Maurizio Blondet

MATTARELLA, PARLI AI GIUDICI  (il discorso è pronto).

Dobbiamo leggere cose così:

“Palamara voleva contare su un procuratore a Perugia che mettesse sotto inchiesta i suoi “nemici”, Paolo Ielo e Giuseppe Pignatone. Sirignano, in un’intercettazione del pomeriggio del 7 maggio viene contattato da Palamara: «Questo (Borrelli, ndr) ce l’ha le palle per farlo? Perché mi dicono che è il candidato di Area». Sirignano lo tranquillizza: «Ho parlato con Peppe e gli ho detto: “Guarda che se vai tu a Perugia, è perché sei affidabile. E capiscimi cosa vuol

Leggi tutto

Lerner fa il megafono di Soros (e crede di essere originale)

Su Repubblica Lerner attacca chi critica Soros: “Mascalzonate”. Poi lo difende: “Se un riccone manifesta le sue idee liberal deve esserci sotto qualcosa”

La difesa a spada tratta arriva dalle colonne di Repubblica. Il commento Se Soros diventa il diavolo porta la firma di Gad Lerner che si scaglia contro chi lo accusa di orchestrare l’invasione degli immigrati dal Nord Europa, finanziando quelle ong che fanno da staffetta dalle coste

Leggi tutto

EX ORIENTE LUX

Il 9 giugno, il patriarca ha  consacrato il Libano alla Vergine.

Riconosco la Madonna Pellegrina che vidi  avanzare sopra una immensa folla in viale Monza a Milano. Avrò avuto quattro anni.  Mi resta fisso nella memoria mio padre – allora poco più che ventenne – con le lacrime agli occhi. “Madonna pellegrina, fammi trovà ‘na casa e  na cucina”:   un po’ per scherzo e con una battuta per nascondere la commozione, perché  eravamo sfollati ed abitavamo in  un locale di

Leggi tutto

TRUMP E I DEMOCRATICI UNITI NELLA LOTTA CONTRO I COLOSSI TECH?

Il senatore repubblicano Ted Cruz del Texas può essere nemico di Trump (lo ha sfidato nelle presidenziali, restando sconfitto) ma sui Colossi del tech –  Google, Apple, Facebook, Amazon Twitter   e Microsoft  – la pensa come The Donald: “Da parte delle grandi aziende tecnologiche c’è un costante modello di unilateralità politica e censura [contro i repubblicani]”, ha scandito durante un’audizione al Senato. “Non solo queste imprese hanno il potere di sopprimere quelle voci con cui non sono d’accordo.

Leggi tutto

E LUI, MUTO....

Possibile che Sergio Mattarella non ne sapesse nulla?”. Toghe sporche, Paolo Becchi e il più grave dei sospetti

Li hanno beccati con le mani nella marmellata. Ma visto che sono giudici, allora si possono pure leccare le dita. Da quando la politica ha abdicato di fronte alla magistratura, correva l’ anno 1992, siamo costretti a fare i conti con la vera casta, quella dei giudici. Impunita e, col beneficio del dubbio, anche corrotta.

È il caso dello scandalo che ha

Leggi tutto

L'ENORME POTERE DI BLACKROCK, LA FINANZIARIA AMATA DA BERGOGLIO
(MB.:  un lettore mi gira questa eccezionale indagine di “Altrainformazione”  aprile 2015):

FU DAVVERO BLACKROCK A ISPIRARE IL “CAMBIO DI SCENA” DEL 2011 IN ITALIA ?

DI

MARIA GRAZIA BRUZZONE

FU DAVVERO BLACKROCK A ISPIRARE IL "CAMBIO DI SCENA" DEL 2011 IN ITALIA ?

 

La RocciaNera negli opachi intrecci fra fondi di investimento e megabanche che si stanno comprando tutto.

Il nuovo Limes su Chi ha paura del Califfo?

Leggi tutto

a 1/2 Ora in più

POLITICA

 

Alberto Bagnai: “La Ue cerca l’incidente con un atteggiamento ricattatorio e mafioso”

Il senatore leghista a Mezz’ora in più: “Tria sta trattando, ma se fosse chiaro che l’atteggiamento dell’Unione europea fosse pretestuoso dovrebbe dire no”.

https://rutube.ru/video/52be2ahttps://rutube.ru/video/52be2ac800af92162230dc0cd28793a1/c800af92162230dc0cd28793a1/

: quando si fa una trattativa bisogno aver chiaro l’obiettivo : duole rilevare che la quota salari a partire dagli anni ’80 è andata scendendo e i sindacati erano quelli che facevano le trattative.

Leggi tutto

BERGOGLIO E' "PROGRAMMATO" -  COME GRETA?   -  Per  la  "transizione energetica"

«Se oltrepassiamo la soglia degli 1.5º C delineata nell’obiettivo dell’Accordo di Parigi»  seguiranno effetti “catastrofici” – E  «manca solo poco più di una decade per raggiungere questa barriera del riscaldamento globale». Non è stata Greta a pronunciare queste parole, o altro credente nel riscaldamento globale causato d all’uomo.

E’ stato El Papa ,   giorni fa,  salutando  i miliardari capi della dozzina di multinazionali petrolifere che ha raccolto in Vaticano:  a porte chiuse, come il Bilderberg. 

Parlava a Ben Van Beurden,

Leggi tutto