Cardinale Coccopalmerio: accuse false . Vaticano smentisce. Rettifichiamo.

“Il giornale americano LifeSiteNews ha pubblicato la notizia, già smentita dal Vaticano, che a un presunto festino a luci rosse avrebbe partecipato il cardinale Francesco Coccopalmerio. Una notizia non vera ma in parte riconducibile alla vicenda sull’arresto Oltretevere, nell’estate del 2017, di monsignor Luigi Capozzi, ex segretario del porporato. Il quotidiano ha ricevuto la notizia da sacerdoti che avrebbero chiesto l’anonimato per non ricevere rappresaglie.

In Italia la notizia viene ripresa anche da liberoquotidiano.it con il titolo: “Papa Francesco, in Vaticano arrestato il cardinale Coccopalmerio: il party omosex e droga“.

La notizia è stata prontamente smentita su Twitter dal cardinale Angelo Becciu, il quale all’epoca dei fatti era Sostituto della Segreteria di Stato e pertanto responsabile dell’ordine pubblico in Vaticano. “La notizia è priva di fondamento. Fui io ad informare dell’arresto del sacerdote il card. Coccopalmerio a fine giornata – ha scritto il porporato nel tweet – non avendolo trovato, per un disguido, il mattino. Il prete non fu arrestato durante un fantomatico party, ma nel cortile della casa“.

(MB. Anche io ho ripreso la notizia da SiteLife News.  Il Vaticano annuncia querela.  Mi scuso e a rettifica, posto questa smentita che ho tratto da “In Terris”.  Un solo punto: “In Terris” titola

Grave fake news sull’arresto del card. Coccopalmerio”  – Ma nè il sito americano, né il sottoscritto, hanno parlato di arresto)

Print Friendly, PDF & Email