Pezzi che ci sono piaciuti

I globalisti hanno iniziato la terza guerra biologica mondiale

TRADUZIONE GOOGLE DALL’ORIGINALE

kt.kz/…tyu_mirovuyu_biologicheskuyu_voynu_1377896155.html

LE ILLUSTRAZIONI SONO NELL’ORIGINALE RUSSO

(Autore materiale: Yakov Kedmi – statista israeliano

 

 

, diplomatico, capo del servizio Nativ nel 1992-1999. Yakov Kedmi appare regolarmente come scienziato politico alla televisione e alla radio russe)
la principale notizia di Analytics
I globalisti hanno iniziato la terza guerra biologica mondiale
24/03/2020 694225

La Russia ha un “ipersound”, l’America ha un “ipervirus”, i globalisti di quest’ultimo e hanno iniziato la guerra senza una dichiarazione. Solo ieri pochissime persone … Leggi tutto

“Ora metteteli tutti in ferie, e vediamo chi vaccina chi”

da Il Giornale:

La minaccia di lasciare i reparti vuoti

Di pochi giorni fa un post  che avvertiva: “Non con gli avvocati si vince, ma con la nostra assenza. Interi reparti con una improvvisa carenza di personale, valgono più di 100 cause dispendiose!”. Dopo i casi di focolai in corsia, il governo ha infatti pensato a un decreto Covid che impone il vaccino ai sanitari. Come si legge al comma Leggi tutto

Sputnik News:

Di là dalle migliori intenzioni, le variabili nel mondo fatto dagli uomini sono sempre così tante e impreviste che gli avvenimenti possono, a volte, contraddire gli scenari più precisi elaborati a tavolino.

Perfino gli Stati Uniti, da anni la più grande potenza mondiale, possono essere vittima di queste contraddizioni e l’ex Presidente Trump lo ha dimostrato in più occasioni.

  • Chi l’avrebbe mai detto, ad esempio che lui, dichiarato nemico dell’Iran e fautore delle più estese sanzioni contro quel
Leggi tutto

La Russia mette in guardia la NATO dall'invio di truppe in Ucraina

mentre si profila un’escalation “spaventosa”

Zero Hedge

Le ultime dichiarazioni del Cremlino rilasciate venerdì in mezzo alla potenziale nuova crisi ucraina che ha visto una seria riacutizzazione nei combattimenti nella regione del Donbass:

La Russia  prenderà “misure extra per garantire la propria sicurezza” se dovesse osservare un eventuale dispiegamento di truppe NATO all’interno dell’Ucraina, secondo la dichiarazione del Cremlino venerdì secondo Reuters .

Ha fermamente messo in guardia contro qualsiasi potenziale incombente movimento di truppe della NATO dopo che … Leggi tutto

DA UN ALTO UFFICIALE MILITARE

Stanno costruendo campi da 8000 persone in ogni regione, in moduli container da 42, e chissá a cosa serviranno: Gare d’appalto aperte per l’installazione di campi container, lenzuola, vestiti, ecc… in ogni regione d’Italia. A cosa serviranno lo lasciamo all’immaginazione…

acquistinretepa.it/opencms/opencms/scheda_altri_bandi.html

Allestimento di campi container per l’assistenza della popolazione in caso di eventi emergenziali

Per Claudio Borghi sono routine: 

 

Leggi tutto

da Libera Espressione:

Bellissimo documentario, realizzato dall’avvocato #Devetag, aiuta a capire gli intrecci con Gates e le case farmaceutiche, così pure le politiche pro vaccini che sono cambiate nel nostro Paese dopo precisi impegni presi dal nostro governo nell’ambito della Global health security agenda (Ghsa), destinata a sostenere l’attuazione del regolamento sanitario internazionale dell’Oms e che comprende undici pacchetti di misure, tra i quali la vaccinazione

Alessandra Devetag, avvocato di Trieste, nel 2017 aveva presentato un esposto contro l’allora ministro … Leggi tutto

Nel fine settimana Iran e Cina hanno firmato un massiccio accordo di cooperazione di 25 anni nelle aree economiche e militari.

Iran e Cina hanno firmato un accordo di cooperazione a lungo termine con una durata di 25 anni. Secondo la televisione di stato iraniana, il cosiddetto accordo di cooperazione globale è stato firmato sabato dai ministri degli esteri di entrambi i paesi, Wang Yi e Mohammed Jawad Sarif.

Il fulcro dell’accordo sono i futuri investimenti della … Leggi tutto

Grande presenza ebraica nelle ONG pro-immigrazione

Un interessante articolo dell’Occidental Observer:

Coinvolgimento ebraico nelle organizzazioni contemporanee di rifugiati e migranti – Parte prima

28 dicembre 2018 / di 

“Le vittime della Sinagoga dell’Albero della Vita sono morte in modo che i rifugiati potessero vivere”.
Rob Eshman, Jewish Journal

 Cerchiamo vantaggio attraverso i nostri morti. Facciamo della nostra morte il tuo problema. Il che significa che troviamo nel nostro defunto troviamo a titolo di cortesia a voi , per aiutare voi , a … Leggi tutto