Laura Boldrini, furia distruttrice: i palazzi fascisti vanno rasi al suolo

Si parla di spiagge fasciste e abolizione o meno dell’apologia del fascismo. Ma Laura Boldrini pensa alle maniere forti, la sua furia distruttrice vorrebbe fisicamente abbattere gli edifici e i simboli del Ventennio. Distruggere il Foro Italico, “bonificare” l’Eur, tagliare gli alberi della montagna di Antrodoco, fare tabula rasa di Predappio.

Più o meno è questo che vorrebbe fare, come riporta Il Tempo. Secondo il presidente della Camera, che recentemente ha manifestato la sua disponibilità a candidarsi, quando si passa sotto l’obelisco presso l’Olimpico con la scritta DVX “ci sono persone che si sentono colpite da questo, a volte anche offese. Quando ho accolto i partigiani alla Camera, in occasione del Settantesimo anniversario dalla Liberazione – ha proseguito la Boldrini – alcuni di loro hanno evidenziato questo stato di cose dicendo che non accade altrettanto in Germania dove i simboli del nazismo non ci sono più. Questi vecchi partigiani si sentono ancora offesi da questo. Io rispetto la loro sensibilità”.

Laura Boldrini, con gli occhi che sognano le ruspe, prosegue: “È evidente che in Italia questo passaggio non c’è stato, in Germania sì. Però non possiamo sottovalutare nemmeno il fatto che ci sono alcune persone che hanno dedicato la loro giovinezza a liberare il loro Paese che si sentano poco a loro agio quando passano sotto certi monumenti”.

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/12435076/laura-boldrini-furia–abbattere-monumenti-fascismo-.html

Voi pensate che questa sia oltretutto ignorante come una scarpa e non sappia quel che significa, nella stopria della cultura italiana, larchitettura del Ventennio?

EBBENE: LA BOLDRINI HA RAGIONE!

E’ ora di abbattere  i fasci che adornano certi importanti monumenti storici!

 

…o certe aule  parlamentari:

E persino le monete. I partigiani dell’ANPI stanno a disagio!

Anche Fiano sarà  con noi: il monumento a Lincoln è pura apologia del FASCIO.

 

(e  non perdetevi il link qua sotto.   La totalitaria scatenata….)

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1801219430168891&id=1491518567805647

 

 

17 commenti


  1. È una persona che lavora a tempo pieno per distruggere l’Italia, o quel che ne resta, in termini di tradizioni, di lingua italiana, di tessuto sociale di tutto ciò che, paradossalmente, dovrebbe rappresentare e difendere come terza carica dello Stato. Tutto questo è veramente sconvolgente!

  2. Diego Grandi

    Come commentare? Non so, ormai questa italietta nata morta dal tradimen… ops, dalla resitenza è irrecuperabile: solo un avvenimento (prossimo?) di portata mondiale potrà cambiarla, io credo. Quando sento parlare questi democraticissimi individui di indiscussa e rara qualità, preso dallo sconforto, vado a rigurdarmi questo video:

    https://www.youtube.com/watch?v=w0UZz64CMbQ

    un breve discorso dell’innominabile. Mi aiuta, mi pare di riconoscere nelle sue parole vero amore per un ex popolo, quello italiano. Spero sia d’aiuto anche a voi.

    Ad maiora!

  3. Piero61

    … è una povera ignorante, come tanti pari a lei; notare, in questo video, il fior fiore della cultura italiana del secondo dopoguerra, che aderì alla RSI
    https://www.youtube.com/watch?v=XXrAtdvDgfE
    saluti
    Piero e famiglia
    ps: mi devo aspettare che buttino giù pure Piazza della Vittoria a Genova e l’Ospedale pediatrico Gaslini a Sturla ?

    1. Diego Grandi

      L’Agro Pontino bonificato è un insulto ai partigggiani italioti! Provate solo a pensare al disagio povato da questi poveracci nell’attraversarlo! Lo si defascistizzi e lo si faccia tornare un’area paludosa e malsana!

  4. postfataresurgo

    Credo di rivolgere questa domanda a nome di tanti.
    Ma CHI è Laura Boldrini? Perchè si sente così legittimata/motivata nella distruzione degli italiani? CHI ha (veramente) dietro questa triste figura?
    Chiedo a Blondet di approfondire. Troppi lati oscuri. Non basta inveire, imprecare, insultare. Occorre capire. Questa NON è li per caso. Uscirà dalla scena? Non credo. Un’altra dalla quale occorre proteggersi con la preghiera a San Michele Arcangelo.

      1. Pierpaolo

        Un anno fa …
        Ma dopo il referendum è tutto l’attuale Parlamento incostituzionale ad essere irrecuperabilmente sputtanato.

  5. Nico-

    La boldrini è veramente ritardata.
    Questa poveretta non sa neanche che il fascio littorio compare in molti paesi.
    In Francia questo simbolo è inserito anche nello stemma della repubblica.

  6. Massimo

    …”la verità ti fa male, lo sai”…parole di una canzonetta anni ’60, (più non si potrebbe dedicare a questi senza-arte-né-parte)…E in fondo la questione, o la miseria sub-umana di questa allegra compagnia pseudo-politica, è tutta qui. E appare sempre più chiaro come la storia, con il fascismo e il nazismo, al di là delle barzellette degli storici, siano stati, in fondo, solo l’estremo tentativo di evitare la catastrofe che abbiamo davanti…purtroppo solo all’inizio.


  7. Sarebbe bene ricordare alla Boldrini che la guerra nazifascista causò 50 milioni di morti nel mondo, mentre il comunismo ne causò oltre 50 milioni nella sola URSS, senza contare tutti gli altri fino a Menghistu. Eppure non esiste il reato di apologia di comunismo, anzi, ci siamo abituati ai nostalgici che si dicono ancora comunisti e sono liberi di esprimersi (anche se assai patetici).
    Forse, azzardo, perché i nazifascisti furono i carnefici del piccolo popolo, mentre nel comunismo fu il piccolo popolo ad essere il carnefice e possedendo i media gestisce il discorso.

  8. simone

    Quando gli utili idioti che sono al potere hanno finito gli argomenti, vengono riforniti di nostalgici riferimenti retorici che smuovono le (in)coscienze degli altri utili idioti, perfettamente estranei alla realtà. Un amaro sorriso: https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=2&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwiCkLH0voTVAhUGKcAKHZq3ACEQFggvMAE&url=https%3A%2F%2Fwww.vice.com%2Fit%2Farticle%2Fmba93p%2Fcosa-ci-dice-dellitalia-del-2017-questa-vignetta-su-fascisti-e-comunisti&usg=AFQjCNH9FkUmk4sjytfANUoNYgDDjBzqaQ

    1. simone

      Scusate per il sito del link: è di un altro utile idiota, ma è l’unico che mostra i particolari…


  9. Dopo settantadue anni? Ma, poi, con i pochi soldi che l’usurocrazia ci lascia e quasi morti di fame che siamo diventati, sprechiamo quei pochi spiccioli che ci rimangono per non cascare direttamente in terra…li usiamo…per distruggere?


  10. Oggi, dopo tutte le notizie che avevo letto sulla Boldrini, mi sono proprio rotto gli “zebedei”.
    Ho cercato di approfondire quali fossero state le parole esatte pronunciate DAL PRESIDENTE e mi sono “imbucato” nel suo profilo Facelook.
    Nel tentativo di difendere l’indifendibile, la “siura” ha replicato con queste parole.
    “Ecco, invece, le mie affermazioni vere e testuali, di risposta a chi mi ha chiesto se, alla luce del dibattito sull’apologia del fascismo innescato dalla proposta di legge Fiano, non ci sia in Italia il problema di alcuni monumenti come l’obelisco ‘Mussolini Dux’ al Foro Italico.
    Ho detto: “Ci sono persone che si sentono colpite da questo, a volte anche offese. Quando ho accolto i partigiani alla Camera, in occasione del Settantesimo anniversario della Liberazione, alcuni di loro hanno evidenziato questo stato di cose dicendo che non accade altrettanto in Germania, dove i simboli del nazismo non ci sono più. Questi vecchi partigiani si sentono ancora offesi da questo. Io rispetto la loro sensibilità.”
    Non ho mai affermato, in nessuna circostanza, di voler abbattere i monumenti del Ventennio. È falso, letteralmente inventato. È una bufala.
    Mi sono limitata a sottolineare il turbamento manifestatomi da coloro che hanno dedicato la loro giovinezza a liberare il nostro Paese dal nazifascismo.
    Turbamento che, a mio avviso, merita rispetto”.

    Al che mi è venuto spontaneo pensare: ma tutti quei signori/turisti che visitano il Colosseo, per caso saranno turbati, dal ricordo di ciò che un tempo avveniva tra quelle mura?
    Per capirci : duelli all’ultimo sangue fra schiavi.

    Per bacco, ho pensato, vuoi vedere che la compagna Boldrinova vuole tirare giù anche quello? ( il Colosseo)
    E, sei poi turba le sue risorse?
    Se qualche nero sbarcato in italia lo vede e poi ci rimane male?

    Ero preoccupato ma poi ho pensato anche alle piramidi Egizie.
    Per la miseria, adesso, chi lo dice agli egiziani che quelle cose lì, possono turbare perché ricordano agli omuncoli partigiani che sono tate costruite dagli schiavi?

    Veramente siamo in un bel guaio.

    Siccome però – nel frattempo- sarà stato il caldo, sarà stata la temperatura “percepita” sarà stata l’arrabbiatura, ho preso la decisione di scrivere direttamente sul profilo della Boldrinova.

    SIG. PRESIDENTE PRO-TEMPORE,
    Lei non conosce le leggi italiane che vincolano tutti gli edifici pubblici che abbiano più di 50 anni, come patrimonio culturale? E’ la Legge dello stato che Lei rappresenta – che prevede : ” Sono beni culturali le cose immobili e mobili appartenenti allo Stato, alle regioni, agli altri enti pubblici territoriali, nonché ad ogni altro ente ed istituto pubblico e a persone giuridiche private senza fine di lucro, ivi compresi gli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti, che presentano interesse artistico, storico, archeologico o etnoantropologico” [ art. 10 del D.Lgs 42/2004 ] . Vuole forse distruggere tutti gli immobili che sono TUTELATI per Legge, dallo Stato?

    Ed ancora : ” Lo Stato, le regioni, gli altri enti pubblici territoriali nonché ogni altro ente ed istituto pubblico hanno l’obbligo di garantire la sicurezza e la conservazione dei beni culturali di loro appartenenza.” [ art. 30 ]

    Notare bene, la legge stabilisce anche delle pene per i trasgressori.
    ” chiunque senza autorizzazione demolisce, rimuove, modifica, restaura ovvero esegue opere di qualunque genere sui beni culturali indicati è punito con l’arresto da sei mesi ad un anno e con l’ammenda da euro 775 a euro 38.734, 50″ [ art. 169 ]

    Egr. Presidente, ai Sigg. Partigiani, [ mio padre lo era ] doveva semplicemente rispondere nel modo di legge e non ideologico.

    Sono in attesa della replica del PRESIDENTE DELLA CAMERA.

Lascia un commento