Quando legalizzi l’aborto, cambi la cultura di un paese’

Un portavoce della campagna irlandese Save the 8th si  avvicina al referendum sull’emendamento pro-vita del suo paese avvertendo i suoi concittadini che, come è successo nel Regno Unito, l’aborto cambierà la cultura nel peggiore dei modi.

John McGuirk ha avvertito che, se l’ottavo emendamento – che prevede una pari protezione per madri e figli – viene rovesciato, l’Irlanda subirà la stessa disintegrazione culturale del Regno Unito

Come mostra il post sul video di Facebook, McGuirk è apparso come ospite al The Tonight Show , dove ha osservato che nel Regno Unito nel 2016, 11 bambini “hanno avuto iniezioni letali nel cuore nel grembo materno e sono stati consegnati morti, e il motivo dichiarato è stato che loro avevano il palatoschisi. ”

Ha inoltre sottolineato che 141 bambini sono stati abortiti nello stesso anno nel Regno Unito perché erano gemelli ei loro genitori volevano solo un bambino.

McGuirk ha detto che la cosa “terrificante” è che “non sono accadute quelle cose orribili, orribili e brutali, ma nel Regno Unito non erano nemmeno una notizia, perché quando legalizzi l’aborto, cambi completamente la cultura di un paese. Tu cambi il modo in cui pensiamo alla vita, cambi il modo in cui noi, in quanto società, ci rapportiamo l’uno con l’altro “.

In una colonna alla Irish Times , Niamh Uí Bhriain, anche di Save the 8 ° , ha scritto Lunedi che ribaltando l’Ottavo Emendamento avrebbe “inaugurare uno dei regimi di aborto più liberali del mondo.”

“La natura non vincolata del disegno di legge del governo significa che l’aborto sarebbe legalizzato su basi molto ampie”, ha aggiunto. “In Gran Bretagna, uno scioccante 97% degli aborti viene eseguito su bambini sani, ed è quello che ci viene chiesto di legalizzare”.

Ui Bhriain ha continuato:

Perché ci viene chiesto di fare questo? Che problema enorme c’è in Irlanda che può essere risolto solo dallo sterminio dei bambini nel grembo materno, piuttosto che mettere a disposizione migliori supporti per le donne. Perché dovremmo, come elettori, scegliere di rimuovere tutti i diritti dai bambini non nati, quando ognuno di noi era un bambino non nato, non tanto tempo fa?

Ha anche notato che la legalizzazione dell’aborto crea una domanda per questo.

“C’è una ragione per cui il 90% dei bambini con diagnosi di sindrome di Down viene abortito in Inghilterra, e non è perché le loro famiglie sono persone cattive”, ha scritto. “È perché diventa la cosa prevista da fare. L’aborto diventa la prima opzione offerta a una donna. Questo è vero ovunque nel mondo dove è legale. ”

Il referendum ha attirato l’attenzione di tutto il mondo. Il gigante abortista Planned Parenthood ha definito l’Irlanda “il fiore all’occhiello del movimento pro-life” e DCLeaks ha  rivelato  nel 2016 che il miliardario di sinistra George Soros ha usato la sua Open Society Foundation per ribaltare l’ottavo emendamento.

I gruppi pro-aborto ritraono l’ottavo emendamento come un divieto per le donne irlandesi di ottenere “cure per la salute riproduttiva”, un eufemismo comune per l’aborto su richiesta.

Quella narrazione, tuttavia, è stata respinta da molti medici irlandesi che affermano che   praticare la medicina in un paese a favore della vita non li impedisce di trattare le donne e di salvare le loro vite.

L’ostetrico irlandese Dr. Trevor Hayes, ad esempio, ha affermato di non essere vietato dall’ottavo emendamento “nel fornire la migliore assistenza alle donne”.

“L’Irlanda è un posto molto sicuro per avere un bambino”, ha continuato. “Le statistiche mostrano che siamo più al sicuro da donne che muoiono o da donne che si ammalano gravemente in Irlanda rispetto al Regno Unito o agli Stati Uniti”

FONTE : http://www.breitbart.com/big-government/2018/05/23/irish-save-the-8th-spokesman-when-you-legalize-abortion-you-change-the-culture-of-a-country/

Print Friendly, PDF & Email