Friends

Attualmente nel panorama culturale dei cattolici conservatori occidentalisti, ed in genere americanofili, fanno bella mostra le opere storiche dello statunitense Rodney Stark, protestante (convertito al cattolicesimo, vero, ma a quello, molto protestantizzato, statunitense), edite in Italia da case editrici catto-conservatrici.

Tuttavia, quella dell’opera storiografica dello Stark da parte di settori del mondo culturale cattolico italiano è una valutazione troppo benevola. Personalmente nutro forti riserve sull’opera di questo americano e naturalmente sui suoi emuli italiani. Consentitemi di spiegarne alcuni motivi.

1)Spesso, … Leggi tutto

Publio Cornelio Tacito, storico dell’antica Roma, assunse un atteggiamento disincantato e realista di fronte all’emergere di un potere cesaristico sulle macerie della “virtù” repubblicana, venuta meno per il diffondersi dell’empietà tra i romani, e finì per accettare come irreversibile tale esito per lo Stato romano del suo tempo. Senza dubbio Tacito parteggiava per l’aristocrazia senatoria che si vedeva contendere il potere dall’autorità imperiale, la quale, dal canto suo, cercava di legittimarsi mediante un più vasto consenso popolare. Tito Flavio Domiziano, … Leggi tutto

Nazanin Armanian

 

Si può certamente dire tutto quello che si vuole sul comportamento, spesso tentennante, spesso anche ambiguo tenuto da Obama, ma è giusto evidenziare come, durante tutto l’arco della sua presidenza, abbia posto in essere un cambiamento epocale nell’atteggiamento tenuto dagli Stati Uniti nei confronti dell’Iran.

E’ anche vero che la precedente amministrazione iraniana guidata da Mahmud Ahmadinejad era stata molto rigida, sia nei confronti dei rapporti con l’Occidente, sia anche quelli con gli altri stati arabi.

L’integralismo … Leggi tutto

 

Il Santuario della Madonna dei Miracoli di Casal Bordino, ti sovrasta e ti abbraccia allo stesso tempo, con la sua vasta mole al lato di una grande piazza chiusa da una fila di edifici che sembrano sue braccia strette intorno a te.

Provo un certo tipo di emozione un qualcosa di strano ed intenso allo stesso tempo: gli amici sono arrivati dalla Romagna, dalla Puglia, dalle Marche, io dall’Umbria e dall’Abruzzo i più.

Rocco Carbone è lì ad aspettarci con … Leggi tutto

 Luciano Garofoli

Dal 24 luglio il governo turco di Recep Erdogan ha deciso di lanciare un’offensiva militare su vasta scala diretta a colpire il califfato islamico più noto come ISIS, ma nell’offensiva ha anche incluso attacchi massicci e forse preponderanti, contro i ribelli separatisti curdi: In pratica la tregua stabilita quattro anni fa sfociata in un cessate il fuoco tra Turchia ed il PKK (Partito dei Lavoratori del Kurdistan).

I Turchi hanno mantenuto sempre una posizione piuttosto rigida a proposito … Leggi tutto

Intra Tupino e l’acqua che discende,

dal colle eletto del beato Ubaldo,

fertile costa d’alto monte pende,

 Di questa costa, là dov’ ella frange

più sua rattezza, nacque al mondo un sole,

come fa questo talvolta di Gange.

 Però chi d’esso loco fa parole,

non dica Ascesi, ché direbbe corto,

ma Orïente, se proprio dir vuole.

 

Dante Canto XI del Paradiso.

 

 

Iniziare un articolo citando l’undicesimo canto del Paradiso di Dante, quello che comunemente viene definito il Canto di Leggi tutto

STEFANO  MARIA CHIARI –  I sensi ci sono stati donati per attingere alla conoscenza del reale, sperimentandone la verità in relazione a noi stessi; è vero e se n’è già scritto, lo spirito deve governare e dominare tali sensi, affinché le percezioni ricevute possano essere filtrate, calibrate e soprattutto comprese alla luce di quella verità che è oltre l’apparenza, quella alla quale si accenna, balbettando a tratti, magari quando ci si imbatta nelle evidenze sperimentali della quantistica; ma se la … Leggi tutto

 

L. Garofoli –  Già dalla seconda metà del diciannovesimo secolo le allora nazioni egemoni mondiali, tutte europee, stavano cercando di dare un senso a quale realmente fosse l’importanza del Medio Oriente. Dopo che in quella parte di mondo furono scoperti i più grandi giacimenti di petrolio esistenti, il suo totale controllo divenne essenziale per lo sviluppo economico futuro delle grandi potenze, ma soprattutto per il mantenimento della loro potenza politica e militare nel mondo. Ma sul controllo della regione Leggi tutto