Dalla Polonia, assassinio e controllo del linguaggio

Sul sindaco di Danzica Pawel Adamowicz,  ucciso da un solitary assassin di 27 anni, un delinquente comune appena uscito di prigione e con un passato di cura per schizofrenia – la cosa più urgente e umana  è unirci al cordoglio del sito sionista Moked:

Il cordoglio dell’ebraismo polacco
“Adamowicz, un amico, un Mensch”

e  all “ebraismo polacco  che ha scelto di affidare a una nota congiunta il suo messaggio di cordoglio. Il monito dei firmatari, tra cui il rabbino capo

Leggi tutto

BREXIT: IL VERO SCONFITTO

Tutti i media titolano:  Sconfitta  della May. Ma lo sconfitto vero è Martin Selmayr, il “segretario-badante”che Merkel ha incollato a Juncker (con metodi illegali, scavalcando le procedure) per guidare  l’alcolista anonimo: iper-efficiente, ultra-autoritario, “intelligentissimo”, e che ha condotto la trattativa con Londra alla germanica, con l’intento di punire  da posizioni di forza.  Strappando alla May un “accordo” così  umiliante da essere inaccettabile per i britannici.

Adesso il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas, allarmato, dichiara: “La UE pronta a

Leggi tutto

IDENTITA' E  RAZZA

di Andrea Cavalleri

(MB. Lo posto al posto d’onore perché avrei voluto scriverlo io. Mette utili puntini sulle i nel dibattito attuale)

Il dibattito politico attuale ha riportato agli onori delle cronache dei temi che ebbero grande impatto nel secolo scorso e che si credettero risolti a causa dell’evidenza, dopo l’esito catastrofico della seconda guerra mondiale.

In realtà questi temi, cioè quelli delle identità collettive, quelli delle razze umane e quelli del loro eventuale legame, furono più che altro

Leggi tutto

GIALLO-VERDI, C'è UNA LEGGE DA FARE SUBITO (prima dello spinello libero)

Copia-incolla:

 

Commento: “Una tragedia è in corso nel nostro Paese. Chi ora richiede il pagamento di quel credito è un soggetto che l’ha comprato al 12,94% del nominale e vuole, legittimamente, ottenere rendimenti a doppia cifra. E qualcuno finisce per strada. Fermate questo scempio”  (Giuseppe Liturri, commercialista)

Si tratta dei “prestiti  non-funzionanti”  (Non Performing Loan, NPL), nel senso che il debitore non sta pagando alla banca il prestito ottenuto  con gli interessi.  Dopo alcuni anni d’insolvenza, la banca

Leggi tutto

IN FRANCIA HA VINTO LA "DEMOKRATIA"UE (contro i fascisti, omofobi, antisemiti..))

(Commenti chiusi)

Sondaggio Cevifop dell’11 gennaio. Il 60% dei francesi sostengono i Gilet Gialli. 62% pensano che sono un rinnovamento della democrazia,  72% che  le rivendicazioni che avanzano, sono “quelle di molti francesi”.

Il problema del governo  è che i  Gilet Gialli sono in realtà i due terzi dei francesi

“Nessuno può dire, quando le domande sono sostenute dal 60-70% della popolazione, che sono domande avanzate da una minoranza di scemi, arretrati, fascisti, nazisti, razzisti  –  Dirlo, è un appello

Leggi tutto

PERCHE' LA NUOVA RECESSIONE HA FIRMA TEDESCA. E si chiama declino.

L’intera Europa è  di nuovo in recessione. A cominciare dalla Germania, che trascina tutti gli altri con sé.   La “Europa” obbligherà l’Italia ad applicare le clausole di salvaguardia, ciò che aggraverà la  nostra recessione. E noi abbiamo al comando un Di Maio che annuncia un nuovo miracolo  economico grazie al reddito di cittadinanza (che non vedrà mai  davvero la luce)  e un governo grillino che propone lo spinello libero e i vaccini.  Mentre le nostre banche vengono sostanzialmente esproriate da

Leggi tutto

Umile supplica alla Sublime Porta chiamata UE

Lo scoop di Italia Oggi (che i “grandi media” si sognano)

Soros ha chiesto a Timmermans, vice di Juncker, di attivarsi per fare arrivare la Troika a Roma. 

In un incontro segreto avvenuto a novembre:

“Senza tanti preamboli, Soros chiese a Timmermans di attivarsi perché la Commissione Ue bocciasse la manovra italiana, aprendo la strada alla Troika. Il terreno sui mercati, con il rialzo dello spread, era già stato preparato. Mancava solo il colpo finale. E in questo la

Leggi tutto

Il Governo Segreto USA - opera dall'ambasciata americana a Baghdad. In nero.

L’ambasciata Usa a Baghdad non è solo la più grande del mondo, anzi  della storia – protetta da  tre muraglie di cinta,  estesa su oltre 40 ettari, con  16 mila dipendenti.  E’ anche  – come rivela Eric Zuesse in un documentatissimo articolo –  la sede diplomatica che spedisce in giro per il mondo enormi carichi di “cose”  non identificate e non identificabili –  migliaia di tonnellate in cargo e containers – in giro per il mondo.  Sicuramente non sono merci

Leggi tutto