MES: TRADIMENTO?

Dopo l’audizione di Gualtieri sul MES – Saputo  da Gualtieri  che ” l’accordo sul MES è stato chiuso a Giugno.  Quindi Conte ha mentito su tutta la linea. Conte ha nei fatti approvato un testo definitivo e inemendabile senza alcun dibattito in parlamento”..   Borghi è intervenuto in aula, alla camera:

“Non è questione di MES si o MES no, la maggioranza potrà decidere di ratificare il trattato e se ne assumera le responsabilità ma qui la questione è che il Parlamento è stato scavalcato su un trattato internazionale di enorme importanza. Questo è gravissimo”.

Alberto Bagnai, prima,in commissione, aveva  rimproverato  Gualtieri:

“Prima che il trattato venisse avviato si sarebbe dovuto informare il Parlamento. Non lo si è fatto: è un vulnus. Se lei vede qui dell’allarme, non deve irridere i parlamentari, ma deve rendersi conto che qualcosa è andato storto. Questo Parlamento merita rispetto”

Va segnalato che sei mesi fa,  il 19  giugno,  una deputata  non leghista ma  del PD,  onorevole  Lia Quartapelle  – allora era all’opposizione  – aveva protestato  vivamente contro Conte (allora capo del governo coi Leghisti)  rimproverandogli che  il suo ministro Tria avesse votato a favore del MES “malgrado la Lega e Slavini fossero contrari” – Ciò costituisce la prova della menzogna di Gualtieri e  dei piddini di oggi, che   dicono che Salvini “sapeva” ed era d’accordo.
Print Friendly, PDF & Email