FRANCIA – VOGLIONO PIU’ EUROPA e la ricevono

https://twitter.com/i/status/1218539064451878912

https://twitter.com/i/status/1218502720161796096

1200 medici ospedalieri si sono dimessi: Ci obbligano a fare scelte non etiche, distinguere fra pazienti “redditizi” e “non redditizi”

https://twitter.com/i/status/1216736788158566401

https://twitter.com/i/status/1218287310145564676

Tensione a #Parigi. il Presidente Emmanuel #Macron pesantemente contestato dai manifestanti lascia il teatro Bouffes du Nord sotto la protezione della polizia. #Francia #GreveGenerale #Greve17janvier

Pauvreté : 87 millions d’Européens touchés

Carte et comparatif 08.08.2018 Agathe Peigney (avec la rédaction)

Au sein de l’UE, 87 millions d’Européens vivent sous le seuil de pauvreté, soit plus d’un habitant sur 6. Une situation ancienne que la crise économique a contribué à aggraver. Aujourd’hui, comment l’Union européenne et les Etats membres y font-ils face ?

https://www.touteleurope.eu/actualite/pauvrete-87-millions-d-europeens-touches.html

Federica Mogherini: “Stiamo costruendo una difesa dell’UE, una forza che mina la NATO e la pace in Europa, stiamo per colpire l’orso russo mentre entità corporative fanno irruzione in Africa. Non è più un piano e non è più un sogno, ma il nostro destino e la nostra realtà”.

https://twitter.com/i/status/1218461126767337472

 

Commission européenne 

🇪🇺

@UEFrance

c’est la paix

la liberté

la solidarité

la diversité

les droits de l’homme

les opportunités

Erasmus

la recherche

la protection

l’égalité

le futur

…..

(In Italia, “le cose vanno selvaggiamente…”)

Regionali, interviene la Chiesa: “Scelta europeista, No a sovranismi e populismi in Emilia-Romagna”

.I vescovi della regione si schierano con un documento ufficiale: i politici difendano la Costituzione, basta offese e falsità

BOLOGNA – In Emilia-Romagna “non possiamo tollerare” che si ceda il passo a “sovranismi e populismi”. E’ questo il monito lanciato in vista delle prossime elezioni regionali dalla Chiesa dell’Emilia-Romagna, attraverso l’Osservatorio regionale sulle tematiche politico-sociali intitolato a Giovanni Bersani, nato nei mesi scorsi per volontà dei vescovi della conferenza episcopale regionale.

Scelta europeista, attenzione ai poveri e alle tematiche ambientali. Sono alcuni dei punti contenuti in un altro appello che la Conferenza episcopale dell’Emilia-Romagna ha lanciato in vista delle Regionali del 26 gennaio. Dai vescovi emiliano-romagnoli, guidati dal cardinale Matteo Zuppi, nessuna indicazione di voto, ma un appello alla partecipazione e a un “discernimento sociale e una scelta coerente”.

Fra i punti evidenziati dai vescovi, il primo è dedicato al fatto che “l’Europa è casa nostra”, per poi approfondire questioni di tipo più marcatamente sociale come, con un costante richiamo alla Carta Costituzionale, “l’attenzione ai poveri e pari opportunità: ogni forma di corporativismo, di esclusione sociale e dalla partecipazione attiva, ogni discriminazione di uomini e donne, italiani o immigrati, persone e famiglie, indebolisce il cammino e lo sviluppo regionale”.

I vescovi richiamano l’attenzione di candidati ed elettori anche sul tema “solidarietà, differenziazione e adeguatezza”, come pure quello legato allo sviluppo e alla coesione, puntando sempre su integrazione e inclusione.

Infine un appello relativo ai beni culturali e ambientali, partendo dalle conseguenze del terremoto del 2012. Nell’appello si parla anche dell’”abbandono della biodiversità e dell’inquinamento, che possono segnare irrimediabilmente le ricchezze regionali più importanti”.

Nel lungo appello della conferenza episcopale regionale, non c’è, invece, alcun riferimento ai temi etici.

Print Friendly, PDF & Email