CHICCO ADOTTA LA NUOVA NARRATIVA

Auschwitz è colpa dei  polacchi e dei cattolici.  Assistiamo qui all’interessantissimo fenomeno psichico  del cambio di narrativa in quelli che Israel Shamir chiama “i padroni del  discorso”.  Lo sterminio nazista degli ebrei durante l’occupazione tedesca della Polonia, diventa a poco a poco colpa collettiva del popolo polacco, in quanto cattolico. Del resto Hitler era cattolico  battezzato e cresimato.

Qui l’inutile protesta polacca: 

Come spiegato in vari articoli, dal 2017 la Polonia viene  ssempre più fermamente  ritenuta corresponsabile nella shoah;  i discendenti delle vittime  stanno facendo  cause per ottenere dall’attuale governo di Varsavia la restituzione di  beni mobili e immobili, che loro parenti dovettero abbandonare o furono sequestrati in Polonia da 1939 al1945 (quando il Paese era sotto l’occupazione tedesca), o la compensazione dei beni stessi.  Praticamente, chiedono alla Polonia con-colpevole  di nazismo,  almeno 60 miliardi.

Varsavia  è con le spalle al muro. Perché  il governo degli Usa  nel dicembre del 2017 ha varato una legge con la quale “sorveglierà” se la Polonia adempirà il proprio “obbligo” di restituire i beni sottratti in guerra dalla Germania agli ebrei polacchi. Ora, secondo tale legge americana, se le proprietà sottratte dalla Germania agli ebrei polacchi risultassero non avere più eredi, la Polonia dovrebbe restituire, al posto della Germania la cifra equivalente agli enti ebraici, che mantengono viva la memoria (e non solo) del cosiddetto “olocausto”.

Nel  frattempo, hanno vietato che si celebrassero Messe nel campo di Auschwitz,  che si  celebravano per  le  migliai di cattolici polacchi che vi sono  stati uccisi, fra cui padre  Massimiliano Kolbe.

E’ curioso dal punto di vista della psicologia, constatare come la nuova versione dell’olocausto,  con il trasferimento della colpa collettiva  dal popolo tedesco al polacco, e per estensione ai cattolici, sia contagiosa.  La vive nella sua carne anche il celebre direttore di tg,   a cui già sembra di avere parenti polacchi passati per il camino.   Sono sicuro che fra qualche anno questa diverrà la Memoria ufficiale. Arretra nell’ombra la colpa tedesco-hegeliana. Il genocidio lo compirono i polacchi, in quanto cattolici.

Print Friendly, PDF & Email