E’ USCITO IL NOSTRO ULTIMO LIBRO

 

 

 

Nostro” non è un plurale maiestatis. E’ l’opera di “Blondet § Friends”. due lettori ed amici,  Piero Mantero, fondatore de Il Segno,  e  Anselmo Pession, hanno   avuto la pazienza di raccogliere vari approfondimenti apparsi in questo sito, che han ritenuto capaci di superare la stretta attualità contenere qualche insegnamento   per capire il nostro tempo.  Troverete qui, oltre  i miei, articoli dei “friends”  che, migliori di me, hanno illustrato il sito: da Giulio Giampietro a Roberto Pecchioli, da Stefano Maria Chiari a Patrizia Firmani…

Questo sarà il mio “ultimo” libro, credo. Non  tanto per la mia  età, ma “ultimo” nel senso che esprime giudizi  precisi  – e una condanna – del nostro tempo terminale, che già non è più capita se non da una minoranza,  ancora in possesso dei paradigmi  e presupposti necessari.  Una pietra di paragone intellettuale e morale che consente di  distinguere l’oro dall’ “oro degli sciocchi”.  Già adesso la  maggioranza vive senza questa pietra di paragone, e quindi non può capire. Anzi attribuisce i nostri giudizi a “pregiudizi” religiosi, e a un “autoritarismo” reazionario sorpassato, tanto più  il loro “Papa Francesco” si prodiga a smantellare i fondamenti di del giudizio.  Ormai manca un linguaggio comune con cui raggiungere le masse, del  resto all’80 analfabete di ritorno.

Ben ha fatto l’amico Pession a porre  sull’ultima di copertina:

Abbiamo vissuto consumando civiltà, e non ne è rimasta più.

Maurizio Blondet con Anselmo Pession

Il Contrordine di Blondet & Friends, Edizioni Segno, 325 pagine,  26 euro.

 

Print Friendly, PDF & Email

7 commenti


      1. Grazie del link! Acquisto effettuato.
        Il sito era un po’ lento, ma immagino fosse a causa dei tanti lettori che stavano comprando l’ultimo libro del Direttore…

  1. Flavio Talassio

    Ottime le Edizioni Segno. Acquistai da loro anche i vecchi e cari protocolli ( avevano il “rating” più basso su amazon, quindi garanzia di qualità ). Come mai non ha pubblicato con Effedieffe direttore?


  2. Troppo onore …
    Certo che ho ordinato il libro !
    In confidenza, in questi giorni ho deciso che non aprirò più il sito di un altro noto giornalista, che a un articolo sulla Polonia cattolica ha accodato considerazioni inqualificabili (non che siano state una novità).
    Solo Maurizio Blondet non tradisce mai.

Lascia un commento