BILANCIO 2017 DEI BOMBARDAMENTI USA

Sotto Trump.

43 938 bombe  su 7 paesi.

Su Siria e Irak, insieme agli alleati (fra cui la Francia) hanno lanciato  39 577 nel 2017, ossia  30 %   più che nel 2016 (30 700) e 600 %  più che nel  2014 (6 292).

Sull’Afghanistan,  4 361 bombe nel 2017,  quindi  320 % di più che  2016 (1 337) e 465 %  più che nel  2015 (937). 

Nello Yemen:  126  attacchi aerei  nel 2017,   in aumento del  360 % sul   2016 (35).

Somalia:  35  attacchi  2017  aumento del  250%   sul  2016 (14).

Pakistan: solo 5 attacchi aerei nel 2017, ma comunque in grande aumento rispetto ai 3 nel 2016 – per lo più nella zona di confiene con l’Afghanistan.

Libia: la sola diminuzione.  8 attacchi (con meno di 10 bombe per attacco) nel 2017, contro le 496 bombe del 2016.

 

Fonte:  «Combined Forces Air Component Commander 2012-2017» Airpower Statistics

http://www.afcent.af.mil/Portals/82/Documents/Airpower%20summary/Airpower%20Summary%20-%20March%202018.pdf?ver=2018-04-18-082920-030

Ovviamente senza dichiarazione di guerra e senza mandato ONU. La scusa generale: combattere il terrorismo.

Trump ha superato Obama. Eppure non era d’accordo.

Print Friendly, PDF & Email