QUELLI DEL PD: “UMANITARI” CHE SFRUTTANO I BAMBINI ITALIANI.

Affidamenti illeciti di minori, arresti

Nel Reggiano, a bimbi anche ‘lavaggio cervello’ in psicoterapia

Diciotto persone, tra cui il sindaco Pd di Bibbiano Andrea Carletti, politici, medici, assistenti sociali, liberi professionisti, psicologi e psicoterapeuti di una Onlus di Torino sono stati stati raggiunti da misure cautelari dai carabinieri di Reggio Emilia. Al centro dell’inchiesta ‘Angeli e Demoni’, coordinata dal sostituto procuratore Valentina Salvi, la rete di servizi sociali della Val D’Enza, accusati di aver redatto false relazioni per allontanare bambini da famiglie e collocarli in affido retribuito da amici e conoscenti.

Gli indagati sono decine e quello ricostruito dagli investigatori è un giro d’affari di centinaia di migliaia di euro. Tra le contestazioni emergono ‘lavaggi del cervello’ ai minori in sedute di psicoterapia, anche con impulsi elettrici per “alterare lo stato della memoria”. Tra i reati contestati frode processuale, depistaggio, abuso d’ufficio, maltrattamento su minori, lesioni gravissime, falso in atto pubblico, violenza privata, tentata estorsione, peculato d’uso.

http://www.ansa.it/emiliaromagna/notizie/2019/06/27/affidamenti-illeciti-di-minori-arresti_891e307a-31bf-475e-bd25-881af0593b48.html

Lampedusa, spargono lacrime  su “minorenni” e negri che soffrono il caldo.  Nel Reggiano, una spietata associazione a delinquere contro bambini italiani, che giunge a torturarli con impulsi elettrici.

Questo è il PD.

(E nonostante la magistratira Palamara sia con loro…)

 

Arrestato il direttore delle poste del Senato
accuse di traffico di cocaina e peculato

L’uomo è ritenuto il braccio destro di un boss albanese che rifornirebbe la zona di Valmontone, nell’hinterland di Roma. Le indagini dei carabinieri hanno portato all’arresto anche di un autista Cotral e di un vigile urbano. “Spacciavano anche con auto di servizio”. Lo sconcerto di Schifani, la polemica di Rutelli

(Simpatizzante dell’API, che è l’Ulivo..
‘ira di Rutelli – Sulla sua militanza nell’Api si è accesa immediatamente una polemica. Orlando Ranaldi, sul suo profilo facebook, chiuso precipitosamente dopo la notizia dell’arresto, esibiva fotografie con tutti i dirigenti del movimento: Rutelli, Milana, Mei e Tabacci, oggi candidato alle primarie del Pd. Lo stesso Ranaldi un anno fa si era fatto promotore di un’assemblea pubblica nel suo paese, Olevano Romano, per promuovere il partito. La pubblicazione di quelle foto su Repubblica.it ha scatenato le ire del senatore Francesco Rutelli che in un tweet  ha parlato di “una cosa indegna” e definito “un killeraggio” il modo in cui “Repubblica sputtana la gente vergognosamente”. Più pacatamente, Tabacci dice: “Non so di che parliamo. Quella foto non l’ho vista e non voglio commentarla. Ora penso al consiglio comunale di Milano”.

 

La sinistra tifa per la riccascafista e per i clandestini perché odia gli italiani.

Print Friendly, PDF & Email