ECCO PERCHE’ LA “TRUFFA DI GRETA” E’ UN CRIMINE CONTRO L’UMANITA’

SOLE al MINIMO! Ormai ci Siamo, dal 2020 CONSEGUENZE Anche in Italia. Ecco Cosa Dicono gli ESPERTI

Articolo del 20/09/2019
ore 7:54
di Marco Castelli Meteorologo
Negli ultimi anni si parla sempre più spesso dello sconvolgimento climatico in atto a causa dell’aumento di CO2 in atmosfera derivante dalle attività antropiche con la conseguenza di avere temperature sempre più elevate e fenomeni meteorologici ESTREMI. A destare preoccupazione secondo un team di ricercatori russi è il comportamento della nostra stella: il SOLE infatti sarà sempre più SPENTO, dal 2020 è in arrivo un NUOVO ALLARMANTE MINIMO. Scopriamo di cosa si tratta e le possibili CONCLUSIONI a cui sono giunti gli ESPERTI.In un articolo recentemente pubblicato sulla prestigiosa rivista NATURE, la ricercatrice russa Valentina Zharkova, ha ribadito le sue tesi sul possibile arrivo di un Grande Minimo Solare nei prossimi decenni. Il fulcro della sua ricerca si basa sul meccanismo di formazione delle macchie solari e la loro ciclicità basata sull’andamento della “dinamo solare”, il campo magnetico presente sulla nostra stella. L’energia in ingresso sul nostro Pianeta in arrivo dal Sole non è sempre la stessa, ma anzi varia notevolmente anche nel corso di pochi decenni, andando ad influenzare il clima terrestre.
Ebbene se queste teorie dovessero verificarsi tra il 2020 ed il 2030 potrebbe iniziare un nuovo Minimo di Maunder, quel minimo di attività solare già intervenuto tra il 1645 ed il 1715, durante il quale apparvero solamente 50 macchie solari nel corso di 70 anni, ed il clima si fece rigidissimo in Europa, con gelo del Tamigi a Londra ogni 5 anni in media e l’espansione dei ghiacciai su tutto l’arco alpino (massimo raggiunto negli ultimi 12000 anni).

1684: il Tamigi ghiaccia al punto che ci passavano le carrozze. Il minimun di Maunders.

Questo potrebbe essere un enorme motivo di preoccupazione. Infatti stiamo già assistendo a un aumento di figure meteorologiche instabili, a grandi inondazioni prolungate e oscillazioni improvvise della temperatura (sia verso l’alto che verso il basso), suggerendo tutto ciò che arriverà il momento che dovremo per forza adattarci. Questa teoria contrasta con quanto previsto dalla stragrande maggioranza della comunità scientifica che si occupa dei cambiamenti del clima. Quello che succederà nel futuro prossimo lo scopriremo già nei prossimi anni. Sicuramente occorrerà trovare delle soluzioni ad un clima che cambia ed al fatto che la popolazione umana aumenterà sempre di più.

https://www.ilmeteo.it/notizie/meteo-sole-al-minimo-ormai-siamo-dal-2020-conseguenze-anche-in-italia-parola-agli-esperti/amp

Un delitto pro-ciclico

(MB)  –  Questo articolo per mostrare che la promozione-imposizione internazionale di “Greta” l’autistica, è opera di poteri criminali totalitari. Sono poteri che hanno bisogno di creare un “mercato” per cervellotici diritti dì inquinamento, titoli fasulli  emessi dalle nazioni meno inquinanti e di cui “creano il bisogno” (con leggi “ecologiche”)  alle più inquinanti, da negoziare nelle Borse.  Una  gigantesca frode a scopo di estrarre gli  ultimi lucri dalla umanità assoggettata alle loro “narrative” totalitarie.  

Ma per raggiungere questo scopo creano il terrorismo sul Co2 (anidride carbonica) sostenendo che, prodotta in eccesso dalle attività  umane, sarebbe la  causa dell’effetto serra e quindi del riscaldamento globale.

Ora, il  fatto che il pianeta stia per subire un minimun solare e quindi vada raffreddandosi, imporre totalitariamente una riduzione delle “emissioni di C02”, se avesse successo, aggraverebbe la rigidità climatica che si sta avvicinando.

Sarebbe insomma “pro-ciclica” invece che “anticiclica”  – esattamente come le austerità imposte dalla Germania agli Stati  del Sud Europa, e questa è più che una metafora. La campagna di Greta l’autistica ricevuta all’ONU e da El Papa è un atto criminale contro il genere umano,  esattamente come il capitalismo globale con le sue borse aperte 24 ore su 24 senza alcuna necessità che i lucri degli speculatori (basterebbe che aprissero un giorno a settimana…) ottenuti ingoiando “titoli” a  cui i “mercati” danno un valore di bolla. La quantità dei titoli deve essere continuamente aumentata.  È questo l’ultimo atto della “finanza creativa” ossia truffaldina.

 

 

 

Il minimun dipinto fedelmente da Bruegel il Vecchio (1556:  osservate il cielo com’era)

Trent’anni dopo:

 

Bruegel il Giovane (osservate il cielo!)

Facce da Minimum

Print Friendly, PDF & Email