Il Gran Reset in Gran Bretagna

Dal Daily Mail :

I comuni possono BULLDOZE le case contaminate e schiacciare le auto come ultima risorsa secondo le nuove leggi per fermare la seconda ondata di coronavirus

Councils can BULLDOZE contaminated homes and crush cars as a last resort under new laws to stop second wave of coronavirus

 

La rivelazione arriva mentre  Boris Johnson rimane determinato a evitare un secondo blocco a livello nazionale a tutti i costi e ha scelto di autorizzare i consigli a far rispettare correttamente i blocchi localizzati.

 

Nel   dpcm COVID-19 di recente pubblicazione contenente la guida quadro, il processo decisionale locale relativo alla malattia è posto nelle mani dei direttori della sanità pubblica, supportati dagli amministratori delegati del consiglio.

Il documento fa riferimento a diversi atti legislativi su cui possono fare appello, tra cui il Regolamento sulla protezione della salute 2020, approvato a luglio, che può costringere i locali a chiudere e limitare gli eventi.

Tra le leggi più potenti che i consigli potrebbero trarre vantaggio c’è la Public Health (Control of Disease Act) del 1984, che conferisce il potere di distruggere gli edifici.

La legge dice: “Le autorità locali possono presentare una domanda a un giudice di pace presso la Corte dei magistrati per imporre restrizioni o requisiti per chiudere i locali contaminati; chiudere gli spazi pubblici nella zona dell’autorità locale; trattenere un mezzo di trasporto o una struttura mobile; disinfettare o decontaminare i locali; o ordinare che un edificio, un mezzo di trasporto o una struttura venga distrutta. ”

Ciò potrebbe significare che le fabbriche o le case di cura che erano il luogo di eventi di super diffusione potrebbero essere distrutte come ultima risorsa se i comuni non credono che siano ambienti sicuri.

Il resto della legislazione si estende dal Food Safety Act del 1990 ai regolamenti 2010 sulla protezione della salute (poteri delle autorità locali).

Oltre a questi poteri, le autorità locali possono anche cercare il sostegno dei ministri per chiudere o limitare le scuole per stabilire la frequenza dei gruppi annuali, per annullare o imporre restrizioni su eventi o raduni organizzati o per chiudere i locali.

 

 

Print Friendly, PDF & Email