UN POLITICO CHE AL MOMENTO DELLA VERITA’, NON SI SQUAGLIA. TANTO DI CAPPELLO.

“E’ proprio qui che si trova la chiave della nostra liberazione, una chiave che abbiamo trascurato e che pure è tanto semplice e accessibile: IL RIFIUTO DI PARTECIPARE PERSONALMENTE ALLA MENZOGNA. Anche se la menzogna ricopre ogni cosa, anche se domina dappertutto, su un punto siamo inflessibili: che non domini PER OPERA MIA!
È questa la breccia nel presunto cerchio della nostra inazione: la breccia più facile da realizzare per noi, la più distruttiva per la menzogna. Poiché se gli uomini ripudiano la menzogna, essa cessa semplicemente di esistere. Come un contagio, può esistere solo tra gli uomini.
Non siamo chiamati a scendere in piazza, non siamo maturi per proclamare a gran voce la verità, per gridare ciò che pensiamo. Non è cosa per noi, ci fa paura. Ma rifiutiamoci almeno di dire ciò che non pensiamo.
È questa la nostra via, la più facile e accessibile, data la nostra radicata e organica codardia, una via molto più facile che non (fa spavento il nominarla) la disubbidienza civile alla Gandhi.
La nostra via è: NON SOSTENERE IN NESSUN CASO CONSAPEVOLMENTE LA MENZOGNA.” (ALEKSANDR SOLGENICYN)

Print Friendly, PDF & Email

9 commenti


  1. bravo Matteo !!!
    (Salvini, ovviamente, non il cialtrone del PD al soldo del talmudismo babilonese).

  2. Stefano

    PEr questa volta bisogna dirlo a gran voce, bravo Salvini!!! Non ha seguito nemmeno Trump nella via della demonizzazione di Assad e questo è un bel segnale, sono sempre stato molto critico su SAlvini nonostante sia il politico italiano più vicino alle mie idee, ma questa volta un applauso!


  3. Grande Matteo, con questo stai provando di non essere un politico “gladio” e un lumbard con i controc….ni!

  4. Pierpaolo

    Bene per quanto riguarda Amin Abdel Rahmani,
    ma non c’è niente per Shady Hamadi?


  5. Cambiare il proprio giudizio, motivandolo, è da uomini saggi. Su Salvini erano stati espressi anche qui giudizi affrettati. Personalmente, ho atteso che crescesse, memore che “Piccoli uomini crescono”! Penso che fortunatamente anche in Italia qualche uomo e qualche donna stanno crescendo bene.

  6. Carlo

    Mah? Salvini, anche se rispettabile nelle parole di questo video, non mi convince affatto. Un lecchino di sion può essere affidabile?

    1. Maurizio Blondet

      Carlo, il suo commento è, mi permetta, tipicamente italiota:
      1) nessuno vuol “convincere” lei. Il tema è un po’ più alto.
      2) come tutti quelli “che non la bevono”, noi italioti aspettiamo il politico perfetto, sennò non ci impegnamo. Se scende l’Arcangelo Michele dal cielo a guidarci, senza alcun difetto, saremo sicuramente al suo fianco. Ma chi pretende di comandarci essendo meno dell’Arcangelo, non ci avrà.
      Così siete comandati da Boldrini, Gentiloni, D’Alema, Alfano…


  7. Ha ragione direttore nel dichiarare che è meglio accontentarsi di qualsiasi personaggio pubblico di peso che denunci le menzogne ignobili che procurano guerre e genocidi.
    Pero’ quando ti spingi così avanti , tanto vale affonfare un tantino di più la lama. Come’ Quando ripete a più riprese che “nessun giornalista italiano osa indagare ” da giornalista egli sa benissimo che nelle redazioni vige una censura da regime militare e che nulla puote il mite e soggiogato “passaveline” .
    E allora dai Salvini, le cose giuste tu le sai. Fai un altro video in cui dichiari che la Boldrini invece di varare una legge sulle fake news del web , si adopri per tagliare i finanziamenti pubblici alla stampa menzognera italiana. Magari potrebbe andare in parlamento con cartelli con si scritto:
    –Le menzogne della stampa italiana provocano stragi di bambini e inducono guerre genocide—
    Sottotitolo. Boldrini sparisci! Tornatene nella fog..dell’Onu.

Comments are closed.