NETUREI KARTA IN ITALIA!

Perseguitati dagl altri ebrei, ignorati dai governi e dalle gerarchie clericali.

I Neturei Karta (נטורי קרתא, in aramaico “Guardiani della città”) sono un gruppo di ebrei che rifiutano di riconoscere l’autorità e la stessa esistenza dello Stato di Israele, i

Print Friendly, PDF & Email

6 commenti


  1. Intravedo, in loro, la fede in Dio mediante Mosè; si tratterebbe, quindi di seguaci della Legge di Dio mosaica. Devoti sia al Decalogo che alle visioni divine di Mosè. Spero di avere accepito bene il tenore spirituale di costoro.

  2. Riccardo Mariani

    Andrei molto volentieri a sentirli e, magari, proverei anche a scambiarci due parole prima o dopo l’evento.

    Ma non c’è niente in zona e io non mi posso allontanare, principalmente per una questione di costi e tempo.

    Peccato.. chi può vada e poi scriva due parole sull’incontro..


  3. Sono il redattore del blog PALAESTINA FELIX (https://palaestinafelix.blogspot.it/) volevo segnalare che all’evento ingauno del 14 Nov sarò non solo presente ma avrò il piacere di introdurre la serata facendo un breve excursus sulla storia dell’invasione della Palestina, della spoliazione e persecuzione del suo popolo, dalla sciagurata dichiarazione Balfour, alla Nakba fino alle Intifade ai giorni odierni…


  4. Il nazi-narco-sionismo mondiale – sezione italiota – scrive questo:

    ARRIVANO IN ITALIA I NETUREI KARTA, I RABBINI ANTISIONISTI E NEGAZIONISMI ALLEATI DELL’IRAN! ECCO PERCHE’ VANNO BLOCCATI!

    Apprendiamo dai social che nel mese di novembre, una delegazione dei Neturei Karta, una setta di rabbini antisionisti, visiterà l’Italia per un tour che comprende eventi in varie città, tra cui Roma, Cesena e Bergamo.

    Ad invitare questi personaggi, sono diverse associazioni italiane tra cui una che si chiama Identita’ Europea – la cui matrice ideologica è chiarissima – e un’altra che si chiama Imam Mahdi. Quest’ultima, è praticamente una diramazione del regime iraniano in Italia, ove vergognosamente è libera di diffondere il Khomeinismo compendosi dietro la parvenza della predica islamica sciita (di cui il khomeinismo è una degenerazione).

    La visita dei Neturei Karta in Italia è una vergogna. Si tratta di rabbini non solo dichiaratamente contro il diritto all’esistenza dello Stato d’Israele – Paese alleato dell’Italia – ma si tratta anche di personaggi che, in nome della loro ideologia, si sono venduti mani e piede al regime iraniano.

    In molti ricorderanno la visita dei Neturei Karata a Teheran nel dicembre 2007, guidata dal Rabbino Weiss, lo stesso che arriverà in Italia a novembre. In quell’occasione, senza alcun rispetto per la storia, i Neturei Karta presero parte alla “Conferenza sull’Olocausto”, un meeting che raccolse i peggiori negazionismi esistenti al mondo. L’anno dopo, quindi, eccoli ritornare accogliere con tutti gli onori a New York, l’allora Presidente iraniano Ahmadinejad, tra i principali negazionisti esistenti ad oggi al mondo.

    Ora quindi associazioni di estrema destra e legate al regime iraniano, vogliono anche usare il territorio italiano per lasciare ai Neturei Karta la possibilità di diffondere la loro propaganda antisionista. Nient’altro che una propaganda antisemita, mascherata dal solito odio verso lo Stato d’Israele e dietro il giustificazionismo della causa palestinese.

    Lasciare a questo gruppo libertà di predica e di menzogna, significherebbe insultare gli stessi valori su cui si è costruita la Costituzione italiana. I valori dell’antifascismo, nato anche e soprattutto per combattere contro l’antisemitismo.

    http://www.equalityitalia.it/arrivano-italia-neturei-karta-rabbini-antisionisti-negazionismi-alleati-delliran-ecco-perche-vanno-bloccati.html


  5. Comitato d’Onore
    La rete Equality ha chiesto a personalità del mondo politico, culturale e sociale italiano di esprimere il proprio sostegno al progetto di costruire una nuova rete di persone ed esperienze che si occuperanno dei diritti civili. Si tratta di un augurio collettivo di buon lavoro, che ci onora, di cui li ringraziamo impegnandoci a percorrere con serietà la nostra principale vocazione a suscitare un confronto tra appartenenze, identità, esperienze rispetto alla necessità di una profonda riforma civile e di libertà del nostro Paese.

    Fanno parte del comitato:

    STEFANO RODOTA’, giurista

    ANGELA AZZARO, vice direttora settimanale gli Altri

    ILEANA ARGENTIN, deputata

    RITANNA ARMENI, giornalista editorialista

    PAOLA BALDUCCI, avvocato

    LAURA BALBO, sociologa

    PAOLA BANONE, liberamente Europa

    PAOLO BENI, deputato, presidente nazionale Arci

    GIUSEPPE BERRETTA sottosegretario alla Giustizia

    ENZO BIANCO, Sindaco di Catania

    MERCEDES BRESSO, presidente della conferenza delle regioni europee

    ANTONIO CAPITANI, giornalista astrologo

    ANNA MARIA CARLONI, ex senatrice

    ARIANNA CENSI, segreteria regionale PD Lombardia

    FRANCA CHIAROMONTE, ex deputata

    GIUSEPPE CIVATI, deputato

    DARIA COLOMBO, giornalista e scrittrice

    PAOLA CONCIA,

    PAOLO CORSINI, deputato

    LELLA COSTA, artista

    MARIA GRAZIA CUCINOTTA, attrice

    GIANNI CUPERLO, deputato

    BENEDETTO DELLA VEDOVA, senatore

    STEFANO FASSINA, deputato, vice ministro all’Economia

    MASSIMO GHINI attore

    ROBERTO DI GIOVANPAOLO

    SANDRO GOZI, deputato

    BENEDETTO FABIO GRANATA

    ROSARIA IARDINO, presidente onoraria NPS

    RAFFAELE LELLERI, sociologo

    CLAUDIA MANCINA, filosofa e docente di etica

    LUIGI MANCONI, deputato

    MASSIMO MICUCCI, imprenditore

    ELENA MONTECCHI, esperta di mercato del lavoro

    PAOLO NASO, docente di Scienza politica Università La Sapienza di Roma

    DANIELE NAHUM, portavoce comunità ebraica di Milano

    MATTEO ORFINI, deputato

    ANTONIO PANZERI, deputato europeo

    VALENTINA PARIS, deputata

    ADELE PARRILLO, autrice del libro “Nemmeno il Dolore” collabora con Terra

    PIERGIORGIO PATERLINI, scrittore

    CRISTINA PECCHIOLI, esperta della comunicazione, movimento delle donne

    FLAVIA PERINA, giornalista

    STEFANIA PEZZOPANE, senatrice

    OTTAVIA PICCOLO, artista

    ROBERTA PINOTTI, deputata sottosegretaria alla Difesa

    BARBARA POLLASTRINI, deputata

    ANNA MARIA PRINA, già direttrice della Scuola di ballo del Teatro alla Scala

    EMILIANO REALI scrittore

    DANIELE M. REGARD del Direttivo Ebrei di Roma

    FILIPPO ROSSI, direttore Fare Futuro Web e Caffeina Magazine

    PIERO SANSONETTI, direttore del settimanale gli Altri e di Calabria Ora

    CHIARA SARACENO, sociologa

    ASSUNTA SARLO, giornalista, movimento delle donne

    FRANCESCO SICILIANO, attore, regista

    IRENE TINAGLI, deputata

    JEAN-LEONARD TOUADI’

    SOFIA VENTURA, politologa e docente di scienza politica

    TOBIA ZEVI, presidente associazione di cultura ebraica Hans Jonas

    http://www.equalityitalia.it/onore

Lascia un commento