QUESTI NON SONO GILETS GIALLI. Macron può cadere.

Gli avvocati sono anch’essi in sciopero per le  pensioni. In questo video, lanciano le loro toghe davanti alla ministra della giustizia.

https://twitter.com/i/status/1215258673880141824
Pompieri inondano la sede del municipio di Le HAvre

 

https://twitter.com/i/status/1209482642472800256

 

. Un articolo di Cecile Rimboud sul sito del Gauche Revolutionnaire indica il significato di ciò che sta accadendo:

“Lo sciopero scoppiato in Francia il 5 dicembre dell’anno scorso ha già visto centinaia di migliaia di lavoratori in movimento in una lotta che è stata minacciosa per molto tempo. Nel 2019 c’erano già migliaia di manifestazioni, scioperi e lotte – alcune molto lunghe e disegnate come nel settore ospedaliero …

“La posta in gioco è così alta che l’ingresso nella battaglia di milioni di persone ci aiuta a vedere che siamo noi – gli operai industriali, i lavoratori dei trasporti, i lavoratori delle costruzioni, i commercianti, ma anche insegnanti, infermieri, vigili del fuoco, funzionari pubblici – che siamo i quelli che fanno funzionare tutto, che senza di noi non succede nulla. Dobbiamo lottare per uno sciopero generale che dice “lavoratori, giovani, pensionati, siamo la maggioranza nella società, siamo il potere!” Il potenziale per sbarazzarsi di Macron è molto reale. ”
L’elenco di quelli già partecipanti comprende non solo i militanti tradizionali nei moli, le fabbriche, i depositi, ma anche insegnanti, operatori sanitari, operatori telefonici. Poco prima di Natale, scioperanti cantanti e ballerini di due famosi teatri lirici di Parigi hanno mostrato la loro determinazione a lottare contro la violazione dei loro diritti pensionistici esibendosi sul palco delle proteste di Parigi. Gli avvocati stanno a casa.

Questa settimana, è stato riferito che cinque raffinerie su otto non sono solo bloccate ma coinvolte nello sciopero. I lavoratori delle fabbriche chimiche si stanno unendo. La settimana scorsa un collettivo chiamato “Pensioni SOS” ha annunciato che i suoi 700.000 membri si uniranno alle proteste. Questi includono medici autonomi, infermieri, fisioterapisti, personale delle compagnie aeree e commercialisti. (Il secondo sindacato di piloti di Air France si unisce ora agli scioperi dopo che il più grande sindacato di Air France ha annullato la sua azione dopo aver ottenuto l’accordo del governo di mantenere le pensioni complete a 60 anni!)
Tale governo”, scrive GR, “potrebbe rapidamente rinazionalizzare i servizi pubblici privatizzati, prendere in proprietà pubblica, sotto il controllo democratico e la gestione dei lavoratori e dei consumatori i grandi settori dell’economia – in particolare finanza, energia, trasporti, distribuzione. Le centinaia di miliardi di euro provenienti dalle fortune degli ultra-ricchi e dai profitti delle multinazionali e dall’evasione fiscale sarebbero usati per dare lavoro e alloggio a tutti ”.

Jacques Sapir: “La riforma delle pensioni è inseparabile dalla messa in concorrenza diretta fra sistemi sociali nei paesi della zona euro. Dietro la riforma del sistema, del suo equlibrio, si profila quella dell’euro”.

https://twitter.com/LeGeneral00/status/1215321734167089156

Print Friendly, PDF & Email