Maurizio Blondet

Infanzia e crescita del Femminicida

 

Dopo che “tutta la città ne parla”,  e poi la società passa ad altro senza una diagnosi, aspettiamo il prossimo “femminicidio”: già il termine mette fuori strada, serve come falsa diagnosi ideologica (un “delitto di genere”, ho sentito persino dire) che assolve la “cultura” corrente, quella della  liberazione sessuale, e della società che si gloria di non essere “repressiva”.

A  costo di ripetersi, bisogna richiamare l’idea della “invasione verticale dei barbari”.  Ogni nuova generazione di neonati è una invasione

Leggi tutto

Cina accaparra Argento. Ed altri terremoti.

“Una decina d’anni orsono la Cina esportava grosso modo 100 milioni  di once l’anno di argento – lo esportava ‘fuori’ dalla Cina.  E poi…circa da sei anni la Cina ha cominciato a diventare importatore netto di…100  milioni di once; un balzo di 200 milioni di once”: così  si meraviglia uno dei massimi negoziatori di metalli, David Morgan, nel suo Morgan Report.

argento-lingotti

 

Fino ad oggi, il mercato dell’argento era dominato da JP Morgan,  che ne deteneva nelle sue capaci casseforti

Leggi tutto

MB:  un segno dei tempi. Ultimi

Rete Voltaire | 29 maggio 2016

Il Regno dell’Arabia Saudita ha iniziato la costruzione di una gigantesca ambasciata in Israele, probabilmente la più grande di Tel Aviv.

Ufficialmente i due Stati non intrattengono relazioni diplomatiche dall’espulsione nel 1948 da parte di Israele della maggioranza della popolazione palestinese (la Nakba).

Tuttavia, il Patto di Quincy, firmato nel 1945 dal presidente Roosevelt e dal re Abdelaziz, e rinnovato nel 2005 dal presidente Bush e dal re

Leggi tutto

Germania: se la Chiesa fa' soldi coi profughi.

“La lobby cattolica   guadagna miliardi coi rifugiati.   La maschera di amore per il prossimo,   questa pubblica immagine di prendersi cura dei rifugiati,   sta anche finanziando una gigantesca ‘industria della carità’  sotto l’ombrello organizzativo delle chiese”:  Petr Bystron, che spara questo siluro, è il capo della sezione bavarese di AfD (Alternative fuer Deutschland). Se il commento sembra aspro,   si deve aggiungere che è stato provocato.  Articoli di giornale hanno rivelato che le  “due Chiese ufficiali” (sic),  cattolica e luterana,   stanno ricoverando

Leggi tutto

Perché, giornalisti, per voi Hillary è progressista?

“Per Israele, distruggerò la Siria”.

E’  una delle e-mail della candidata democratica alla  Casa Bianca. L’ha  rivelata Wikileaks di Julian Assange.  Recita:

“Il modo migliore di aiutare Israele a gestire la crescente capacità nucleare dell’Iran è aiutare il popolo siriano a rovesciare il  regime di Bachar al-Assad”. Anzi, aggiunge, “sarebbe buona cosa minacciare di morte direttamente la famiglia del residente Assad”.

Attenzione:  si tratta  della mail declassificata dal Dipartimento di Stato con il numero di dossier F-2014-20439, Doc NO. C05794498,

Leggi tutto

I parte

Juncker, Hollande ed anche, nel suo piccolo, il nostro ministro degli esteri , il conte Paolo Gentiloni Silverj nobile marchigiano, hanno potuto “tirare un sospiro di sollievo”, come hanno affermato giulivi: le mura di Vienna hanno resistito all’avanzata dell’estrema destra razzista xenofoba e populista . Nel 1683 l’allora capitale dell’impero asburgico fu salvata dai turchi grazie all’intervento del re polacco Giovanni III Sobieski. Stavolta, è stato il voto postale degli austriaci all’estero a scongiurare la tragedia: Hofer, il

Leggi tutto

IL VERIDICO

solzhenitsyn

Devi capire che i capi bolscevichi che presero possesso della Russia non erano russi. Odiavano i russi. Odiavano i cristiani. Per odio razziale torturarono e massacrarono milioni di russi senza un briciolo di rimorso. Questo fatto non può essere contestato. Il bolscevismo ha commesso  il maggiore  sterminio di uomini di tutti i tempi. Il fatto che la maggior parte del mondo è ignorante di questo immenso crimine o non se ne cura, è prova che i media  sono nelle mani

Leggi tutto

La "Grande Depressione" è la nostra, non quell'altra

Industria italiana: “a  marzo si schiantano fatturato e ordinativi” (da Rischio Calcolato) .  Il calo del fatturato è stato del -1,6% in un mese,  quello degli ordinativi –  più importante, perché rivela che le industrie avranno meno da fare nel prossimo futuro –  di -3,3  per cento. Tragico il crollo degli ordinativi esteri: –  5,8%.

Un crollo. Più precisamente, un nuovo collasso della crisi  mai curata, che è iniziata otto anni fa.  Siamo da otto anni  incagliati in  depressione economica,

Leggi tutto