PER UNA CHIESA SENZA FRONTIERE.

 

 

Meno male che siete arrivati – ha evidenziato monsignor Tisi -: un popolo seduto è destinato a morire, voi ci fate capire che bisogna cambiare, siete angeli di Dio mandati a svegliarci, a dirci che è bello …

“Dio è  migrante. La Trinità  è migrante come lo devono essere tutti i  cristiani che non devono avere una casa”.

Print Friendly, PDF & Email
  • Diego Grandi

    Tisi: “Nomen Omen”.

  • Saverio Gpallav

    i cristiani non devono avere una casa. diceva dal palazzo l’arcivescovo di Trento..

  • Finglas

    Sarà un caso ma tutto è perfettamente in linea con la ipotetica e progressiva abolizione controllata della proprietà privata legata all’agenda 21 dell’ONU. Proprio come denunciato dal Tea Party:

    https://www.huffingtonpost.com/2012/10/15/agenda-21-tea-party_n_1965893.html

    E’ solo complottismo?

    ” Lo stile di vita dei migranti presto sarà il nostro”….Vero.

  • Cristiano

    Sento spesso da parte dei sacerdoti la ‘lamentela’ che non ci sono vocazioni e che si assiste ad un calo del numero dei cattolici praticanti. Ad oggi, fortunatamente, non mi è ancora capitato di sentire alcunchè del tenore di quello che Tisi sostiene.
    Discorsi così fanno fuggire le persone dalla Chiesa. Evidente.
    Vorrei pensare che Tisi si sia espresso male … o che sia stato male inteso.
    Vorrei … vorrei tanto …

  • Diego Grandi

    No, non si è espresso male. No, non è stato male inteso: https://cronicasdepapafrancisco.com/2016/10/17/la-teologia-tisica-del-vescovo-tisi/

  • Saverio Gpallav

    che i pidioti votino anche la Bonino e cappato non mi sorprende in quanto il PD è diventato ideologicamente un partito radicale di massa. casini potrebbe fargli perdere qualche voto ma dubito che lo candidino all’uninominale. ciò che preoccupa è che sia a sinistra che a destra si lancino salvagenti ad ogni sorta di transugo della politica. tutto lascia pensare che dopo la pantomima delle elezioni il governissimo sia un’ipotesi più che plausibile