Roberto Pecchioli

di Roberto PECCHIOLI

Il neoliberismo assomiglia sempre più al comunismo, almeno nella sua versione ad uso della massa. Per gli altri, loro pochi felici, banda di padroni, è tutta un’altra storia. L’ultima frontiera in ordine di tempo è la vita a noleggio. Basta con l’antiquata proprietà. Ciò che ci piace o di cui abbiamo bisogno possiamo noleggiarlo a tempo. E’ la nuova tendenza, anticipata da Tesla e dai costruttori di autovetture, che prevedono di conservare la proprietà dei veicoli, affittandoli … Leggi tutto

di Roberto PECCHIOLI

Esiste un’intercapedine, uno scomodo frammezzo in cui vivono scomodamente coloro che, da posizioni di destra politica, combattono la destra economica neoliberale trionfante. Sul filo di quella lama, in quel passaggio angusto si può esprimere, da parte del pensiero identitario, un giudizio non ostile su taluni aspetti dei concetti di biopolitica e biopotere introdotti da pensatori di ultrasinistra.

Non c’è dubbio che il potere sia radicalmente cambiato nell’ultimo mezzo secolo e che siamo passati da una società “disciplinare” … Leggi tutto

di Roberto PECCHIOLI
Se chiediamo a un campione di cittadini mediamente informati e di buona istruzione quale sia il problema più grave dell’Italia, otterremo una notevole varietà di risposte. Alcuni parleranno dell’immigrazione, moltissimi della disoccupazione, altri della perdita dei diritti sociali, qualcuno del declino dei principi morali, della corruzione e così via. La nostra tesi è diversa: la questione più rilevante è la denatalità. Un popolo che non fa figli è destinato a finire per consunzione biologica. Si trascina nell’egoismo, … Leggi tutto

di Roberto PECCHIOLI

Un’altra ragazza drogata, stuprata e uccisa da un’orda di africani clandestini. E’ accaduto nel centro di Roma, in mezzo al degrado più bestiale, nell’indifferenza più sconcertante. Una sedicenne già dipendente dalla droga, con la famiglia sfasciata, disposta a troppo per una dose, ridotta a preda degli istinti peggiori dei rifiuti umani che frequentava. Non è la prima, non sarà l’ultima, una società ridotta in polvere ha fatto splash, il fantasma della libertà come assenza di … Leggi tutto

                                                                  di Roberto PECCHIOLI

Conosciamo bene il livello di manipolazione raggiunto dalla cultura e dalla comunicazione contemporanea, dominata da pochi giganti, proprietà dell’oligarchia economica e finanziaria planetaria.  Allo stesso modo, ci siamo convinti della falsificazione ideologica delle cosiddette scienze umane, al servizio di un’antropologia interessata a creare l’uomo nuovo, il consumatore fluido e tendenzialmente transgender. E’ evidente che molte discipline che trattano temi sensibili come genere, sessualità, psicanalisi, identità razziale sono il terreno di autentici malfattori che hanno occupato il livello … Leggi tutto

                                                              di Roberto PECCHIOLI

La magistratura non deve rispondere a opinioni correnti perché è soggetta solo alla legge. I componenti laici [del CSM] sono eletti non perché rappresentanti dei singoli gruppi politici, di maggioranza e di opposizione, ma perché dotati di specifiche particolari professionalità. Sono queste alcune delle ultime esternazioni di Sergio Mattarella, presidente della repubblica italiana.

I più anziani ricorderanno Gilberto Govi, il grande attore dialettale genovese. Nella sua interpretazione più nota, I maneggi per maritare una figlia (nessun riferimento … Leggi tutto

                                                                     di Roberto PECCHIOLI

Sono passati 10 anni dal fatidico 15 settembre 2008, data simbolo della crisi finanziaria ed economica più grave dal 1929. Quel giorno crollò la banca d’affari Lehman & Brothers per le insolvenze dei mutui immobiliari esplose nell’anno precedente. La memoria visiva ci rimanda alle immagini di impiegati allibiti che lasciavano gli uffici di New York reggendo scatoloni di cartone con documenti e effetti personali. Le conseguenze di quelle vicende sono ben presenti nella vita quotidiana di centinaia … Leggi tutto

La questione dei cosiddetti diritti omosessuali legata in Italia alla legge Cirinnà ha una serie di elementi drammatici ed antropologicamente rilevanti, di cui anche noi intendiamo occuparci in un prossimo futuro. Intanto, preme rilevare la pochezza del dibattito su un tema così decisivo, che non è giuridico, ma morale, sociale ed esistenziale.

Poi occorre porre in evidenza l’attacco all’identità sessuale, nei suoi generi maschile e femminile, che rappresenta il più sconcertante tentativo di manipolazione dell’essere umano condotto nella storia. Probabile … Leggi tutto