LE DODICI CONDIZIONI DEL GRANDE SATANA

Il Segretario di Stato USA Mike Pompe, nel corso della conferenza tenuta oggi alla “Heritage Foundation”, minacciando “sanzioni senza precedenti” contro la Repubblica Islamica dell’Iran che porteranno Teheran a “combattere per la sopravvivenza della propria economia”, ha affermato che un nuovo accordo con l’Iran dovrà includere le seguenti dodici condizioni:
1) L’Iran deve fornire all’AIEA una relazione completa sulla dimensione militare del suo programma nucleare e abbandonarlo per sempre.
2) L’Iran deve fermare l’arricchimento dell’uranio, non cercare mai di trattare il plutonio e chiudere le sue strutture per l’acqua pesante.
3) L’Iran deve consentire agli ispettori dell’AIEA di visitare tutti i loro siti nel paese.
4) L’Iran deve terminare il suo programma di missili balistici e fermare il lancio o lo sviluppo di missili in grado di trasportare testate nucleari.
5) L’Iran deve liberare i cittadini degli Stati Uniti, così come i cittadini loro alleati che sono detenuti, dispersi o detenuti in Iran.
6) L’Iran deve porre fine al suo sostegno ai “gruppi terroristici” del Medio Oriente, inclusi Hezbollah in Libano e Hamas e Jihad islamica palestinesi.
7) L’Iran deve permettere (?) al governo iracheno di disarmare le “milizie sciite”.
8) L’Iran deve porre fine al suo sostegno militare agli Houthi dello Yemen e perseguire una soluzione pacifica del conflitto.
9) L’Iran deve ritirare tutte le sue truppe dalla Siria.
10) L’Iran deve porre fine al proprio sostegno ai Talebani (!!) e ad altri gruppi terroristici in Afghanistan e nella regione.
11) L’Iran deve porre fine al sostegno della Forza Quds ai “gruppi terroristici” e militanti nella regione.
12) L’Iran deve ridurre le “minacce” ai suoi vicini, perché molti di loro sono alleati degli Stati Uniti.

Esempio di Diritto Talmudico. L’Iran è “Amalek”. Sarà incenerito.

Print Friendly, PDF & Email