NON MI SUBISSATE: LO SO GIA’

Jeffrey Epstein si è suicidato in carcere

Il miliardario americano Jeffrey Epstein si è suicidato in carcere
(ap)

Era accusato di traffico di minorenni.

Volete un commento da me?

Ebbene (atteggiando la boccuccia a meraviglia):

Chi poteva prevederlo?

 

 

“J. Epstein è a rischio di essere assassinato prima dell’inizio del processo, dicono gli avvocati delle vittime”

Disdetta: la telecamera della cella malfunzionava.

Le testimonianze delle sue schiavette sessuali minorenni già hanno incastrato Bill Richardson, ex  governatore del New Mexico, clintoniano di ferro e amico di Obama.

Il  principe Andrew, fra gli altri:

Dubin è un grosso fiannziere, Kaufman un avvocato d'affari e politico di NewYork.

E poi altri personaggi come:

 

Chi parla è una sedicenne all’epoca dei fatti,  testimone  e vittima degli incontri di Epstein con persone importanti.

Non rompete più. Dovete invece commuovervi su quei poveri negri che fuggono dalla fame e dalla guerra e che hanno subìto le inenarrabili torture nei lager libici.

 

Richard Gere conforta il culturista così duramente provato dagli anabolizzanti.
La Denutrita a destra
I torturatori libici si sono dmenticati di strappare a questo poveretto la pesante collanina d’oro.

Scusate, ma c’è un Palamaro in Italia che guarda queste foto?

Print Friendly, PDF & Email