Sono quasi contento. Tutto ciò sta per finire. Buon Giubileo.

Bergoglio: ‘Misericordia va anteposta al giudizio‘. Da un punto di vista morale, sacramentale ed escatologico, questa è apostasia”. Così mi scrive dal letto del suo male l’amico Siro Mazza con un SMS fulminante.

Così, mi obbliga a parlare, mentre sono ammutolito. La verità cattolica, calpestata ogni giorno da Bergoglio fra gli applausi del Mondo, è evidente. Ma ripugna parlarne per molti motivi: non ultimo, l’ignoranza della dottrina cattolica nei credenti, per non dire lo spregio in cui è tenuta

UE: come si decidono le sanzioni alla Russia.  Renzi non ostante.

Prima di tutto una correzione al troppo esultante titolo ““L’Italia blocca l’estensione delle sanzioni UE alla Russia”.

In realtà, l’Italia è uno dei cinque stati che al vertice di Antalya, a metà novembre, al margine del G20 e sui ordine degli Usa, ha votato il prolungamento delle sanzioni alla Russia – insieme a Germania e Francia e Spagna. Anzi, il prolungamento delle sanzioni era stato deciso già molti mesi prima in sedi riservatissime, nemmeno dai governi europei, se il 3

“L'Italia blocca l'estensione delle sanzioni UE alla Russia”

Almeno, questo è il titolo del Deutsche Wirtschafts Nachrichten. “Sorprendentemente”, continua l’articolo, “mercoledì il governo italiano ha bloccato sul nascere una decisione su una estensione delle sanzioni economiche contro la Russia. ‘Abbiamo chiesto un dibattito sulla questione’, ha detto un portavoce della rappresentanza italiana a Bruxelles. In realtà, era inteso che mercoledì gli ambasciatori dei 28 paesi membri della Ue dovessero prendere una decisione senza ulteriore dibattito, dopo che gli occidentali avevano già approvato una risoluzione il mese scorso a

Eurodispotismo. Una dittatura dell'idiozia

Fra gli starnazzamenti del pollaio mediatico per la vittoria al primo turno delle Le Pen, è spuntato qualche dato e grafico molto istruttivo. Che dicono: nell’euro, il popolo francese muore. Figurarsi l’italiano. Punto primo:

Il francese è più produttivo del tedesco.

Produttività comparata
Produttività comparata

A riconoscerlo è nientemeno che Heiner Flassbeck, già segretario di Stato nel ministero delle Finanze tedesco e poi economista dell’UNCTAD (UnitedNations Conference on Trade & Development), in un’intervista al Deutsche Wirtschaft Nachrichten.

Come mai allora la Francia

Washington ci  manda   il castigatore:  “Mosca resta il nemico principale”

La vittoria del Front National? Lasciamo che ne parlino fino allo sfinimento i

media, nel panico, per metà finto (lo spiego poi). Per ora una notizia è più urgente:

Adam Szubin, sottosegretario al Tesoro Usa per il Terrorismo e l’Intelligence Finanziaria viene in Italia, Germania e Regno Unito per discutere le sanzioni contro la Russia”. Nella visita, dal 7 al 10 dicembre, l’americano si concentrerà con i governanti di quei paesi – dice il comunicato ufficiale del Tesoro

Anche a San Bernardino era in corso una simulazione...

Nel nostro centro si sono esercizi di simulazione ‘active shooter’ tutti i mesi!”: così si lamentava in un messaggino una infermiera che lavora al Centro Disabili dove è avvenuta la sparatoria. L’infermiera si chiama Dorothy Vong, e la sua testimonianza è stata riportata dal Los Angeles Times.

Le esercitazioni “active shooter” (sparatore attivo) sono appunto simulazioni in cui si suppone che gli agenti di polizia,Guardia Nazionale e soccorritori sanitari diventano esperti, per così dire, come trattare gli stragisti

Il Satana  nell'Islam: con quale metodo viene suscitato?

L’indizio decisivo è il fatto che i due di San Bernardino – musulmani, lui inserito e benestante, che aveva appena comprato casa – abbiano lasciato la loro bambina di sei mesi per andare a massacrare e ad essere ammazzati, abbandonandola per sempre: non può essere qui all’opera che Satana. Solo un’ossessione o possessione satanicamente indotta può, credo, far superare i più elementari sentimenti naturali. C’è un satana scatenato nel mondo terminale d’oggi, le sue manifestazioni – anzi i suoi trionfi

Alla guerra a passi da gigante: gigante  demente

Sia chiaro: la Turchia è membro della NATO e nostro alleato”, ha detto Obama a Parigi a margine del vertice sul clima. Le prove (schiaccianti) portate da Mosca che Erdogan e famiglia trafficano il petrolio di DAESH? “Totalmente assurde, ha risposto Steve Warren, portavoce del Pentagono. Ha deciso di posizionare batterie di Patriot al confine tra Turshia e Siria, come voleva Erdogan (e non aveva finora ottenuto). Contemporaneamente, la NATO – su raccomandazione del comando americano dell’alleanza –