Olanda: Container adattati a stanze  di tortura!

CNN: “La polizia olandese ha scoperto sei container trasformati in apparenti siti  di tortura; erano rivestiti con materiale fonoassorbente e riempito con presunti dispositivi di tortura, affermano le autorità. Rete di chat crittografata EncroChat era accessibile per tenere traccia dei movimenti e dei piani dei sospetti, secondo quanto riferito dalla Procura della Repubblica.

Il 22 giugno gli ufficiali hanno fatto irruzione nel sito di Wouwse Plantage al confine col Belgio , arrestando sei uomini sospettati di rapimento e presa di ostaggi.

Hanno trovato sei container che erano stati convertiti in quelle che si ritiene fossero “celle di prigione”, oltre a una scorta di armi tra cui cesoie e troncarami.

“In ciascuna delle celle, delle manette sono state attaccate al soffitto e al pavimento, al fine di essere in grado di incatenare qualcuno in piedi con le braccia alzate”, ha detto la dichiarazione. “Le stanze erano rifinite con pannelli fonoisolanti e pellicole termoisolanti.”

Dutch police say they have arrested six men after discovering sea containers that had been converted into a makeshift prison and sound-proofed “torture chamber” complete with a dentist’s chair, tools including pliers and scalpels and handcuffs. (Netherlands Police via AP)

Una delle unità conteneva anche una poltrona odontoiatrica, con cinghie per immobilizzare  piedi e braccia. “Il container marittimo con la poltrona odontoiatrica conteneva borse con oggetti che presumibilmente erano destinati a torturare o almeno a esercitare pressioni sulle vittime”, ha aggiunto la nota.

La polizia ha trovato, tra le altre cose, cesoie da potatura, troncarami, una sega da ramo, bisturi, pinze, manette extra, dita, nastro adesivo, passamontagna e sacchetti di cotone nero che possono essere tirati sopra la testa. Durante una ricerca in una casa di Rotterdam, sono stati trovati anche 24 chili di MDMA. ”

I container erano inoltre dotati di telecamere per il monitoraggio remoto.

Gli ufficiali hanno anche trovato tre furgoni rubati, due BMW, sette pistole e una variante cinese dell’AK-47. “In totale, sono state trovate 25 armi con i sospetti”, ha affermato la Procura Nazionale.

Le autorità affermano che le indagini sono iniziate ad aprile, durante le quali gli ufficiali sono stati in grado di accedere a una rete di chat crittografata – EncroChat – per tenere traccia dei movimenti e dei piani del gruppo. “Da ciò si potrebbe dedurre chi fossero le vittime previste”, afferma la dichiarazione.

“Sono stati avvertiti dalla polizia e si sono nascosti altrove. Di conseguenza, e grazie alla sorveglianza permanente della CCTV dentro e vicino al magazzino, sono stati evitati i rapimenti pianificati, la presa di ostaggi e altri gravi crimini violenti”.

EncroChat, che offriva un servizio di messaggistica istantanea per telefoni cellulari sicuro , era un “mercato criminale” utilizzato da 60.000 persone in tutto il mondo per coordinare la distribuzione di beni illeciti, riciclaggio di denaro e complotti per uccidere i rivali, secondo la National Crime Agency (NCA) del Regno Unito.

La scoperta dei container è seguita a una serie di incursioni di successo da parte della polizia britannica ed europea basate sulle informazioni della rete, che ha visto centinaia di arrestati e oltre 27 tonnellate di farmaci sequestrati nel Regno Unito e nei Paesi Bassi.

I sei uomini che sono stati arrestati in relazione all’apparente luogo di tortura provengono tutti dai Paesi Bassi. Lunedì un tribunale di Amsterdam ha ordinato la loro detenzione per 90 giorni.

(Come si noterà, si tace – ostentatamente – la nazionalità o l’etnia degli arrestati. Si tratta di olandesi? Di stranieri? Operavano per uno Stato, o per criminalità privata?

Dal sito olandese NOS:

Secondo la polizia, i rapimenti in arrivo sembravano essere preparati con grande precisione: “C’erano diverse” squadre “e un” OT “(squadra di osservazione), e furono sistemate armi, vestiti della polizia, furgoni, segnali di stop e giubbotti antiproiettile”.

La polizia ha dedotto chi erano le vittime designate dai messaggi di chat. Furono avvertiti e si nascosero. Secondo la polizia, ciò ha impedito i rapimenti, la presa di ostaggi e altri gravi crimini violenti.

Quando le celle sembravano quasi pronte, la polizia ha deciso di intervenire. Il 22 giugno, la polizia ha perquisito tredici località e sei sospetti sono stati arrestati. Durante le ricerche, la polizia ha trovato 24 kg di MDMA di droga, tre furgoni rubati, due auto veloci e (armi da fuoco).

I sei uomini sono sospettati di prepararsi al rapimento, alla cattura di ostaggi, ad abusi gravi, al racket e alla partecipazione a un’organizzazione criminale. Due di loro sono anche sospettati di possesso di armi. Saranno tutti bloccati per ora.

Nei siti “complottisti” e quantici, questa scoperta è stata messa in relazione a quest’altra:

Obamagate, Trump colpisce duro su pedofilia e satanismo

Obamagate, Trump colpisce duro su pedofilia e satanismo

Dove tra l’altro si legge: Melania Trump

“si è fatta scientemente insultare e deridere tutto il giorno del 4 luglio dagli operatori dei media per il suo abito molto particolare, per poi chiudere oggi la bocca a tutti i suoi detrattori facendo trapelare il senso profondo, nobile e vendicativo insito nella sua sortita fashion.

La splendida prima signora d’America ieri aveva sfilato in un abito bianco, il colore della purezza, tutto però scarabocchiato senza alcun senso. Immaginate quindi tutte le malelingue dei media mainstream come si sono scatenate con alcuni tweet e articoli offensivi, moltissimi dei quali italiani, tutte esternazioni che oggi sono state ricacciate nelle loro gole improvvisamente seccate quando è stato svelato il significato degli scarabocchi apposti da un famoso stilista sul vestito: riproduzioni fedeli di alcuni disegni realizzati nel corso della loro tragedia da alcuni bambini prigionieri e sacrificati, che a quanto mi è stato detto da un uccellino ieri presente ai piedi del Monte Rushmore, sarebbero acclusi nei materiali probatori di contorno riferibile al processo sulle e mail di Hillary Clinton. In questo processo emergono accuse di crimini truculenti che inguaierebbero i vertici del Partito Democratico americano, e che dovranno ovviamente essere accertati dalla Corte di Giustizia competente a partire dall’interrogatorio a cui Hillary Clinton sarà sottoposta il 9 settembre prossimo, dopo oltre tre anni di efferata lotta giudiziaria attraverso cui la potentissima e astuta Hillary Clinton ha saputo sottrarsi ed eludere per oltre 3 anni”.

(un lettore ha avuto in memoria un mio articolo, ma non è detto che l’argomento c’entri: :

MESTRUO, SPERMA, LATTE DI DONNA: TUTTI A CENA CON JOHN PODESTA

Maurizio Blondet 5 Novembre 2016

https://www.maurizioblondet.it/7326-2/

Print Friendly, PDF & Email