IL 19 E 20 AGOSTO, DUE GIORNI DI DIGIUNO E PREGHIERA, PER SALVARE L’ITALIA.

di Danilo Quinto

 

Carissimi amici e fratelli in Cristo,

un sacerdote eremita mi ha proposto di invitare tutti i cattolici di buona volontà, a due giorni di digiuno e preghiera, il 19 e 20 agosto, nel nome di Maria, Madre e Regina.

Accolgo con entusiasmo e convinzione questa proposta.

Il momento politico in Italia è molto delicato. Se le sinistre andranno al potere approveranno subito le leggi abominevoli contro i valori della vita, della famiglia e del Vangelo. S’instaurerà la dittatura e ci obbligheranno ad obbedire al pensiero unico, pena l’arresto. Presto,  se leggeremo in chiesa la Lettera ai Romani, in cui San Paolo condanna i peccati contro natura,  ci denunceranno e ci porteranno in tribunale, a cui seguirà la galera.

C’è un altro pericolo, che la Madonna ha profetizzato più volte nelle sue apparizioni, pensiamo ad esempio alle Tre Fontane e alle parole della Vergine della Rivelazione a Bruno Cornacchiola: «Vi saranno giorni di dolori e di lutti. Dalla parte d’Oriente un popolo forte, ma lontano da Dio, sferrerà un attacco tremendo, e spezzerà le cose più sante e sacre, quando gli sarà dato di farlo».

Le sinistre, se andranno al potere – come hanno fatto negli anni passati – riapriranno i nostri porti a centinaia di migliaia di persone appartenenti ad un  Islam, che si contrappone al Cristianesimo e che sono estranee alla nostra cultura, alla nostra storia, alla nostra identità.

Le lobby e le forze oscure che stanno perseguendo questo disegno, sono di origine satanista.  La Massoneria  è il motore di tutto. Bilderberg ne attua i piani.

 

La Madonna, però, è più forte di loro. Solo una grande forza di preghiera può ostacolare l’avanzata delle forze del male e, in concreto, sconfiggere le sinistre che stanno tentando di impadronirsi del potere.

 

In nome di Maria, Madre e Regina, preghiamo e digiuniamo il 19 e 20 agosto. In questi due giorni, il sacerdote eremita ci accompagnerà con la recita del Rosario e con la preghiera, nel suo piccolo eremo, di fronte a Gesù Eucaristia.

 

Chi vuole aderire, può scrivere a pasqualedanilo.quinto@gmail.com. I messaggi saranno pubblicati tutti, citando solo il nome di chi scrive, a meno che non si indichi la possibilità di scrivere anche il cognome.

 

Un caro saluto. Siano Lodati Gesù Cristo e la Sua Santa Madre,

Danilo Quinto

 

Il 15enne JakubBaryla, colpevole di aver alzato il crocifisso davanti alla manifestazione sodomita in Polonia, viene arrestato.
Print Friendly, PDF & Email