MATTARELLA BOCCIA MINENNA ALLA CONSOB . Perché la Democrazia è ereditaria.

Posto qui  un articolo di Marcello Minenna, apparso su Social Europe. Lo stavo per tradurre  ma “Voci dall’Estero”  l’ha già fatto prima,  quindi copio e incollo ringraziando. Lo pubblico perché il presidente Mattarella ha posto il veto alla nomina di Minenna al vertice della Consob. Minenna è un  economista rispettato ed autorevole, noto sul piano internazionale, scrive su 24 Ore  ed è accolto dal Financial Times; è professore alla Bocconi, è  già dirigente della Consob dove è entrato nel ’96  … Leggi tutto

MACRON CEDE A BERLINO (ANCHE) IL SEGGIO FRANCESE AL CONSIGLIO DI SICUREZZA...

Il vice-cancelliere Olaf Scholz ha proposto alla Francia di cedere alla UE il seggio al consiglio di sicurezza dell’ONU di cui dispone come “vincitore”, grazie a De Gaulle, della seconda guerra mondiale. Grazie a questo seggio, la Francia ha il potere di veto sulle decisioni degli altri membri,Usa, Regno Unito, Russia e Cina. Che Berlino voglia questo seggio (e il suo potere) per sé sotto spoglie “europeiste” – come miri alla Bomba francese sotto la maschera della “difesa comune europea” … Leggi tutto

LA "RISPOSTA" DEL  VATICANO ALLA NOSTRA ESTINZIONE

“Davvero simbolico il video proiettato sulla chiesa di Santa Maria della Minerva per concludere il Sinodo della Gioventù: la chiesa (o piuttosto la Chiesa?) viene scoperchiata, poi demolita, infine dissolta..”, mi scrive il lettore Alberto Piccoli.  E’ accaduto a fine ottobre  ma m’era sfuggito, perché ormai distolgo il pensiero e lo sguardo dal Vaticano occupato dalla junta sudamericana, come si deve fare per  non guardare la madre fattasi, a tarda età, prostituta del “Mondo”.

Il  video è qui  e non  … Leggi tutto

SALVINI, OCCHIO AL  RISCHIO-BERLUSCONI  (imitarlo)

Poiché mi siete testimoni che ho lodato apertamente Salvini  per aver scelto “persone migliori di lui”, adesso mi riconoscerete il diritto di dirgli  che non credevo fosse così peggiore di se stesso.

Devo avvertirlo per il suo bene. Che sta scivolando pericolosamente  verso la macchietta comica nota come “el baùscia milanès”,  che si vanta “ghe pensi mi”,  si agita in video, fa e strafà,  promette e proclama successi reboanti  – e conclude poco o niente.  Il suo dramma è … Leggi tutto

AIUTARE  EUROPEI POVERI NON E' ABBASTANZA "SOCIAL"

(MB. Ricevo e pubblico)

Una foto “con il bambino africano” vale 200 foto “con il bambino europeo”

Buongiorno Direttore,
è la prima volta che Le scrivo direttamente;  con ogni probabilità
avrei lasciato questo commento in calce all’articolo che tra poco citerò, ma  comprendo e appoggio la Sua decisione di chiudere le discussioni.
Sono poco più anziano di Silvia Romano, la ragazza rapita in Africa,  e sono lombardo come lei (ma immagino che queste sfumature non le  siano interessanti, ma anzi … Leggi tutto

Macron ha infiltrato agenti  spaccatutto nella manifestazione Gilet Gialli...

“E’ la peste bruna quella che ha manifestato” sugli Champs Elysées, ha dichiarato  un ministro di Macron, Gérald Darmanin.  “Due-trecento militanti ultradestra”  hanno istigato i danneggiamenti,  ha rincarato Laurent Nunez, sottosegretario degli Interni. Detto fatto, i media si sono lanciati: sono neri, sono fascisti.  Anzi, nazi. La BFMTV ha mostrato un maturo giubbetto giallo che alza il braccio: “Saluti nazisti!”. “Parigi 1940? No, Parigi 2018”,  ha twittato la deputata macronista Naima Moutchou,  che fra l’altro è relatrice del  progetto di … Leggi tutto

PERCHE' OCCORRE LA RIVOLUZIONE

“la parola Rivoluzione non è, per noi francesi, una parola vaga. Noi sappiamo che la Rivoluzione è una rottura, la Rivoluzione è un assoluto. Non esiste rivoluzione moderata , non c’è dirigismo rivoluzionario come c’è il dirigismo dell’economia. Quella che annunciamo si farà contro  tutto intero il sistema attuale, o non si farà. Se pensassimo che questo sistema è capace di riformarsi, che può rompere da sé il corso della fatale evoluzione verso la Dittatura – la Dittatura del denaro … Leggi tutto

La Bomba a Bin Salman. Un'altra buona idea neocon.

L’Arabia Saudita sta negoziando con gli Stati Uniti l’acquisto di varie centrali nucleari Westinghouse, inizialmente 16, per 80 miliardi di dollari, oggi comunque  ne sono previste due. E ovviamente l’Arabia Saudita, nel negoziato, ha chiarito che rifiuterà ogni ispezione di ispettori ONU  che dovrebbero controllare che il reuccio assassino e impulsivo  si limiti, in queste centrali, ad arricchire l’uranio  al 4% e non a 95%, onde farsi la Bomba.

Lo ha rivelato il New York Times:  https://www.nytimes.com/2018/11/22/world/middleeast/saudi-arabia-nuclear.htmlt

prima che l’impulsivo … Leggi tutto