OBAMAGATE! Altro che Russiagate…

 

Barak Obama, da presidente uscente, usò  le ultime settimane della sua carica, e gli strumenti di potere di cui ancora disponeva  pienamente (Cia, FBI ecc.) , per incastrare il generale Flynn,  consigliere di Trump appena eletto,  onde costruire di sana pianta  l’accusa  della sua collusione con Mosca: ciò che ha portato al  Russiagate contro Trump, causa basata sul nulla ma durata mesi e mesi, e occupato le aperture dei tg  e alimentato  le prime pagine dei “grandi giornali”.

Adesso, riabilitato Flynn, piovono le prove che incastrano Obama e tutti i suoi complici nella Cia, nell’FBI, nei ministeri, nei media.

Trump twitta tutto allegro: “Mai un presidente ha tramato contro un futuro presidente” Obamagate!”.

Se lo scandalo non viene soffocato (e diventa difficile), si aprono guai anche per gli “amici italiani di Obama” , piddini, gentiloniani e renziani, la loro “università” Link Campus, i loro “servizi”  al loro servizio  e  i loro Mifsud che hanno partecipato  a creare le prove false contro Trump  e  mostrare che era manovrato da Putin.

Le nuove rivelazioni i mostrano che l’ex presidente  Barack Hussein Obama è stato direttamente coinvolto in un complotto con  abuso di potere e  può  aver commesso crimini perseguibili  in tribunale. (“very serious crimes”, gongola Donald. Non solo Obama fu  l’organizzatore della falsa causa di impeachment “Russiagate”, ma adesso si apprende che è anche dietro la campagna di scherno e derisione sul  come Trump ha gestito la crisi del  coronavirus.

Ricordiamo che nel marzo 2017, Trump  segnalato di avere  informazioni che l’amministrazione Obama avevasi è avvalsa illegalmente di servizi informatici e   aveva intercettato gli uffici del candidato Trump alla Trump Tower di New York.  Ora si diverte lui:

 

Per i particolari,  rimando a Scenari Economici:

OBAMA HA PARTECIPATO ALLA CONGIURA PER INCASTRARE FLYNN. Parola del suo avvocato

 

https://scenarieconomici.it/obama-ha-partecipato-alla-congiura-per-incastrare-flynn-parola-del-suo-avvocato/#.XrmG3S50F2g.twitter

a a Mittdolcino.com:

 

LO SCANDALO FISAGATE E’ UFFICIALMENTE ESPLOSO

 

L’antefatto :  il generale  Michael Flynn, , già direttore dell’intelligence militare interforze, fu accusato dal Procuratore Speciale Robert Mueller di collusioni con la Russia, per contatti con l’ambasciatore russo a Washington. Fu costretto alle dimissioni da consigliere per la sicurezza nazionale dopo solo 24 giorni di servizio.

I documenti relativi al caso di Michael Flynn desecretati, mostrano che negli interrogatori dell’ex consigliere per la sicurezza nazionale di Trump, i funzionari dell’FBI avevano quale obiettivo il “farlo mentire, in modo da poterlo perseguire o farlo licenziare”.

https://www.nationalreview.com/news/fbi-agent-questioned-whether-goal-of-flynn-interview-was-to-get-him-fired-handwritten-notes-show/

Attraverso il suo legale, Flynn ha da poco fatto sapere che si dichiarò colpevole, patteggiando, solo in quanto l’FBI aveva minacciato di accuse penali suo figlio! L’ammissione di colpa in patteggiamento (legata a presunte false dichiarazioni) probabilmente verrà revocata e Flynn potrebbe anche essere reintegrato nel governo di Trump.

https://www.redstate.com/elizabeth-vaughn/2020/04/28/827051/

Il proscioglimento di Flynn sarebbe già stato un’enormità, poi è arrivato “il” tweet di Trump, che attendevamo da anni, con cui inizia ufficialmente …il diluvio:

“Beccato James Comey, il  poliziotto sporco!”, twittò Trump…

Comey era   il direttore dell’FBI (dal 2013 al 2017) ed è  stato  vertice della catena di comando dell’FBI che ha gestito  la fabbricazione delle prove

Ormai si moltiplicano segnali di imminente arrivo della tempesta a Roma….questo si comprende bene proprio dal silenzio di tomba dei media mainstream italiani sul FISAgate, anzi questa è la prova regina del fatto che l’Italia è coinvolta appieno nello scandalo.

Se ne facciano una ragione gli amici fraterni dei dem USA che reggono la UE e che controllano ogni articolazione del disastrato Stato italiano….la tempesta è in arrivo.

Per avere qualche spunto, concentriamoci su un nome: PRIESTAP. Lo vedete nell’organigramma di cui sopra, al tempo era direttore del controspionaggio dell’FBI.

E’ il destinatario di questa mail in cui I “dirty cops” dell’FBI riferiscono che Flynnn (identificato come CROSSFIRE RAZOR) si difende bene e non appare perseguibile. Anche se NON CHIUDERANNO LE INDAGINI…

 

Ecco la trascrizione di un interrogatorio di Priestap presso il Judiciary Committee della Camera dei Rappresentanti, in giugno 2018, quando del FISAgate si parlava pochissimo anche negli USA.

https://www.lawfareblog.com/document-transcript-bill-priestap-interview-house-judiciary-committee

Vediamo la pagina 79 del resoconto, molto interessante perché è un atto pubblico. Esso indica esplicitamente il coinvolgimento di governi stranieri (v. testo in rosso, sotto) come partner di un’operazione che Priestap sovrintendeva (oggi sappiamo che tale operazione era  “sporca”, illegale)…. chissà quale è il governo estero coinvolto…FORSE QUELLO DI UN PAESE CON FORMA DI STIVALE AL CENTRO DEL MEDITERRANEO ??? (purtroppo le parti che ci interessano sono ancora classificate…).

Attendiamo gli sviluppi giudiziari che presto arriveranno (dagli USA, dove non ci sarà pietà per le responsabilità italiane….), nel frattempo sui media USA lo scandalo è scoppiato ufficialmente. Per ora, iniziano a parlarne apertamente i media vicini ai Repubblicani. Gli altri, quando non si potrà più nascondere (a causa degli arresti e delle inquisizioni eccellenti), seguiranno.

Chissà se l’attivismo dell’ex premier Matteo “bilderberg” Renzi e la sua “leggera agitazione” di queste settimane….si devono al rischio che il suo amico Joe Biden si frantumi politicamente prima delle elezioni di novembre…..

…..oppure al fatto che una tremenda tempesta sta per abbattersi direttamente sul suo governo….considerato che a fine 2016 era andato proprio alla Casa Bianca in visita da Obama (forse era una visita “organizzativa” ?)

[…]

.infatti gli Stati Uniti sono l’unica entità in grado di salvarci – con l’ITALEXIT – dalla distruzione dell’Italia che l’EU tedesca sta per avviare – in modo ignobile ma sempre nel più perfetto stile tedesco – utilizzando la crisi economica post Covid-19.

rumors sono già interessanti….

Print Friendly, PDF & Email