CRISI POLITICA E GUERRE SORDIDE, A CURA DI GIUSEPPE MASALA E PIERO VISANI

(Poiché non potevo dir meglio di loro,  ve li posto e li ringrazio…)

CRISI ISTITUZIONALE,

di Giuseppe Masala

Proviamo a dirla in un altro modo. Lo faccio perchè qui ci sono dei finti tonti che fanno finta di non capire. Questa è una crisi che può essere vista e analizzata su innumerevoli piani diversi. E se uno fa un’analisi complessiva (cosa impossibile su facebook) ciò che se ne trae è che siamo di fronte ad una crisi istituzionale di gravità inaudita che mina alla base la nostra democrazia.

Allora, se nel 1956 tutti i deputati e i senatori del PCI – con Togliatti e Terracini in testa – avessero dichiarato la loro appartenenza al Partito Nazionale Fascista e fossero andati a sedersi a fianco di Almirante cantando “faccetta nera” avrebbero fatto una cosa legittima. La Costituzione dice che non c’è vincolo di mandato e ognuno può cambiare idea quando gli pare. Benissimo. Capite però che ci sarebbe stato un grave problema politico se ciò fosse avvenuto? Capite che sarebbe stata negata con la frode la rappresentanza a milioni di persone che votarono comunista?

Ecco, allo stesso modo oggi, si sta tentando di portare 11 milioni di voti dati contro il PD, contro l’Establishment, contro l’austerità per vederli utilizzati per mettere Cottarelli o chi per lui al Ministero del Tesoro e per puntellare il PD al potere? E’ tutto perfettamente legittimo. Tutto. Ma c’è un problema politico enorme. E questo genere di problemi poi nell’elettorato avranno uno sbocco. Non oso immaginare manco quale.

Peraltro tutta questa cosa enorme si innesta in un contesto democratico già devastato: la scorsa legislatura un parlamento illegittimo costituzionalmente ha eletto un presidente della repubblica che oggi fa buono e cattivo tempo e che ha già fatto dire a tutti i giornalisti quirinalisti che “vigilerà sulla nomina dei Ministri dell’Economia, degli Esteri, degli Interni e della Difesa”. E di grazia che votiamo a fare? Affinchè la maggioranza parlamentare scelga il Ministro della Marina Mercantile perchè al resto ci pensa il Quirinale? E la costituzione? Carta straccia?
E a questo poi aggiungiamo lo scempio del CSM. Giudici corrotti che s’incontrano in riunioni carbonare con parlamentari inquisiti per scegliere i vertici delle Procure e dei Tribunali?
Non aggiungo altro.

Semplicemente in questo paese la democrazia non c’è. E la gente lo capisce. E presto o tardi questa crisi della rappresentanza avrà uno sbocco. Quale non so. Ma ad occhio non credo buono.

PS E non basterà temo, manco arrestare Salvini per riportare i voti nell’alveo che Lorsignori vorrebbero. No, certi voti, ancorchè scippati, verso certi partiti non torneranno mai più.

GUERRE,

di Piero Visani

Ho scritto qualche rapidissima riflessione su vecchie e nuove guerre perché trovo un po’ noioso continuare a pensare solo a quelle vecchie, mentre a quelle nuove non pare pensare più di tanto alcuno.
Siamo da tempo immersi nella più assoluta delle democrazie totalitarie, dove davvero nulla è libero, e ci occupiamo ancora della seconda guerra mondiale, il cui esito – a dire il vero – pare ormai assodato.
La morsa che i poteri forti e le burocrazie statali stringono sulle nostre vite, in un mondo ex-occidentale che è liberale più o meno come la Corea del Nord, si chiude ogni giorno di più e – su questo sfondo – a me la seconda guerra mondiale interessa al più come storico.
Come polemologo, invece, mi interessa assai di più sottrarmi alle spire del “gelido mostro”, che invece pare piacere moltissimo a destra come a sinistra, visto che nessuno – da Fratelli d’Italia a LEU – sembra minimamente preoccupato dal restituirci – come cittadini – le nostre libertà civili ed economiche. Solo un “Grande Fratello” che ci sorveglia tutti, che vuole sapere cosa facciamo e come spendiamo i nostri soldi, ovviamente al di sotto di un certo reddito e di una certa rilevanza politico-economica. Al di sopra di quella, il “gelido mostro”, il Leviatano, diventa di una distrazione mostruosa, non riesce a vedere né movimenti di denaro né fughe di capitali all’estero, né altro.
Non ho obiezioni in tal senso, ma vorrei sapere la ragione di tanto interesse per noi poveri diavoli. Evidentemente essere limoni da spremere è l’unico diritto di cittadinanza che ci è rimasto. A Hong Kong, fattori molto meno gravi fanno arrabbiare la popolazione, ma là sono giovani. Qui invece, con un’età media sui 115 anni, nessun rinnovamento demografico e una pensioncina da meno (e talvolta molto meno) di mille euro al mese (per quelli che l’hanno), poche o nulle prospettive di lavoro, ci deve bastare tutto. E in effetti ci basta. E seguiamo con estremo interesse le terribili contese per le poltroncine da un ventimila euro mese, sperando (visto che siamo coglioni di natura, noi) che una movimentazione mensile di quella entità possa da oggi attivare gli “sceriffi” di Bankitalia. Senza nemmeno pensare – ovviamente – che “gli sceriffi” prosperavano in un paradiso del diritto come il “Far West”… Ciascuno sceglie i riferimenti etico-politici che preferisce e notoriamente le presenze italiane all’interno dei celeberrimi “Panama Papers” erano tutte di piccoli industriali della Brianza o del Triveneto. Grandi nomi con e senza particella, ovviamente nessuno…
Avanti così, che a me viene da ridere…

https://italiaeilmondo.com/2019/09/02/crisi-politica-e-guerre-sordide-a-cura-di-giuseppe-masala-e-piero-visani/

Il conte Silverj  è stato immunizzato

Incredibile  con quanta rapidità e completezza i pd  hanno preso tutte le poltrone  che contano. Ai grillini non hanno  lasciato quasi nemmeno gli strapuntini.  Un eurodeputato 5S si lamenta:

Ignazio Corrao
@ignaziocorrao
L’ho detto e lo ripeto. Dare il commissario europeo al pd sarebbe un errore imperdonabile. Durerà 5 anni (a prescindere da quanto duri il governo) e sarà il massimo rappresentante del nostro Paese in UE. Ricordiamo… facebook.com/564965551/post
Così piange Corrao.
Già: il 5 Stelle non ci sarà  più, e il Conte Silverj  sarà ancora Kommissario UE  a fare politica senza bisogno di essere votato;  e dopo i 5 anni, godrà di una pensione euroèea di 20 mila all mese, vita natural durante, da sommare a quelle italiane. Ma bisogna capire: la posizione di Kommsssario UE  ha un vantaggio importante: rende immuni da inchieste giudiziarie.
Ricordiamo che il Conte   era un corrispondente di John Podesta (Pizzagate).
Vedere qui e qui:
...E un  attivissimo militante per  Hillary, alla quale diede un aiutino per farla  eleggere, insieme a Renzi,   mettendo insieme una  cosa che ora rischia di ritorcersi contro il Partito di  Renzi e del  conte Silverj.  Lo Spygate.   Non avendo io la magistratura a favore, come ha il piddì  –  lascio  dire ad uno che la sa:

Giulio Occhionero
@g_occhionero
Something is already fracking in the new Italian government about two hours before it is sworn in. Carlo Magno master-mind Matteo Renzi is apparently unhappy and ready to segregate his troops from PD in Parliament as soon as next October.
Il Partito della Leopolda guarda con sospetto il Conte bis
Matteo Renzi mette qualcuno dei suoi al governo (Guerini, Bellanova) ma si tiene le mani libere per ottobre
ilfoglio.it

Giulio Occhionero
@g_occhionero
Secondo me qui il numero di quelli che sono preoccupati dallo SpyGate è molto elevato. La tradizionale mendacia della politica Italiana è un ottimo tornaconto. Tanto meno i nostri rappresentanti ci parlano di qualcosa, tanto più quella cosa è grave.
(E’ una storia che ho evocato qui:)
https://www.maurizioblondet.it/renzi-aiuto-obama-contro-trump-nel-russiagate/
 (in breve:)

“I membri dell’intelligence italiana sono stati contattati da Hillary Clinton, dall’Amministrazione Obama e dallo Stato profondo per inquadrare Trump pianificando EVIDENCE su server americani per costringere Trump a dimettersi dall’incarico.

“In altre parole, i membri dell’intelligence italiana hanno trovato un obiettivo in Occhionero, un simpatizzante repubblicano che aveva due server per la sua società, Westland Securities, situata in America. Uno era nello stato di Washington e l’altro nella Virginia dell’ovest.

“Il piano prevedeva che l’Intelligence italiana entrasse in questi server, impiantasse e-mail classificate dai server di Hillary all’interno di questi server sul suolo americano e quindi avvisasse l’FBI.

“L’FBI avrebbe quindi fatto irruzione in queste posizioni, “scoperto” queste e-mail, indagato, collegato questi server a Trump …

“E quindi forzare Trump a dimettersi.

“Capite? È come un poliziotto che vi metet la cocaina in auto per poi “trovarla” e incriminarvi.  E se l’intelligence italiana ha effettivamente e-mail classificate  autentiche da Hillary Clinton, questo è un altro crimine in sé e per sé”.

Sto citando  questo  articolo: anche con la traduzione automatica è una lettura divertente:   

Dove  si parla dei “Silent Ones”, i silenziosi. Chi sono?

Chi sono i silenziosi?
“I Silenziosi  sono […]   diversi membri dei precedenti  governi Renzi  e  Gentiloni  , diversi funzionari  di alto livello della polizia informatica e dei servizi segreti italiani e persino alcuni magistrati di alto livello.   Sono tutti consapevoli che le autorità italiane stavano collaborando contro Trump, ma sono così ingenui da credere che il silenzio aiuterà . Tra questi, e solo per citarne alcuni che “devono sapere”:
  1. L’ex primo ministro  Matteo Renzi
  2. Ex primo ministro  Paolo Gentiloni
  3. L’ex ministro della Difesa  Roberta Pinotti , ha anche ricevuto un’e-mail certificata dai miei avvocati sulla questione che hai letto nella mia lettera a Intel Cmtes.
  4. Ex ministro degli interni  Marco Minniti , ha ricevuto la stessa e-mail certificata di Pinotti.
  5. L’ex direttore del Dipartimento Informazioni per la sicurezza,  Alessandro Pansa , proviene anche da Polizia (allievo di De Gennaro) ed è anche coinvolto in EyePyramid.
  6. Procuratore capo di Procura di Roma,  Giuseppe Pignatone  (ritirato pochi giorni fa).
  7. Vice Procuratore della Procura di Roma,  Eugenio Albamonte.
  8. Ex direttore di Polizia Postale,  Roberto Di Legami  per le ragioni sopra esposte, fu rimosso da Polizia Postale quando EyePyramid esplose  perché era chiaro che aveva fatto qualcosa di sbagliato.
  9. Attuale capo di Polizia  Franco Gabrielli , ha mantenuto un approccio di terzietà ma DEVE saperlo, essendo stato lui a dimissionare  i Legami.
  10. Numerosi agenti della  CNAIPIC  (la divisione speciale della Polizia Postale) tra cui il capo  Ivano Gabrielli ,  Francesco Cappotto  e  Federico Pereno ; questi ultimi due andarono negli Stati Uniti per collaborare con l’FBI durante i giorni in cui venne licenziato Comey.
  11. Federico Ramondino , è un individuo privato ma funge da uomo oscuro-cyber ed è anche  Ausiliario di Polizia Giudiziaria . Ora è sotto processo e usa l’avvocato di De Gennaro.
  12. Altre dozzine di persone di livello inferiore di  Link Campus ,  Centro Studi Americani ,  Procura di Roma e altre istituzioni che lo sapevano, ma  scommettevano sulla cacciata di Trump .
  13. E, naturalmente, il numero 1 del deep state italiano:  Gianni De Gennaro , ingegnere di tutto  e collegamento con l’  FBI –  è amico di Mueller –    e le autorità statunitensi (controlla le sue conferenze al  CSA )”

 

 Questo è uno scandalo  internazionale che pende  ma continua a pendere anche in USA, perché Trump ovviamente non ha il controllo del Deep State.
Io vi lascio senza lavorare oltre, perché sono anche demoralizzato. Il mio articolo :

Salvini ha  suicidato David Rossi!

Che era ovviamente sarcastico e  riferiva  la stortura mentale di un grillino che voleva inserire a tutti i costi un Leghista nei torbidi fatti di Montepaschi,  feudo totale del Partito Democratico –  ebbene, è stato preso come cosa seria da certi lettori.  Come se io   facessi mia la  strampalata   insinuazione  accusatoria di Alì.  Da parte di gente che mi ha letto  altre volte, questo è offensivo. Ma forse devo ricordare che gli italiani, in genere, non capiscono l’ironia.   Anche Montanelli qualche volta diceva: Quando scrivo una cosa ironica, mi sa che dovrò   avvertire  premettendo: “Comincia l’ironia”…
Vi lascio con la replica dell’inchiesta di Le Jene.  Dove si vede un altro “silenzioso”:
https://twitter.com/redazioneiene/status/1160476365625409536
Si capisce  perché  lorsignori hanno dovuto prendere tutto il potere  non elettivo.
Print Friendly, PDF & Email