Putin e Lukashenko, di nuovo alleati. Ecco perché

Titolo dell’agenzia militare bielorussa:

Cooperazione militare e buon vicinato: dalle parole ai fatti

” La Bielorussia “alla luce degli accordi esistenti tra lo Stato e l’Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva in caso di aperta aggressione armata contro la Bielorussia e di scoppio di un conflitto armato, non esclude la possibilità di intervenire con la forza contro le minacce militari dirette”, scrive il generale bielorusso Oleg Voinov.

“…Sullo sfondo di un aumento generale negli ultimi anni del ritmo di militarizzazione degli Stati membri della NATO negli Stati confinanti, vi è una chiara tendenza verso un aumento del numero delle forze armate nazionali e un aumento dei bilanci militari. Questi processi hanno iniziato a verificarsi più intensamente dopo i noti eventi del 2014 in Ucraina. E questo consente ai paesi occidentali di costruire unilateralmente il loro potenziale militare, e su base quasi legale.

In questo contesto, il generalebielorusso cita “le dichiarazioni di alcuni esperti militari polacchi circa la necessità di considerare la possibilità di un sostegno decisivo per il cambio di potere nella Repubblica di Bielorussia, circa una possibile violazione dell’integrità territoriale dello Stato con la separazione della regione di Grodno”.

L’accenno del generale alla Polonia si riferisce all’ultima delle provocazioni di Varsavia:

Morawiecki

“Al prossimo Consiglio europeo, in accordo con il Gruppo di Visegrad e a nome di quest’ultimo, proporrò il cosiddetto Piano Marshall per la Bielorussia”, ha dichiarato lunedì il primo ministro Mateusz Morawiecki

https://kresy.pl/wydarzenia/morawiecki-na-posiedzeniu-rady-europejskiej-zaproponuje-plan-marshalla-dla-bialorusi/?utm_source=notification&utm_medium=browser

Vedi anche: Il Primo Ministro ha annunciato un programma che incoraggia i bielorussi e le società bielorusse a trasferirsi in Polonia

La Polonia che fu salvata dalla Vergine, adesso si mette sotto la protezione delle armi americane. Andrà tutto meglio.

Si veda qui:

I bombardieri B-1 dell’Air Force con sede negli Stati Uniti si aggiungono alla missione europea

“Tre bombardieri strategici  B-1 Lancer della US Air Force Reserve, con sede in Texas,  sono decollati dalla  Bomber Task Force (BTF) dal Texas per atterrare, 14 ore dopo, nella sezione più orientale dell’area di responsabilità USEUCOM [Comando Usa in Europa).

Uno dei B-1 allo scalo in Alaska.

“Immediatamente dopo la missione sullo spazio aereo internazionale sul Mar della Siberia orientale, [i tre bombardieri strategici dotabili di bombe atomiche si preparano] a un altro dispiegamento a lungo programmato in Europa. […]

I tre Lanciers, assegnati al 345th Bomb Squadron presso la base aerea di Dyess ad Abilene, in Texas, hanno dimostrato come i bombardieri strategici statunitensi siano in grado di supportare qualsiasi missione, ovunque nel mondo, in un baleno. La missione, che ha completato il dispiegamento di sei B-52 alla RAF Fairford in Inghilterra, ha mostrato come le risorse con sede negli Stati Uniti possano essere impiegate per raggiungere un obiettivo operativo sui fianchi orientale e occidentale di USEUCOM. […] Questo volo continuo  di 14 ore e 4.300 miglia nautiche ha segnato anche la prima volta che una missione europea BTF è stata supportata da un’unità B-1 Lancer della US Air Force Reserve, portando così avanti gli sforzi di integrazione totale delle forze.

Un giorno prima, l’USEUCOM ha dato anche questa:

La Bomber Task Force continua la missione europea nella regione del Mar Nero

15 settembre 2020

l 14 settembre 2020, tre bombardieri B-52 Stratofortress della US Air Force hanno condotto voli di addestramento multidominio su acque internazionali nelle vicinanze del Mar Nero.

I B-52 sorvolano da settimane il Mar Nero sfiorando le acque territoriali russe.

Durante i voli, i B-52 si sono integrati con aerei da caccia ucraini Su-27 e rumeni F-16. L’addestramento con alleati della NATO come la Romania e partner come l’Ucraina accresce le capacità e la prontezza dell’alleanza e rafforza l’impegno collettivo per la sicurezza e la stabilità globali.

Si aggiunga questa altra provocazione: “Macron ha chiesto a Putin i chiarimenti sul caso Navalny”

Cioè condivide all’aggressiva menzogna dell’avvelenamento col Novichok …

A proposito di Navalny:

Uomo d’affari russo trasferisce il pagamento all’ospedale di Charite per le cure di Navalny

https://tass.com/russia/1198327

“… CEO della società Concord, Evgeny Prigozhin ha trasferito un pagamento per un importo di 1 milione di rubli ($ 13.200) all’ospedale Charite di Berlino per il trattamento di Alexei Navalny, ha detto il servizio stampa della società sulla sua pagina VK.

Chi è Prigozhin? Un ex atleta, si  apprende da Wikipedia:

Prigozhin was born in Leningrad (now Saint Petersburg) on 1 June 1961, to Violetta Prigozhina (Russian: Виолетта Пригожина).[7][8] He graduated from an athletics boarding school in 1977 and was engaged in cross-country skiing.[7] His father and stepfather were of Russian-Jewish descent, while his mother is of ethnic Russian descent.[9] 

https://en.wikipedia.org/wiki/Yevgeny_Prigozhin

Il responsabile esteri della UE , Josep Borrel, ha ovviamente schierato l’Europa nella campagna di provocazioni, facendo una gaffe che ne rivela il livello (persino di Di Maio è meglio):

“Lukashenko non è il presidente legittimo dell’Ucraina”: il ministro degli Esteri dell’UE confonde il paese del leader bielorusso

…”Lukashenko non è il legittimo presidente dell’Ucraina” , ha proclamato Borell, rivolgendosi lunedì al Parlamento europeo. “Per noi”, ha aggiunto. Ebbene, non solo per loro, dal momento che Lukashenko non ha mai affermato di essere il leader di quel particolare paese.

Il funzionario ha poi proseguito con il suo discorso come previsto, esortando il governo del paese a cessare gli “arresti illegali” e la “violenza”. Borell ha anche detto che l’UE imporrà sanzioni alla Bielorussia e “rivedrà” le sue relazioni con il paese in generale.

I parà russi sono atterrati in Bielorussia per partecipare all’esercitazione “Slavic Brotherhood-2020”

“Fratellanza Slava” – Si noti l’immagine.
Print Friendly, PDF & Email