Dal 21 al 6 per cento

In Lettonia vincono filorussi ed euroscettici. Crolla il partito del vicepresidente della Commissione Ue, il “falco” Dombrovskis

Alle elezioni Armonia (filo-Cremlino) primo partito, poi i populisti di “Chi possiede lo Stato?”. “Unità” del vicepresidente Ue crolla dal 21% al 6%. Esulta Di Maio: “Bocciato in casa sua”

 

Due giorni prima:

Bruxelles dice no alla manovra sovranista

Lettera dei commissari Ue Moscovici e Dombrovskis: “Preoccupati per il deficit. La legge di Bilancio rispetti le regole fiscali comuni”

. Le suddette raccomandazioni del Consiglio chiedono all’Italia di assicurare che il tasso nominale di crescita della spesa pubblica al netto degli interessi non superi lo 0,1% nel 2019, che corrisponde a un aggiustamento strutturale annuo dello 0,6% del pil per il 2019. Tutto ciò considerato, gli obiettivi di bilancio rivisti dell’Italia sembrano puntare verso una significativa deviazione dal percorso fiscale raccomandato dal Consiglio. Questo è pertanto fonte di seria preoccupazione.

 Chiediamo alle autorità italiane di assicurarsi che la bozza di legge di bilancio sia coerente con le regole fiscali comuni e attendiamo di vedere nel dettaglio le misure che conterrà. Nel frattempo, come negli anni e nei mesi trascorsi, restiamo a disposizione per un dialogo costruttivo.

Sinceramente suoi,

Valdis Dombrovskis e Pierre Moscovici

lettera

Print Friendly, PDF & Email