John Kerry non è caduto dalla bici. E’ stato ferito da un “amico” DAESH

khalimov-kBGB-U1050517322741hT-700x394@LaStampa.it

John Kerry si è rotto il femore cadendo dalla bicicletta”: così i media del 31 Maggio scorso. Il ministro degli esteri di Obama, a Ginevra per le trattative con l’Iran, s’era voluto prendere uno svago, a 71 anni, in una località della Francia, Scionzer .

Ci ho creduto anch’io. A 71 anni, rompersi il femore in bici è un guaio, il pvero Kerry starà fuori dalla scena politica per chissà quando, la politica estera Usa finirà in mano alle Nuland…

Leggi tutto

 

Il 27 maggio, la tv Al Jazeera ha fatto uno scoop: una lunga intervista ad Abu Muhammad Al-Julani. Chi è costui? L’ “emiro” di Jabhat Al-Nusrah. Cioè, grosso modo, la vecchia Al Qaeda.

 

 

Benchè nascondesse il volto durante la lunga intervista, questa è stata rispettosa come davanti ad un capo di Stato. Magnanimo e soave,   Al Joulani ha detto: quando il regime di Assad sarà caduto, in Siria tutte le minoranze sarano consultate prima di instaurare lo

Leggi tutto

Putin. Ossia,  “vivere senza menzogna”

Un lettore mi ha girato questo video. Non è recentissimo. E’ un breve discorso che Vladimir Putin ha pronunciato il 13 giugno 2013 davanti ad una grossa delegazione di ebrei (per lo più americani) della potente setta Lubavitcher, la quale pretende da anni di prendersi, e portare a New York, i 4500 volumi della “Biblioteca Schneerson”, raccolta dal fondatore della setta (primo “Messia”  di questi fanatici e capostipite di altri “messia”), rabbi Yosef Yitzhak Schneerson, vissuto nell’impero zarista alla fine

Leggi tutto

  • Se “trionfa la convinzione che tutte le esigenze, per il solo fatto di esistere, debbano essere soddisfatte” ;
  • Se l’ideologia dominante “favorisce tutti gli stimoli e dà legittimità a tutte le esigenze”;
  • Se “l’ideologia non riconosce vizi e virtù, ma soltanto esigenze”;
  • Se si è voluto che”gli uomini siano indifferenti all’autorità morale”, e si proclama che “esistono tanti fini individuali quanti sono gli individui”;
  • Se la società progressista bolla come “reazionari (…) i pochi uomini liberi che si riconoscono in
Leggi tutto

Basta mettere in fila alcune notizie o voci di propaganda.

  • Lo Stato Islamico proclama di essere in grado di acquistare dal Pakistan, entro dodici mesi,   la sua prima bomba atomica e di farla penetrare negli Stati Uniti.   Se n’è vantato su Dabiq, la rivista patinata e plurilingue che Daesh pubblica con grande scialo.
  • E’ una vanteria? No, assicura il fotoreporter britannico John Cantlie: “Lo Stato Islamico ha miliardi di dollari in banca, così possono comprare un ordigno atomico attraverso
Leggi tutto

La Banca d’Inghilterra ha un piano B, segretissimo,   nel caso che il Regno Unito decida di uscire dall’Unione Europea. Ce ne hanno dato notizia i nostri media valorosi. L’Ansa ha persino titolato: “Gaffe clamorosa della Bank of England.
Ha mandato per errore al quotidiano Guardian una e-mail coi dettagli su un progetto segreto per valutare i rischi finanziari nel caso di una ‘Brexit’, l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea. E’ stato uno dei dirigenti della banca che ha erroneamente

Leggi tutto

Dall’amico Francesco Ruggeri ricevo questa lettera amaramente divertente

 

 

Caro Maurizio,

sabato 23/5 ho partecipato a un convegno di “single” cattolici il cui programma prevedeva, tra l’altro, un’ora di adorazione eucaristica (assai ben predicata dal parroco della chiesa che ci ospitava e che tra l’altro è stato in ginocchio davanti al Santissimo per un’ora intera) cui sarebbe seguita una relazione tenuta da un prete (un altro, non il buon parroco), rettore di Seminario, pluridottorato e docente di varie discipline (Sacra

Leggi tutto

Confesso che di Norberto Achille, il presidente delle Ferrovie Nord, non avevo mai sentito parlare. Evidentemente non ha mai dato notizia di sé per qualche bel successo nella gestione dell’ente (una SpA posseduta al 57% dalla Regione Lombardia), fino a qualche giorno fa. Quando si è saputo che: “ Norberto Achille avrebbe utilizzato impropriamente la cassa della società, con acquisti   e spese per 600 mila euro. Fra queste spese brillano: “ abbonamento pay tv, pasti al ristorante, capi d’abbigliamento

Leggi tutto