Putin: «L’Occidente è controllato da pedofili satanici». La risposta inglese.

social-consciousness
Sa Defenza 

Il presidente russo Vladimir Putin ha parlato contro l’epidemia di reti pedofile che hanno preso il controllo degli Stati Uniti, del Regno Unito e di altre nazioni occidentali. Nonostante il suo recente successo con il presidente Trump, rimane fermo sulla sua posizione originale che, la cultura in Occidente viene manipolata da “ pedofili satanici “.

Prima del suo recente incontro con Donald Trump in occasione del Vertice del G20 di quest’anno, Putin ha lanciato un avvertimento sul fatto che, se non esponesse le reti pedofile di élite, avrebbe ” iniziato a fare i nomi “. Sebbene lo storico incontro sia stato considerato da entrambe le parti un successo, con promettenti risoluzioni sul conflitto siriano e le accuse di hacking, la posizione di Putin in materia di élite che abusano di bambini resta la stessa, e dice:

In Europa e Occidente prospera la cultura pedofila e il satanismo ” Guardando avanti dopo l’incontro con Trump, Putin ha detto che hanno preparato la scena per una nuova era di cooperazione e descrive i loro dialogo come una “svolta “e un” enorme passo avanti

Il presidente Putin ha già evidenziato che il satanismo e la pedofilia sono una delle principali sfide della Russia contemporanea. In una dimostrazione di franchezza al Valdai International Discussion Club, Putin ha descritto la ” normalizzazione della pedofilia ” come un chiaro segno di “ degrado morale che si insinua attraverso l’Europa e l’Occidente “. Putin ha osservato che “i sostenitori di un liberalismo estremo, di stile occidentale” stanno trascurando il fatto che i problemi politico-militari e le condizioni sociali generali stanno degenerando, e gran parte del mondo dimentica la base del valore della decenza umana. Concentrandosi sulle sfide da affrontare dalla Russia nel contesto internazionale sia sulla politica estera che su quella morale, Putin allude al satanismo che da molto tempo è responsabile della decomposizione della tessuto sociale dell’America:

“Vediamo che molti dei paesi euro-atlantici stanno effettivamente rifiutando le loro radici, compresi i valori cristiani che costituiscono la base della civiltà occidentale. Stanno negando i principi morali e tutte le identità tradizionali: nazionali, culturali, religiose e anche sessuali. Stanno attuando politiche che equiparano le famiglie numerose a collaborazioni tra persone dello stesso sesso, credono in Dio ma la fede in Satana .”

GFM riferisce: Questo è un commento sorprendente che arriva da un leader mondiale, gli occidentali e gli europei sono abituati a una combinazione di propaganda, di retorica politica rosea, e azione “un discorso” che non rivela nulla  (e oscura la base del progetto). Putin non è stato affatto così, e aggiunge:

“Gli eccessi di correttezza politica hanno raggiunto il punto in cui le persone stanno seriamente parlando della registrazione di partiti politici il cui scopo è promuovere la pedofilia  “

Un’altra bomba che dovrebbe riverberarsi nelle menti insensate degli europei “progressisti ” e gli occidentali fluorizzati.

Quanti altri leader mondiali hanno parlato di normalizzazione e della promozione della insidiosa pedofilia sempre più diffusa? Obama ha ordinato arresti pedofili di massa? O Clinton? Qualcuno dei Bush ha fatto o ha detto qualcosa di significativo sull’epidemia pedofila? (No. Avete considerato che possono essere pesantemente invischiati in questo problema da tenerlo sotto silenzio?)

Putin, senza dubbio, plaude agli sforzi del presidente Trump che  organizza l’arresto di circa 1.500 pedofili in America nel giro di poche settimane dopo l’arrivo alla Casa Bianca. Dove erano i “progressisti” e “liberali”?  Alla fine del 2012 (con Obama ancora in carica), Putin ha approvato un controverso disegno di legge con il sostegno esplicito della Duma di Stato per vietare ai genitori adottivi statunitensi di adottare bambini russi, una mossa che serviva  contemporaneamente per protegge un certo numero di loro dall’essere smistati in operazioni di traffici di bambini e di negare  a molte nuove famiglie gli orfani. L’America adotta più bambini russi ogni anno rispetto a qualsiasi altra nazione.

Putin spiega “il paese non sarà responsabile” di abusi su bambini russi in mani di pedofili americani. Secondo quanto riferito, il premier russo ha avvertito che il divieto rimarrà fino a quando il presidente Trump non si prenderà cura dell’epidemia del traffico sessuale e mantiene la promessa di “prosciugare la palude” da élite pedofile a Washington DC. Sembra probabile che una rete di pedofili d’élite a Washington usi l’adozione per inserire i bambini nella tratta sessuale infantile – difficilmente notizie considerando la ben nota saturazione dei pedofili nelle macchine politiche americane. Continuando ad affrontare l’aggravarsi della crisi morale, Putin ha criticato l’erosione della religione tradizionale e le sue fondamenta morali, e una implicito dileggio del “multiculturalismo” di cui non si parla dei suoi insidiosi effetti

“La gente in molti paesi europei è in imbarazzo e ha paura di parlare delle loro affiliazioni religiose. Le festività vengono abolite o addirittura chiamate in altro modo; la loro essenza viene svilita, così i fondamenti morali. Questa gente cerca di esportare aggressivamente questo modello in tutto il mondo. Sono convinto che questo atteggiamento apra una strada diretta al degrado e al primitivismo, sfociando in una profonda crisi demografica e morale. “.

L ‘”orso russo” ha esplicitamente criticato le forme contemporanee di “multiculturalismo” , definendolo “per molti aspetti un modello artificiale trapiantato … basato sulla colpa del passato coloniale ” così molti di noi hanno imparato a riconoscere la tecnica, che fa parte del disegno sionista per raggiungere il dominio globale (in questo caso attraverso la deliberata sovversione dell’integrità e dell’identità culturale di una nazione – il multiculturalismo è usato come una specie di cavallo di Troia). nel discorso di Putin c’era una vasta allusione e una critica feroce all’agenda del Nuovo Ordine Mondiale (One World Government (Sion-globalist), che equivale alla schiavitù globale, come spiega lo stesso Putin:

Vediamo tentativi di far rivivere in qualche modo un modello standardizzato di mondo unipolare e confondere le istituzioni del diritto internazionale e della sovranità nazionale. Un mondo unipolare e standardizzato non richiede stati sovrani; richiede vassalli . In senso storico ciò equivale al rifiuto della propria identità, della diversità del mondo donata da Dio

È evidente che con l’uscita di Obama dall’ufficio ovale e l’entrata di Trump, la Russia e l’America hanno più in comune ora di quanto non accadeva a memoria recente. Una cosa, che non ci saremmo mai  aspettati è l’opposizione reciproca (di USA-Russia) alle reti di pedofili che operano in tutta la società occidentale in generale e nella politica, forse vedremo ben presto la rete di” élite ” di pedofili e satanisti finalmente sconfitti da questa generazione.

*****

https://sadefenza.blogspot.com/2019/07/vladimir-putin-loccidente-e-controllato.htmlSa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali.

(Ed ecco l’interpretazione britannica e NATO, da Express:

Putin all’offensiva: il leader in preda al panico diventa più aggressivo – Regno Unito e NATO in allerta

La crescente impopolarità di VLADIMIR PUTIN in patria ha portato a un forte aumento dell’aggressione militare russa all’estero, ha avvertito ieri sera l’ex direttore delle politiche della Nato.

“Quello che abbiamo visto negli ultimi dodici mesi è una politica estera distruttiva per mostrare ai russi in patria che la sua bandiera nazionalista sta sventolando in tutto il mondo e la Russia è centrale”.

La scorsa notte fonti militari britanniche hanno notato che un picco più recente nelle attività russe è coinciso con lo scoppio delle proteste a favore della democrazia in Bielorussia a seguito della non plausibile rielezione del tormentato alleato di Putin Alexander Lukashenko.

La Russia ha cercato di provocare la Nato per dare loro una scusa per intervenire (SIC). Noi non abbocchiamo.  A differenza degli ucraini nel 2014, i bielorussi non vogliono far parte dell’Occidente. Vogliono solo la democrazia “.

I passaggi delle ultime sei settimane hanno incluso le vessazioni nei confronti delle forze britanniche e di altre forze della Nato nel Baltico, con un netto aumento degli attacchi alla rete informatica in Polonia, Lituania, Estonia e Lettonia, dove 14 nazioni Nato operano per difendere i confini orientali dell’Europa.

Un’esercitazione militare pianificata che include truppe russe, iraniane e cinesi la prossima settimana aumenterà ulteriormente le tensioni.

Ma la Russia ha iniziato ad espandere le sue operazioni all’estero a novembre, quando ha schierato un numero senza precedenti di sottomarini dalla sua flotta settentrionale.

Il mese scorso la Danimarca è stata costretta a rimescolare il suo QRA quando un bombardiere russo è effettivamente volato nel suo spazio aereo. L’atto è stato definito “un nuovo livello di comportamento provocatorio russo” dal Comando aereo alleato della Nato.

Mosca ha inoltre continuato a dispiegare quotidianamente aerei d’attacco attraverso il Mar Nero e in Ucraina.

E la prossima settimana l’operazione Caucus 2020 vedrà 80.000 truppe di terra principalmente russe che inizieranno a tenere 4.800 esercitazioni e più di 9.000 esercitazioni pratiche di addestramento al combattimento in quello che il ministro della Difesa generale dell’esercito Sergei Shoigu ha descritto come “l’evento più importante dell’addestramento al combattimento delle forze armate russe”.

[poi l’ammmissione delle provocazioni occidentali]

L’Occidente sta rispondendo a tono, con alcune delle operazioni più audaci guidate da Stati Uniti e Gran Bretagna al di fuori delle operazioni  della NATO. 

A maggio, la Gran Bretagna ha inviato una fregata tipo 23 della Royal Navy al Circolo Polare Artico con navi da guerra statunitensi per esercitazioni nel mare di Barents – la prima volta che la Royal Navy si è avventurata nell’estremo nord dalla fine della Guerra Fredda.

Ora questo viene ripetuto una seconda volta, con HMS Sutherland a capo di una task force Nato di navi da guerra statunitensi e norvegesi che la scorsa settimana sono entrate nelle acque artiche del Mare di Barents.

I voli di sorveglianza aerea degli aerei spia della Nato sono aumentati del 30%, con 120 sortite sul Mar Nero e l’Ucraina nel solo agosto, rispetto alle 80 dello scorso anno. Fra esse, 20 incredibili missioni di aerei spia Sentinel della RAF, nonché voli separati di voli RAF Typhoon, inviando un chiaro messaggio a Mosca che la Nato sta guardando.

Ma la recente decisione di pilotare bombardieri B-52 su tutti i 30 paesi Nato, affiancati da caccia di scorta multinazionali, è stata americana e non un’operazione Nato.

“La Nato continua a reagire in una posizione difensiva (sic), ma quello che stiamo vedendo è che gli Stati Uniti sono più disposti a dimostrare la propria presenza”, ha detto Pothier. .

“Le recenti esercitazioni su larga scala, che hanno visto le forze statunitensi in Polonia, erano multinazionali, al contrario della Nato.

“La decisione di inviare B52, che in realtà volavano intorno all’enclave russa di Kaliningrad inviando segnali drammatici, era un piano degli Stati Uniti”. Ha detto che queste misure sono state tutte sollecitate dall’aumento dell’attività russa.

“Solo due settimane fa la Nato ha tenuto una riunione speciale a porte chiuse per discutere cosa fare riguardo al fatto che la Russia stava costruendo una nuova base aerea in Libia. Questo è significativo. ”

Ha aggiunto: “Putin sta cercando di dimostrare che è importante a livello internazionale dopo aver fallito a casa.  “Non ha una strategia economica – ha rifiutato di riformare la sua economia quindi è dipendente dalle risorse naturali – i prezzi del petrolio sono ancora bassi e Covid sta avendo un effetto.

La decisione di avvelenare il leader dell’opposizione Alexei Navalnyin modo così palese aveva lo stesso motivo. Anche con elezioni truccate, i gruppi di opposizione russi stanno ottenendo risultati incoraggianti nelle elezioni locali, in particolare in Siberia.  Ha bisogno di creare distrazioni.

“Ma non possiamo permettere ai russi di controllare lo spazio aereo, i territori dei confini marittimi senza reagire”.
By Marco Giannangeli, Sunday Express Defence Editor

https://www.express.co.uk/news/world/1337607/Russia-news-vladimir-putin-aggression-UK-nato-spy-missions

Trump ha dato alla Russia un ultimatum minacciando conseguenze molto dolorose

Washington ha consegnato a Mosca un ultimatum sulle armi nucleari.

Il presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump, ha annunciato un ultimatum alla Russia, il cui rifiuto porterà a conseguenze molto costose per la Russia. Secondo l’inviato speciale del presidente americano, se la Russia rifiuta di rispettare le condizioni dell’ultimatum e le sue condizioni non vengono espresse, allora attenderanno seri problemi: gli Stati Uniti intendono preparare una spiacevole sorpresa per la Russia con armi nucleari.
Подробнее на: https://avia.pro/news/tramp-postavil-rossii-ultimatum-grozya-ochen-boleznennymi-posledstviyami

La Cina si prepara a una guerra contro gli USA

Guardate con quanta aggressività il territorio della Cina si proietta  minaccioso contro le basi militari USA. https://deutsche-wirtschafts-nachrichten.de/506333/Paukenschlag-China-bereitet-sich-auf-einen-Krieg-gegen-die-USA-vor
Print Friendly, PDF & Email