NOTIZIE FALSE DA NON DIFFONDERE

Qui mi affretto a postare una serie di informazioni che la Commissione-WJC-Unesco giudicano false, e quindi non dovete condividere. Una teoria teoria del complotto sostiene che i numeri dei “contagiati” sono gonfiati per il motivo indicato da questo medico (di cui si sa nome e cognome..):

Mille euro al mese in più sono una bella cifra per un medico ospedaliero… ebbene, ci credereste?, è una teoria del complotto condivisa, udite udite, da badanti moldave non meglio identificate:

E chi ci può credere?

LE FIGLIE DI OBAMA E MICHELLE SONO VIVE!

Ancor peggio è questa: la pretesa risposta all’inquietante domanda dei complottisti della peggior specie: se Michelle Obama e un lui  (“tranny”)  e Barak Obama un ***, anzi lei è più “lui” di lui,

di chi sono le “figlie” che hanno vissuto con loro alla Casa Bianca per anni? E dove le hanno prese? Soprattutto: dove sono finite? che ne è stato delle piccine? Qui un complottista deplorevole sostiene che le hanno prese in affitto da una coppia di amici, di cui fa i nomi.

Somigliano molto ai genitori, meno a Michelle & Obama.

E’ una informazione senza fonte e quindi sicuramente falsa. Ci serve solo a tirare un privatissimo sospiro di sollievo: le due bambine hanno una vera famiglia, alla quale sono presumibilmente tornate. Abbiamo temuto che fossero entrate come pizze nella pizzeria Alefantis.

O anche finite nelle iniziative culturali ed educative di Michelle Obama:

Vi mettiamo in guardia dal diffondere le teorie del complotto di cui sopra, perché Facebvook, rivoltosi ai suoi infallibili controllori indipendenti, ancorché anonimi: hanno scoperto che un pezzo che io avevo riportato era falso.

L’articolo contenente informazioni false era questo di tal Andrea Cecchi:

Il virus giusto al momento giusto

https://andreacecchi.substack.com/p/il-virus-giusto-al-momento-giusto

Io sono perfettamente d’accordo. Questo Andrea Cecchi spinge la sua impudenza fino a pretende che – momento unico nella storia dei debiti – perfino gli usurai sono stra-indebitati. Per “usurai” intendo tutti coloro che vivono di finanza, estraendo rendite dal lavoro e dall’economia reale: grandi banche, banche d’affari, hedge funds, sono usurai in questo senso.

Ora il Cecchi dice che questi usurai sono tanto indebitati, che per garantire i propri debiti danno in garanzia titoli di Stato, che però non posseggono; se li fanno prestare, ovviamente pagando; e non solo “spesso i titoli a garanzia sono presi a prestito a loro volta”, ma “ re-ipotecati innumerevoli volte”.

Per adesso, i grandi usurai sono salvati “con secchiate di soldi come ha fatto la Federal Reserve, arrivando a fornire anche 1000 miliardi al giorno”.

Ma non è bastato; gli usurai sono stra-indebitati a tal punto, che la loro sola salvezza sono che i tassi d’interesse restino sotto zero; se aumentano di un centesimale, aumenta il loro debito, i titoli di Stato dati a garanzia diminuiscono di valore, e quindi loro, devono “fornire liquidità che non hanno per ricoprirsi dal fallimento istantaneo”.

Secondo Angelo Cecchi, il Covid è il secondo metodo con cui si sono salvati gli usurai: “Fermare la domanda di prestiti da parte dell’economia globale”, provocando la mega-depressione globale in atto. Perché solo così gli interessi rimangono sotto zero.

Ma Cecchi crede che, in questo modo, il sistema usurario mondiale, mettendoci tutti nel nuovo Gulag digitale con un reddito di cittadinanza (di dipendenza) a scopo alimentare-carcerario.

“Le prossime tappe vedranno l’annuncio di una cripto valuta mondiale che servirà all’inizio solo alle compensazioni tra banche centrali. Sarà una cripto valuta su base aurea. I paesi che hanno le maggiori riserve auree saranno quelli dominanti. Per questo hanno voluto azzerare l’Italia. L’obiettivo è quello di farci cedere il nostro oro che è comunque al 4° posto al mondo”.

Ma – dico io – può durare un sistema, essere sostenibile, in cui le garanzie – titoli di Stato – sono stati presi a prestiti ed ipotecati mille volte? Secondo me la “supernova del debito” che Cecchi dice scongiurata con questi metodie estremi, comunque imploderà.

Quindi ha ragione Facebook a bollare come falso l’articolo.

Vi prego quindi di non diffonderlo. Men che meno dovete diffondere il successivo,

È TUTTO COLLEGATO

https://andreacecchi.substack.com/p/-tutto-collegato

Se proprio volete leggetelo privatamente poi cancellatelo.

Basta con le notizie false per oggi.

Print Friendly, PDF & Email