IL CASO WAYFAIR, pedofilia, Soros…

Di per sé, Wayfair è un’azienda americana che vende mobili al dettaglio. Da qualche settimana, si è diffusa la teoria che i mobili e gli accessori che vende sono in realtà bambini della rete pedofila mondiale. Dal catalogo della ditta, appaiono “mobili” venduti a prezzi spropositati che, secondo i complottisti, hanno i nomi dei bambini scomparsi.

I peggiori sospetti sono rafforzati dal fatto oggettivo che George Soros, attraverso il suo fondo speculativo, dal 2017 ha fatto grandi investimenti in WayFair, aumentando sostanzialmente la sua quota nella ditta.

C’è anche il divano Ghislaine …..

La fonte da cui tutto è partito è “Reddit”, che viene definito ” un social news aggregator, un misto di piattaforma di discussione e distributore di link, diviso in forum, i cosiddetti subreddit. Gli utenti, i redditor, sono creatori di contenuti, consumatori e curatori”. E’ una “fonte” che chiunque può inquinare, pubblicando anche foto artefatte tratte dal catalogo della ditta, o qualunque altra immagine.

Insomma attenzione. Può essere tutto vero. Ma può invece essere la diffusione a bella posta di un insieme colossale di “fake news”, oltretutto passibili di condanne penali per calunnia, diffamazioe e turbativa dei valori in Borsa (le azioni di WayFair sono crollate) – onde screditare alla radice quel che c’è di vero nel Pizzagate, e nelle reti pedofile (anche italiane) come e peggio di terrapiattisti e credenti nelle scie chimiche.

https://twitter.com/refusalxx/status/1281869462359212032

Print Friendly, PDF & Email