Ventimila, al massimo. Naziskin.

Per La 7 non c’è stata

“A Berlino, mentre la loro manifestazione è stata dispersa diverse ore fa per inosservanza delle norme igieniche, ecco qualche decina di oppositori alle misure anti-Covid che cercano di entrare al Reichstag! Dopo diranno che non sono affatto estremisti”

(Thomas Wieder, corrispondente di Le Monde in Germania)

Lo stesso:

“Dopo l’ordine di dispersione nel primo pomeriggio, i manifestanti, molti dei quali erano seduti per strada, sono rimasti  e hanno gridato “resistenza!” “, e ” noi siamo il popolo! “- uno slogan usato dall’estrema destra – prima di iniziare l’inno nazionale tedesco.

Intitolato “Festival della libertà e della pace”, l’evento, che riunisce “liberi pensatori”, attivisti anti-vaccini, teorici del complotto e anche simpatizzanti di estrema destra, è stato il secondo del suo genere in un mese e preoccupa le autorità.

La folla è molto mista, di tutte le età, comprese le famiglie con bambini molto piccoli. Le bandiere arcobaleno della pace e le bandiere tedesche stanno fianco a fianco, i manifestanti hanno anche ripetutamente gridato “La Merkel deve andare!”  È lo slogan del partito alternativo di estrema destra Alternativa per la Germania.

Sulla bandiera della Germania Comunista, Bettina, ottantenne,  ha scritto 2.0 –  “Si vive nella paura,  la gente denuncia chi non porta la maschera, è la Stasi del 21mo secolo.  La dittatura è di ritorno col virus”.

“Non sono un simpatizzante dell’estrema destra, sono qui per difendere le nostre libertà fondamentali”, insiste Stefan, berlinese di 43 anni, testa rasata, indossa una maglietta grigia con scritta in maiuscolo bianco: “Pensare aiuta ! “. “Siamo qui per dire: dobbiamo stare attenti! Crisi coronavirus o no, dobbiamo difendere le nostre libertà ”, reagisce Christina Holz, una studentessa di 22 anni, che indossa una maglietta chiedendo il rilascio di Julian Assange, fondatore di WikiLeaks detenuto nel Regno Unito. Diversi avevano bandiere con la faccia di Trump. Perché? “Perché la sua politica è quella buona, specie verso la Russia” . Molti manifestanti davanti all’a,biasciata russa i hanno inneggiato: “Putin! Putin!” cohttps://twitter.com/perla_Irina1/status/1299720249042972675

Sviluppo interssante:
Il commissario capo della polizia, Michael Fritsch (57), della Bassa Sassonia, ha tenuto un discorso pubblico alla manifestazione di Dortmund il 9.8.2020, invocando la creazione trasversale dello strumento di difesa della libertà.

“Io sono al servizio della gente, non delle istituzioni”

 

Print Friendly, PDF & Email