Maurizio Blondet

Erdogan sgretolerà la NATO? Meglio sperare  in Trump.

Secondo una fonte siriana, il putsch contro Erdogan è fallito per l’intervento del Mossad. “ all’insaputa degli americani” (che avevano istigato il golpe), i servizi israeliani che hanno operato dalla basse turca di Konia avrebbero sabotato il golpe.  Secondo l’agenzia iraniana Fars, invece, sono stati i russi  ad avvertire Erdogan del golpe imminente. Dalla  loro base di Khmeimim in Siria (Latakia),  dove hanno installato  la loro centrale di ascolto elettronico, avrebbero intercettato messaggi dei golpisti – e avvisato Erdogan in

Leggi tutto

di Roberto Pecchioli

 

 

 

Il tema delle sovranità è la questione centrale dell’epoca in cui viviamo, anche se la percezione che ne hanno i nostri connazionali è confusa e alterata dalle menzogne del sistema politico, economico e mediatico .  Una questione da troppi ignorata, ma dalle dimensioni immense, è quella delle riserve d’oro italiane, che ammontano a 2.452 tonnellate e sono al terzo posto nel mondo.. Alle quotazioni correnti del metallo giallo, il controvalore in euro è di

Leggi tutto

L'Euro  collasserà. Lo previde Aristotile.

Orrore orrore: Spagna e Portogallo hanno   ‘sforato’. Invece di contenere il deficit al 3%, come hanno giurato firmando il Patto di Stabilità, Madrid esibisce un deficit del 5,1 sul Pil (e aveva promesso il 4,3, la fedifraga!); Lisbona del 4,4 (aveva promesso a Bruxelles -Berlino di scendere al 2,7%).  La costatazione ufficiale della infrazione – più volte rimandata – ha dovuto essere fatta. Il Consiglio della UE ne ha preso atto ufficialmente il 12 luglio:  infrazione è.

Alla infrazione deve

Leggi tutto

di Danilo Castellano

 

 

  1. Si va affermando da qualche tempo che Lutero deve fare da ispiratore alle grandi riforme, spirituali e di governo, che attendono la Chiesa (cattolica) nei prossimi anni. Lo ha detto, per esempio, recentemente il cardinale Reinhard Marx, arcivescovo di Monaco di Baviera e Frisinga e attualmente presidente della Conferenza Episcopale Tedesca. L’opinione è diffusa. In alto e in basso.Tanto che in qualche Chiesa particolare (italiana) sono già state prese iniziative per «beatificare» Lutero, un
Leggi tutto

Perché dei sodomiti diventano kamikaze.  Islamici. E sterminano in Francia.

 

Testimoni oculari affermano:    alla testa e alla fine di Promenade des Anglais, quel giorno a Nizza, erano  stati piazzati per ore, prima,  quattro veicoli della polizia di traverso a sbarrare la circolazione – per consentire la parata militare.  Ma poi sono spariti,  qualche ora prima che l’islamista arrivasse col camion. Il presidente della regione, Christian Estrosi, ha fatto sapere di aver protestato perché, il giorno della Bastiglia,   al servizio d’ordine erano stati assegnati solo 45 agenti. Ma come,

Leggi tutto

Alla fine l’ha spuntata Urbano Cairo. L’editore alessandrino, dopo una lunga battaglia politica e finanziaria a colpi di OPA ( offerta pubblica d’acquisto), contro-OPA del gruppo Bonomi, e OPS ( offerta pubblica di scambio) ha in mano circa il 49% delle zioni di RCS-Corriere della Sera. Ha sconfitto il cosiddetto salotto buono dell’industria e della finanza italiana, che del controllo del quotidiano milanese avevano fatto un punto d’onore e persino una “linea del Piave”.

Dopo la graduale americanizzazione del gruppo

Leggi tutto

Una cosa è certa: la Superpotenza è stata sfidata. Impunemente.

 

Da Baton Rouge ad Ankara, non è detto che gli eventi –  del  resto in tumultuoso sviluppo – siano quello che sembrano. Una cosa però è reale e vera:   Erdogan ha umiliato ed offeso l’unica Superpotenza rimasta, e  detta Superpotenza non è in grado di reagire,    di punire, e nemmeno di minacciare. Un governante con sufficienti forze armate proprie,  ha potuto chiudere  Incirlik, la base più importante che la Superpotenza ha nella zona di massimo conflitto contro Mosca; tagliarle

Leggi tutto

Golpe in Turchia - e la UE era a Ulan Bator al buio. Mancanza di Intelligence.

A Ulanbator  c’erano tutti i 28 rappresentanti dei paesi UE, fra cui 15  capi dei nostri governi,  e gli  altri avevano mandato  i ministri degli esteri, o  i vice.  C’era ovviamente al Mogherini.  Prima, venerdì,   arriva la tragica notizia della strage di Nizza, e il ministro Ayrault s’invola. Passano poche ore, e alle 05.30 ora locale, la cancelliera Merkel viene svegliata  da una telefonata da Berlino: golpe in Turchia! e  l’Europa che conta è lì. All’oscuro di tutto. Le sette

Leggi tutto