DALLA CARITAS €20MILA L’ANNO AL “BUON LADRONE” CHE DERUBO’ LA MARGHERITA DI RUTELLI. Lusi scarcerato dopo soli 2 anni dei 7 da scontare

[….]

Lusi avrebbe dovuto scontare 7 anni ma ne ha trascorsi dietro le sbarre soltanto 2: dal 20 giugno al 18 settembre 2012 quando fu detenuto in seguito all’autorizzazione all’arresto approvata dal Senato e dal 20 dicembre 2017, dopo la sentenza di Cassazione al 22 settembre 2019. A ciò vanno aggiunti anche gli 8 mesi di detenzione scontati agli arresti domiciliari dal18 settembre 2012 al maggio 2013 quando riprese l’attività di avvocato.

Perché è tornato in libertà il 22 settembre? Perché il Tribunale di Sorveglianza ha disposto l’affidamento di Lusi ai servizi sociali, concedendo l’assunzione alla Caritas di Roma, con uno stipendio mensile di 1.600 euro. La sua buona condotta, il suo carattere affabile, il suo pentimento, la sua fede cattolica – trascorse i domiciliari in un santuario a Carsoli, in provincia dell’Aquila – ne fanno una versione contemporanea del “buon ladrone” cui non si sono aperte le porte del Paradiso ma quelle del carcere con tanto di greppia di 20mila euro garantita dall’organismo pastorale della CEI (Conferenza Episcopale Italiana) alla pecorella smarrita…

Non va comunque dimenticato che nell’aprile 2008 lo stesso ente benefico romano fu tra i supporter del leader della Margherita: «Cari amici, stavolta esco con un messaggio insolito ma che sento necessario e urgente”. Comincia così la lettera-appello in favore di Francesco Rutelli scritta da don Viscardo Lauro della Caritas Diocesana in vista del ballottaggio per il Campidoglio, riportata oggi dal sito del candidato».

 

LA STORIA POLITICA DI LUSI ALL’OMBRA DI RUTELLI

La storia di Lusi è indissolubilmente legata all’ascesa di Rutelli, né più né meno come quella di Matteo Renzi che faceva parte del suo circolo di rampolli politici quando l’ex vice-primo ministro e sindaco della capitale faceva molti viaggi tra Roma e Washington in qualità di esponente di spicco dell’Alleanza dei Democratici Americani ed Europei. Fu lui a presentare Renzi alla futura segretaria di Stato Hillary Clinton.

SCANDALO UNICEF SOTTO IL SEGNO DEI DEMOCRATICI ITALIA-USA

 

Negli anni successivi da due fondazioni statunitensi in cui operavano autorevoli rappresentanti Dem (Unicef e Operation Usa) piovvero milioni ai parenti dell’ex premier Renzi poi finiti indagati per appropriazione indebita proprio come l’ex tesoriere della Margherita: ma è evidente che si tratta solo di curiose coincidenze prive di correlazione…

L’inchieta integrale qui:

DALLA CARITAS €20MILA L’ANNO AL “BUON LADRONE” CHE DERUBO’ LA MARGHERITA DI RUTELLI. Lusi scarcerato dopo soli 2 anni dei 7 da scontare

(

Print Friendly, PDF & Email