Maurizio Blondet

di Roberto PECCHIOLI

“Seconda stella a destra: / questo è il cammino / e poi dritto/ fino al mattino. Non ti puoi sbagliare perché / quella è l’isola che non c’è.” E’ l’incipit della bella canzone di Edoardo Bennato, L’isola che non c’è, Neverland, la terra di fantasia dove vive la sua eterna infanzia Peter Pan, il fanciullo che non vuole crescere, a capo della banda dei Bimbi Sperduti. Sindrome di Peter Pan, tecnicamente nanotenia psichica, è il la

"COME MAI VOTA SEMPRE MENO GENTE?"
Zagrebeisky e Boldrini

Come mai la gente non vota più?  Se lo  chiede col dovuto ritardo un costituzionalista radicalchic, Zagrebelski. Era ora. Col 60 % di astensioni ad Osta, che qualcuno si accorgesse: del semplice fatto  che quando l’astensione supera la metà,  i risultati del voto non hanno alcun senso né legittimità.

Naturalmente Zagrebelski, essendo un radical-chich,  non dà risposte  se non sbagliate,  proprie del suo ceto di privilegiati che dalla democrazia “rappresentativa” o “delegata” traggono i loro privilegi.

Egli

Volevano l’EMA a  Milano. Ma avete mai visto Amsterdam?

 

I potentissimi oligarchi del farmaco eurocratico, da Londra, sarebbero dovuti venire a Milano. Il tragicomico è che Maroni e il sindaco (si chiama Sala)  hanno promesso tutto. Ma scusate, voi potendo scegliere, stareste a Milano? Città sporca  dove persino in centro il Sindaco (Sala, si chiama) non   fa’ rinnovare l’asfalto dei marciapiedi?  E dare una mano ti tinta ai palazzi sporchi e bruttati da scritte tipo Bronx? Scusate, ma sapete cosa è Amsterdam? E’ la Venezia del Nord. Perfettamente

Scoperta: c'è  la Mafia anche al liceo Virgilio di Roma. Peggio di quella degli Spada.

Salta fuori che al liceo Virgilio di Roma, i “ragazzi de  sinistra”  hanno fatti l’okkupazione  con spinelli, alcol,  sesso,  si sono ripresi mentre scopano  e hanno  postato   il porno  video  su youtube, ovviamente.   E’ una cosa che tutti sapevano  e tacevano –   mica c’è solo la mafia  ad Ostia –    l’anno  scorso uno studente del Virgilio s’è fatto arrestare perché spacciava coca a un minore, il Rutelli ha raccontato che sua figlia  era voluta andare via perché, gli aveva detto,

Da "La Stampa"  un odore di totalitarismo.  Neocon.

“I cavalli di Troia del Cremlino: la rete d’influenza della Russia con i politici europei — Italia, Grecia, Spagna: un nuovo saggio dell’Atlantic Council mette in fila fatti, incontri, protagonisti. Da noi spiccano tuttora M5S e Lega”

Così  un articolo apparso su La Stampa, giornale diretto da un neocon americo-israeliano , apparso il 19  novembre.

http://www.lastampa.it/2017/11/19/esteri/i-cavalli-di-troia-del-cremlino-la-rete-dinfluenza-della-russia-con-i-politici-europei-mTLpW72I6N3hwg90JXqVqK/pagina.html

Maurizio Molinari appena nominato direttore di La Stampa, festeggia con Calabresi, appena elevato a direttore di La Repubblica. Due voci oggettive  e

                                                                 di ROBERTO PECCHIOLI

 

Laura Mesi è una bella donna brianzola di 40 anni, istruttrice di fitness in una palestra. La storia che l’ha portata sulle pagine dei giornali da protagonista delle reti sociali, è quella delle sue nozze, celebrate con se stessa. Si chiama sologamia, un neologismo che descrive la condizione di chi rifiuta ogni condizione di coppia, ed anche il “poliamore”, preferendo un vero e proprio auto matrimonio.

Laura ha invitato 70 persone, ha comprato l’anello ed ha perfino

Ma Trump ha ordinato un primo colpo atomico  - e non gli hanno obbedito?

Come mai di colpo diversi generali Usa si mettono a filosofare che, se loro ricevessero dal presidente l’ordine di un fare un attacco atomico, loro gli direbbero  che “è illegale”?

Lo ha fatto il generale dell’Air Force John Hyten, da un anno comandante dello  U.S. Strategic Command, ossia proprio il responsabile del bottone rosso per   scatenarla guerra atomica. Lo  ha detto  sabato 18, ad un Halifax International Security Forum:  ha ricordato che esiste un diritto di Guerra che vieta l’uso

EL PAPA PARLA DI FINE VITA. E SOLLEVA NUOVI "DUBIA"

di Giulio Giampietro

Ho tre domande sul testo seguente, e poi due domande riepilogative.

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
AI PARTECIPANTI AL MEETING REGIONALE EUROPEO
DELLA “WORLD MEDICAL ASSOCIATION”
SULLE QUESTIONI DEL “FINE-VITA”

[Vaticano, Aula Vecchia del Sinodo, 16-17 novembre 2017]

Al Venerato Fratello   Mons. Vincenzo Paglia
Presidente della Pontificia Accademia per la Vita

[…]Per stabilire se un intervento medico clinicamente appropriato sia effettivamente proporzionato …. Occorre un attento discernimento, che consideri l’oggetto morale, le circostanze e le intenzioni dei