Maurizio Blondet

IN VENEZUELA, INOSSERVATI.

 

Hanno attraversato il Pacifico – perché possono percorrere 12.300 chilometri senza rifornimento –  e sono atterrati in Venezuela. I due bombardieri strategici russi TU 160, supersonici a geometria variabile, hanno poi intrapreso una esercitazione sopra il mar dei Caraibi, durata 10 ore e volando per ottomila chilometri.   E’ la risposta di Putin alla volontà americana di stracciare i trattati INF,  che in pratica significa  la volontà  americana di minacciare la Russia dall’Europa con missili atomici a medio raggio. I

Leggi tutto

OMAGGIO ai francesi in lotta (loro)

 

 

A Lione, gridano “Macron Dimissioni”; e gli automobilisti di passaggio suonano il clacson in appoggio.

Migliaia di Gilet Gialli manifestano a Tolosa (dove sono stati usati due blindati) , a Marsiglia

Leggi tutto

LEZIONI DI STORIA AI TEDESCHI. CON FOTO DI SALVINI.

Non è stata l’iper-inflazione tedesca a portare Hitler al potere. E’ stato Bruening con la deflazione”:  così avverte Robert Kuttner,  economista-Nobel e gran  divulgatore.  Fatto interessante, articoli sullo stesso tema “storico” e dello stesso tenore sono apparsi quasi simultaneamente  su Economist, The Guardian, Independent, New York Times e Salon.com ., più qualche medium francese autorevole.

Chiaramente queste centrali stanno avvertendo la  Commissione Europea e Berlino che il loro “malsano pregiudizio a favore dell’austerità”  deve cessare, altrimenti “prospera

Leggi tutto

Carl Zimmer

La peggiore estinzione di massa del pianeta – 250 milioni di anni fa, alla fine del periodo Permiano – potrebbe cambiare il clima oggi.

Circa 252 milioni di anni fa, la Terra è quasi morta.

Negli oceani, il 96 percento di tutte le specie si estinse. È più difficile determinare quante specie terrestri siano scomparse, ma la perdita è stata paragonabile.

Questa estinzione di massa, alla fine del periodo Permiano, fu la peggiore

Leggi tutto

di Roberto PECCHIOLI

Due eventi tra cronaca, politica ed economia hanno caratterizzato le ultime settimane, l’assassinio del giornalista dissidente saudita Kashoggi, fatto a pezzi nell’interno dell’ambasciata a Istanbul del suo paese e il clamoroso arresto in Canada, per ordine Usa, di Meng Wangzhou, figlia del fondatore del gigante tecnologico cinese Huawei e direttrice finanziaria della compagnia. Il delitto Kashoggi, commissionato quasi certamente dal principe ereditario Bin Salman avrebbe suscitato un’ondata di indignazione internazionale se l’Arabia Saudita non fosse il ricco

Leggi tutto

CHE NOIA

Il terrorista solitario di Strasburgo è stato ucciso, quindi non racconterà come si è “radicalizzato”.  Che noia.  I suoi atti sono stati rivendicati da DAESH, che è un’organizzazione islamica creata dagli USA, e i suoi amici nella NATO, pagata dai sauditi per abbattere il  governo di Assad.  La rivendicazione è avvenuta tramite il SITE di Rita  Katz.  Del resto il nome e l’identità del terrorita  sono apparsi sui social  israeliani solo 3 ore dopo  la strage. Come sempre,  loro sanno

Leggi tutto

LO STALIN DELLA RUMENTA

Quando tra i fumi fetenti della discarica romanesca ne hanno parlato le radio, non volevo crederci. Secondo loro, la Virginia Raggi era addirittura contenta del fatto, perché aveva un progetto: “l’uso creativo dei rifiuti” invece della loro dissipazione negli odiati incineritori. Isole dove i  rifiuti sarebbero stati “riutilizzati” da “artigiani”, eccetera.

Invece tutto vero. La sindaca grillina l’ha annunciato il 4 aprile 2017 annunciando il Piano Quinquennale Pattume. “Dalla Green Card al riuso creativo. Così porterò la differenziata

Leggi tutto