte della pensione, mentre i giovani, qualificati o meno, se