IL GRANDE GILAD ATZMON HA BISOGNO DI NOI MA PAYPAL LO HA BLOCCATO

Sostieni Gilad.jpg

 

Sono stato citato in giudizio per diffamazione presso l’Alta Corte in Inghilterra dal Gideon FAlter, la presidente della Campagna Contro Antisemitsmo  (CAA).

Ho preso la decisione di combattere questa cruciale battaglia per la libertà di espressione anche se questa lotta rappresenta un rischio reale di mandare in bancarotta me e la mia famiglia.

Scelgo di combattere la loro causa perché credo che la CAA e il suo presidente e il suo uso delle leggi sulla diffamazione rappresentino un pericolo per la libertà di espressione e il futuro di questo paese come società aperta. Adesso basta!

Il signor Falter mi ha citato in giudizio per i commenti che ho fatto sul mio sito web.

I miei commenti sono stati fatti nel contesto di esprimere la mia opinione sulla situazione in cui, lo scorso luglio, il British Crown Prosecution Service (CPS) ha attestato che non c’era stato alcun aumento dell’antisemitismo in Gran Bretagna, e Gideon Falter e il CAA hanno rifiutato di accettare il Il verdetto di CPS. Falter e il CAA hanno insistito sul fatto che l’antisemitismo era in aumento. Sky news ha riportato le discrepanze tra i risultati di CPS e CAA.

Video:  https://www.youtube.com/watch?v=j2LgDoRqgN8

Il mio articolo si è incentrato sulla scelta esaminata da Sky News tra due account, uno gestito da Falter e CAA, una ONG che si dedica a perseguire l’antisemitismo con “tolleranza zero” e l’approccio giudiziario del CPS: un ente pubblico, soggetto a controllo e impegno per l’imparzialità.

I miei commenti sulla CAA sono alla base della loro causa. Credo di avere il diritto di esprimere le mie opinioni sul mio sito web: la libertà di espressione politica è al centro della libertà di parola. Il signor Falter afferma che le mie critiche a lui non costituiscono affatto un’opinione, e sta cercando un ordine che mi impedisca di dire qualcosa di simile su di lui ancora una volta, oltre a pagargli enormi somme in risarcimento danni e spese legali.

Il CAA ha contattato le sedi Jazz, i centri comunitari, le sale da concerto e persino le società straniere che chiedono che i miei eventi vengano cancellati. Hanno ora intensificato questa battaglia e se vincessero questo mi rovinerebbe finanziariamente.

Non posso finanziare la mia difesa da solo. Sono obbligato a chiedere a tutti gli esseri umani che amano la pace chi si prende cura della libertà e dell’etica per ottenere fondi che mi aiutino a difendere questo caso. Combattere questa battaglia può costare decine di migliaia di sterline. Avrò bisogno di alcune donazioni a quattro cifre per trovare la quantità ridicola richiesta. Ma ogni singolo penny sale e per favore dai qualcosa.

Se hai mai apprezzato la mia scrittura, unisciti al combattimento. Se non sei d’accordo con me, continua a sostenere la libertà di parola: la mia lotta è la tua battaglia. Se sostieni il diritto di indicare la verità senza essere etichettato come antisemita, questa causa è il terreno di battaglia, la mia lotta è la tua battaglia.

Apprezzo qualsiasi aiuto tu possa dare.

 
DONARE
Print Friendly, PDF & Email