Friends

I JIHADISTI SERVONO -  per "ISRAELIZZARE" la società europea

 

di Siro Mazza

Il piano dell’Isis è quello di provocare l’ascesa dei movimenti “xenofobi”, “razzisti”, “populisti”, ecc. in modo da fomentare lo “scontro di civiltà”: è quello che, senza ombra di ritegno ma con tanta comicità involontaria, ha asserito uno dei più viscidi e conformisti   esponenti  del giornalismo italoide, Massimo Gramellini, nella sua rubrica sulla Stampa “Shalom” (pardon, volevo dire “Buongiorno”). La stessa cosa l’ha sostenuta il truce Corrado Formigli qualche sera fa in tv su La7, … Leggi tutto

TRASCENDENZA, POLITICA E MERCATO 

Riflessioni teologico-politiche sulla Fede cristiana tra Stato, socialismo e liberismo

seconda parte

 

Debolezza intrinseca dell’Ordoliberalismo

La difficoltà a rispondere positivamente in modo incondizionato a tali domande sta nella lettura contrattualista che si da alla legge di natura e nella accezione razionalista, anche teologico razionalista, nella quale si restringe la natura umana intesa appunto come “natura razionale”. Perché se la natura umana è senza dubbio anche questo, ossia razionalità sicché pretendere di astrarla dalla razionalità significa … Leggi tutto

TRASCENDENZA, POLITICA E MERCATO 

Riflessioni teologico-politiche sulla Fede cristiana tra Stato, socialismo e liberismo

prima parte

Il punto di intersezione, di raccordo, tra Trascendenza ed immanenza, tra Città di Dio e città degli uomini, passa per il, anzi è nel, cuore dell’uomo, ontologicamente costituito ad immagine del Sacro Cuore di Cristo, il Verbo di Dio Incarnato.

Tra Amore di Dio e amore umano, tra Trascendenza e mondo, tra la Giustizia divina e la giustizia umana – sia intesa in senso … Leggi tutto

di Roberto Pecchioli

 

 

 

Il tema delle sovranità è la questione centrale dell’epoca in cui viviamo, anche se la percezione che ne hanno i nostri connazionali è confusa e alterata dalle menzogne del sistema politico, economico e mediatico .  Una questione da troppi ignorata, ma dalle dimensioni immense, è quella delle riserve d’oro italiane, che ammontano a 2.452 tonnellate e sono al terzo posto nel mondo.. Alle quotazioni correnti del metallo giallo, il controvalore in euro è di … Leggi tutto

Alla fine l’ha spuntata Urbano Cairo. L’editore alessandrino, dopo una lunga battaglia politica e finanziaria a colpi di OPA ( offerta pubblica d’acquisto), contro-OPA del gruppo Bonomi, e OPS ( offerta pubblica di scambio) ha in mano circa il 49% delle zioni di RCS-Corriere della Sera. Ha sconfitto il cosiddetto salotto buono dell’industria e della finanza italiana, che del controllo del quotidiano milanese avevano fatto un punto d’onore e persino una “linea del Piave”.

Dopo la graduale americanizzazione del gruppo … Leggi tutto

IL BARCONE RENDE LIBERI

Barbara Tampieri

 

 

E’ stata una lunga giornata, durante la quale io ed altri ci siamo sentiti dire di tutto da un branco di cani di Pavlov inferociti solo perché cercavamo di capire cosa fosse successo. Premiamo il tasto pausa e ricapitoliamo. Un uomo, un nigeriano, è morto a Fermo per le ferite riportate durante un diverbio con italiani degenerato in aggressione. Questa è l’unica, tragica certezza. Stamattina la Repubblica raccontava così i fatti:

 

 supertestimone
fonte

Nel medesimo articolo … Leggi tutto

AIUTI ALLE BANCHE O REPRESSIONE FINANZIARIA?

Sembra che, in questi giorni, sia stata pubblicamente pronunciata l’espressione maledetta in sede europea: “aiuti di Stato”. A pronunciarla, insieme a Matteo Renzi che lo ha fatto in modo soft, sono stati, nell’ultima convention dell’ABI, il Governatore della Banca d’Italia, Vincenzo Visco, ed il Presidente della stessa Associazione Bancaria Italiana, Antonio Pattuelli. Il ministro dell’economia, Padoan, ha fatto loro prudentemente eco.

La struttura ordoliberale dell’UE, pensata in chiara funzione antikeynesiana, ha da tempo messo … Leggi tutto

Sia pace all’anima di Emmanuel, il nigeriano morto a Fermo. Aveva diritto alla sua vita, e non c’è morte di giovane uomo che non muova a compassione e non induca ad un silenzio rispettoso e grave. Purtroppo, tocca rompere il silenzio per segnalare, una volta di più, il disgustoso comportamento delle istituzioni del paese in coma che è, o sarebbe , il nostro.

Nel duomo di Fermo , davanti all’arcivescovo officiante, lo schieramento era imponente, un autentico parterre de roisLeggi tutto