Friends

PAOLO SENSINI – L’unificazione dell’I-Taglia, bisogna riconoscerlo, è stato uno straordinario capovolaro geopolitico: l’acquisizione di una sorta di colonia da parte di Francia e soprattutto dell’Inghilterra mediante una guerra combattuta e pagata (in tutti i sensi) dalla futura colonia, che si è anche impegnata a garantire vantaggi futuri al conquistatore, come per esempio le cambiali che Londra ha presentato all’incasso nel 1915, nel 1943 e in tempi più recenti — con i soci americani — per il controllo economico e … Leggi tutto

PAOLO SENSINI – “Noe taliani abbiamo nel Dna accoglienza”: sono parole di uno che si è integrato alla perfezione in I-Taglia, cioè l’imam Izzedin Elzir, presidente dell’Unione delle Comunità Islamiche d’Italia, intervistato da Klaus Davi. Uno di quelli insomma che ha capito al volo qual è il clima “cul-turale del paese”, ossia fare il frocio col culo degli altri. Secondo Elzir, infatti, “una parte delle case sfitte nel nostro Paese può andare ai migranti e una parte agli autoctoni. Secondo … Leggi tutto

PAOLO SENSINI – Predicano male e razzolano ancora peggio. Un concentrato di sciochezze, malafede, tartuferia, voracità e intrallazzi come mai s’era visto prima. Il tutto dietro al paravento dei buoni sentimenti un tanto al chilo e dell’ammmooore universiale, nuova frontiera della coglioneria in salsa democratica. La “compagna” Boldrini, paladina dei poveri e degli “ultimi” della terra, è riuscita a far lievitare le già inverosimili spese della Camera oltre ogni limite, circondandosi di uno staff preposto alla sua sicurezza personale e … Leggi tutto

PAOLO SENSINI – Oggi a tutti gli i-tagliani in possesso di un conto corrente bancario l’Agenzia delle Entrate ha inviato un messaggio di posta elettronica in cui gli viene comunicato quanto segue: “Nell’ambito dell’attivita di controllo nei confronti delle рersone fisiche e giuridiche, nel 2014 e stata data attuazione alla normativa рrevista dall’art. 70, commi quarto e seguenti del D.р.R. n. 56/ 617 e dal D.M. 44 743 dicembre 2012 (il cosiddetto Redditometro)”. In pratica, con un avvertimento dal sapore … Leggi tutto

PAOLO SENSINI – In un paese come l’I-Taglia dove “la mano pubblica” è presente direttamente o indirettamente pressoché ovunque, dove una burocrazia vorace e pervasiva ingerisce in ogni attività e processo decisionale e dove il prelievo (del sangue) fiscale tocca l’80%, parlare di “liberismo” o addirittura di “turbo-liberismo” è letteralmente un non-senso. L’opposto della realtà. Roba da analfabeti economici che balbettano termini o concetti in maniera pappagallesca. E non è che ripetendo in continuazione una scempiaggine le cose possano cambiare … Leggi tutto

Dunque Papa Francesco ha chiesto scusa ai valdesi. Immediatamente si sono scatenate le contrapposte “tifoserie”. Ha fatto bene! No, ha fatto male! Porre la questione in questi termini, tuttavia, è sviante e non serve a comprendere e valutare il comportamento del Papa secondo una visione il più possibile ampia e completa della faccenda.

Diciamo subito, in ogni caso, che Papa Bergoglio ha fatto bene, se si valuta la sua decisione con il criterio della Misericordia, perché poco misericordiosi sono stati … Leggi tutto

PAOLO SENSINI – Perché tanto chiasso sull’assunzione di Sofri a consulente ministeriale per la riforma del carcere? In fondo l’unico a essere rimasto “a piede libero” è solo lui, perché gli altri suoi compagni dirigenti di Lotta Continua ricoprono tutti cariche di primo piano nella politica, nell’editoria, nell’infotainment, nel giornalismo, nella burocrazia centrale e periferica, nelle banche e in altri settori cruciali. Il loro motto era: “Avanti Popolo alla riscossa…”, e loro la “riscossa” ce l’hanno avuta eccome. Poi Sofri, … Leggi tutto

di Stefano maria Chiari

I neologismi sono sempre interessanti; spesso non per il loro valore semantico, del tutto inesistente, quanto piuttosto per il background che svela i meccanismi mentali proiettati nei vocaboli scelti, mai a caso, ma quasi in risposta di quelle esigenze che dentro e dietro quei meccanismi si celano.

“Identità” e “genere” sono i termini che ci interessano. È vero, se n’é fatto gran parlare, ma proprio per questo una voce in più che si unisca alla gazzarra, … Leggi tutto