MILANO-MALAVITA INCENERITORE DI PLASTICHE

Stamattina #Milano è un immenso inceneritore a cielo aperto. 17 roghi da gennaio. Per l’Arpa tutto bene. Le plastiche che la Cina non vuole le scaricano nei nostri polmoni.
Milano ffoga in un mare di plastica incenerita da pazzi criminali che galleggia nell’aria e brucia gli occhi e i polmoni.
Cari

@luigidimaio
@matteosalvinimi

1) fare mappa immediata capannoni rifiuti

2) piantonarli con l’esercito!
Claudio Messora
La Terra dei Fuochi si è spostata a Milano, nelle grandi metropoli abitate da milioni di persone. Solo nel 2018 sono stati 17 i roghi, e stanotte sono bruciati due capannoni pieni di rifiuti e di plastiche a Milano. L’aria è irrespirabile. Le ecomafie non si fermeranno. Se vogliamo mettere in sicurezza la salute delle nostre famiglie è necessario che al Governo arrivi un appello chiaro: 1) è necessario fare un censimento dei capannoni pieni di rifiuti nelle aree urbane ed extraurbane, perché quelli saranno gli obiettivi delle ecomafie nelle prossime ore. 2) bisogna mobilitare l’esercito e presidiare tutte le zone a rischio. Siamo coinvolti tutti. È in gioco la nostra vita.
Print Friendly, PDF & Email