sei fedeli cattolici uccisi col loro prete a Dablo, Burkina Faso

padre Simeon Yampa, il sacerdote ucciso coi 5 fedeli domenica a Messa. Porta sulla camicia l’immagine di padre De Foucault, l’ufficiale dell’Armata francese divenuto esploratore e poi eremita nel Tamanrasset.Beatificato nel 2005.

 

Uomini armati hanno ucciso un prete e cinque fedeli durante la domenica di massa in un attacco contro una chiesa cattolica a Dablo, nel nord del Burkina Faso, hanno riferito fonti della sicurezza e funzionari locali.

“Verso le 9 del mattino, durante la messa, persone armate hanno fatto irruzione nella chiesa cattolica”, ha detto a AFP il sindaco di Dablo, Ousmane Zongo. “Hanno iniziato a sparare mentre la congregazione cercava di fuggire”.

Gli uomini armati sono riusciti a intrappolare alcuni dei fedeli, ha aggiunto. “Hanno ucciso cinque di loro. Anche il sacerdote, che celebrava la messa, è stato ucciso, portando il numero dei morti a sei “.Dopo aver “fallito nel coinvolgere le comunità l’una contro l’altra con uccisioni mirate di capi tradizionali e leader della comunità, gruppi terroristici stanno ora attaccando la religione in una trama malvagia per dividerci”, si legge in una nota  del governo.

E venerdì, due forze speciali della Marina militare francese (Commandos Marine) sono state uccise durante un’operazione che ha liberato quattro ostaggi stranieri nel nord del Burkina Faso . Patrick Picque e Laurent Lassimouillas sono scomparsi mentre erano in vacanza nel remoto Parco Nazionale di Pendjari, nel Benin, il 1 ° maggio, e la squadra di soccorso ha trovato altre due donne prigioniere, una donna americana e una sudcoreana.

Loro due soldati uccisi facevano parte dell’unità “Task Force Saber” dell’operazione Barkhane della Francia   che ha sede in Burkina Faso

Uno dei paesi più poveri del mondo, il  Burkina Faso  ha combattuto un’ondata crescente di attacchi negli ultimi tre anni, iniziando nella regione settentrionale vicino al confine con il Mali.

Secondo una recente analisi  , le violenze dei gruppi armati in Burkina Faso sono aumentate, con 499 morti registrati da 124 eventi di diretta civile tra l’1 novembre e il 23 marzo, con un aumento del 7.000% rispetto all’anno precedente .

Print Friendly, PDF & Email