Maurizio Blondet

di Andrea Cavalleri

 

Con il termine “produttività” si intendono due concetti distinti, anche se interconnessi.

Il primo significato è quello fisico, cioè la maggiore o minore capacità di produrre merci in senso assoluto: l’impianto a pieno regime produce tot pezzi all’ora, al giorno, all’anno.

Il secondo è quello monetario: il costo orario di un dipendente diviso la produzione oraria di quello stesso lavoratore determina  il costo unitario del singolo prodotto, ovvero il risultato della produttività.

 

I

Leggi tutto

MILIARDI AL PENTAGONO?  COME DROGA A UN TOSSICO

In  pochi giorni, Donald Trump ci ha fatto sapere che  vuole  rammodernare l’arsenale atomico in modo da rendere possibile una guerra atomica “limitata”. Che i suoi generali pensano ad un “impegno a lungo termine” in Irak,  ovviamente “contro l’ISIS”,  insomma un’occupazione. Che i generali stanno anche pensando a mandare più truppe in Siria, onde ritagliare una zona “sicura”.  Adesso Trump ci dice che aumenterà gli stanziamenti per il Pentagono del 9%, ossia di 54 miliardi di dollari; ricavando parte dei

Leggi tutto

DJ FABO - I COMMESSI VIAGGIATORI DELLA MORTE

                                                              di Roberto PECCHIOLI

 

Ai tempi in cui esisteva la religione, c’era la Compagnia della Buona Morte, il cui compito era assistere i morenti, accompagnarli con la preghiera, la presenza e l’aiuto concreto nell’ora del trapasso. Oggi, abolita l’immagine della Fredda Sorella, abbiamo dei nuovi missionari, anzi, laicamente, i commessi viaggiatori della morte. La loro congregazione deriva dal Partito Radicale, l’esponente più in vista è Andrea Cappato, colui che ha accompagnato in Svizzera per l’ultimo viaggio il povero DJ Fabo.

Leggi tutto

POVERO "FABO  DJ",  INGANNATO PER SEMPRE  DA CATTIVI ATTORI

Confesso che non sapevo chi fosse “Fabo”.  Un dj. Ossia un disc –jockey.   L’ho appreso stamattina coi giornali  progressisti, illuministi e avanzati che, tutti,   a un  segnale convenuto, hanno battuto  la grancassa in prima pagina, con i grandi titoli del caso,   di questo Fabo dj che si è dovuto far ammazzare in Svizzera.   “Via da un paese che mi tortura!”, la Stampa (Il paese lo tortura?)  Il Corriere: “Fabo in Svizzera: lasciatemi libero”  ( e chi ti voleva fermare?,

Leggi tutto

ADESSO I BANCHIERI  ESTERI PARLANO CON  MARINE. SULL'EURO, OVVIAMENTE.

Come cambiano  rapidamente le cose.   Fino a pochi giorni fa, tutte le banche francesi hanno rifiutato di  fare un  prestito a Marine Le Pen per la campagna elettorale del Front  National.  Lei (cui, ricordiamo la UE ha dimezzato anche lo stipendio da europarlamentare) ha protestato energicamente: “Quando  un partito è povero e le banche gli rifiutano il prestito, è un atto politico e un problema di democrazia”.  Persino il candidato Jean-Luc  Melenchon (fuoriuscito da sinistra dal partito di Hollande), in

Leggi tutto

IL MURO DI GIUDA E' POLITICAMENTE CORRETTO

Il muro di Caifa non scandalizza l’Occidente

“Appena oltre i margini meridionali di Gerusalemme, là dove la città va quasi a fondersi con Betlemme, prosegue inarrestabile – a ridosso dell’insediamento di Ghilo – la costruzione della barriera di separazione israeliana nella valle di Cremisan. Sconfitti sul terreno – dopo anni di vertenze giudiziarie – i due istituti religiosi salesiani e le 58 famiglie palestinesi (cristiani, ndr) di Beit Jala che vantano diritti di proprietà su vigneti e uliveti della Valle”.

Leggi tutto

Discesa dell'Italiano verso la lampreda. E sua possibile risalita.

 

Il lettore Giuseppe D.

Volevo fare una domanda molto banale  a Blondet: potrebbe qualche volta occuparsi del fatto che l’Italia l’Europa e il mondo intero ormai sia solo  pieno di cuochi chef e ristoratori? di come le città italiane, dalle più importanti al più piccolo paese siano sommerse di trattorie agriturismi pizzerie bar caffè e ristoranti? del fatto che l’unico modo di esprimere un pensiero si risolva nello scrivere qualche frase su tripadvisor dopo essere stati a pranzo

Leggi tutto

IL VALZER  DEGLI INIQUI

Di Danilo Quinto

 

Sono due le città che si confrontano, mescolate nel tempo. Ho pensato a Sant’Agostino mentre ascoltavo mons. Vincenzo Paglia, nominato da Bergoglio presidente della Pontifica Accademia per la Vita, che nella sede del Partito Radicale e dai microfoni di quella radio che riceve ogni anno 10 milioni di euro di denaro pubblico, grazie agli appelli a suo favore dei cosiddetti parlamentari cattolici – in testa, la ex portavoce del Family Day, Eugenia

Leggi tutto