Ogni giorno Big Brother ci rende più liberi.

Tutti i partiti che in Europa sono critici della NATO, i leader che hanno posizioni euroscettiche o hanno biasimato l’imposizione di sanzioni alla Russia saranno posti sotto indagine dai servizi degli Stati Uniti. Il Congresso sospetta che siano “pagati da Putin” e ha incaricato   il coordinatore di tutti i servizi d’intelligence Usa, James Clapper, di   condurre una profonda indagine. “E’ evidente l’ingerenza russa” ha detto un anonimo alto funzionario Usa al Telegraph, volta a “minare la coesione politica euro-atlantica, favorire l’agitazione contro i programmi di difesa missilistica della NATO minare gli sforzi per trovare alternative all’energia russa”.   Evidentemente al soldo di Mosca sono anche quelli che disgregano l’unità europea”.

Insomma praticamente tutti i temi politici di vitale importanza non possono essere discussi in Europa, senza attrarre una inchiesta dell’intelligence USA, con la raccolta di prove della intelligenza col nemico di chi li solleva. E’ la nuova libertà concepita dalla più grande demokràzia della storia. Potete discutere quanto volete di nozze gay e approvare uteri in affitto; le grandi questioni storiche sul “destino manifesto” e sulla trasformazione della NATO in un apparato aggressione mondiale, lasciatele al Grande Fratello.

http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/europe/russia/12103602/America-to-investigate-Russian-meddling-in-EU.html

big brother

Ovviamente sotto accusa sono il Front National, che ha ricevuto un prestito da 9 milioni di euro da una banca russa nel 2014; la Lega Nord di Salvini; il partito Jobbik ungherese; Alba Dorata in Grecia; il FpO austraco… ma non basta. Il Telegraph ha potuto sfogliare un dossier già pronto sulle “attività di influenza russa” che ha identificato tale “Influenza” anche nei Paesi Bassi,Austria, e la Repubblica ceca. In Olanda, è stato indetto un referendum   con cui la cittadinanza deciderà, ad aprile, sull’accordo di associazione UE dell’Ucraina: è prevedibile il “No”. I promotori del referendum sono stati indubbiamente pagati da Mosca. Quanto al partito austriaco Freiheitliche Partei Österreichs, Libertà per l’Austria, alcuni dei suoi deputati hanno visitato la Crimea, segno che ne approvano l’annessione – dunque si scoprirà che sono pagati dai russi, nemici della civiltà.

Apparentemente, manca dalla lista dei sospetti di ricevere denaro da Putin il partito germanico Alternative fur Deutschland (AfD). Ma non è una dimenticanza: sono le autorità tedesche che s’incaricano   spontaneamente di disciplinare il sospetto per conto del Grande Fratello Demokratico. Lo AfD infatti, essendo anti-immigrati, è stato bandito dai dibattiti televisivi che avranno luogo in marzo, quando tre stati (Bade-Wurtemberg, Renania- Palatinato e Sassonia Anhalt). La catena televisiva SWER ha reso la decisione di escludere il partito alternativo perché gli altri candidati hanno minacciato di boicottare tutti i talk show se si presentava quello: un caso esemplare   di come sono gli schiavi stessi a farsi psico-polizia per il padrone. Volontariamente. E’ il perfezionamento della Demokratia: “Nessuna libertà per i nemici della libertà”, come proclamò Saint Just (l’ideologo di Robespierre – e fu il Terrore)

 

'It's the CIA. They want to know why you're Googling Michael Moore's web site.'
It’s the CIA. They want to know why you’re Googling Michael Moore’s web site.’

Fa piacere notare che quasi tutti i partiti in Europa su cui Washington indaga e che vuole colpire con sanzioni (o incarcerandone i capi a Guantanamo: i tempi sono maturi) sono “populisti” e anti-Europa, ossia “di destra”. Ciò dimostra in modo luminoso che il Grande Fratello americano è “progressista” ed aperto. O anche, a voler vedere, che i partiti cosiddetti “di sinistra” sono i più obbedienti al progetto americano di dominio sull’Europa e disfatta della Russia, e quindi non suscitano i sospetti della superpotenza.

Unica ma notevole eccezione, Jeremy Corbyn, il nuovo capo del Labour britannico. Mosca a salutato la sua elezione dalla base socialista inglese come “Un mandato democratico” (orribile!) alla piattaforma di Corbyn “di opposizione  agli interventi militari dell’Occidente, il supporto per il disarmo nucleare del Regno Unito, e la sua convinzione che la NATO ha superato la sua ragion d’essere dopo il crollo dell’URSS”. La tv Russia Today ne segue con favore i discorsi   pubblici e copre le manifestazioni: segno inequivocabile che Mosca sta influenzando, e forse pagando, Corbyn.

Ragion per cui indagare sul mostro britannico che critica la NATO (spaventoso solo a concepirsi), si è attivato nel Regno Unito il Royal United Service Institute (RUSI), che smaschera la propaganda della Russia e le sue trame in Inghilterra. In essa un analista chiamato Igor Sutyagin (un russo sul libro paga occidentale?) che dice al Telegraph: l’infiltrazione di Mosca è “molto attiva”, e “viola chiaramente le regole non scritte fra stati nazionali europei”, ma “sa’ che l’Occidente non può bloccarla senza danneggiare i propri valori sulla libertà d’espressione”.

Ma ancora per poco: basta che la Demokràzia britannica faccia sua la regola che fu di Robespierre, sopra citata: “Nessuna libertà per i nemici della libertà” (poi ghigliottinati. Di Corbyn infatti s’occuperà Londra, secondo quello che sembra un accordo: infatti gli Usa non hanno messo nel dossier dei sospetti Nigel Farage, eppure il leader dell’Ukip ha espresso ad alta voce simpatia per Putin, criticato la UE, ed in inglese, quindi è difficile che sia sfuggito ai servizi Usa. Ma ci dev’essere un accordo per cui Washington non interferisce nella politica interna di Londra. Tanto, magari, qualcuno s’ già occupato di smollare i bulloni dell’auto di Farage, vivo per miracolo.

Il punto è che la Demokràtia è a senso unico. Peccato, perché sarebbe utile una inchiesta di servizi d’intelligence europei si senatori Usa che appoggiano le guerre per Israele ricevendone fino a 500 mila dollari per “sostegno”. O altri che ricevono soldi dai sauditi o dagli Emirati sempre per lo stesso scopo (avere l’America a fianco delle guerre per Sion. Magari potrebbero entrare nell’inchiesta i 5 miliardi di dollari che la Nuland ha speso per il cambio di regime a Kiev, e i miliardi che il Fondo monetario condona, e gli altri che la Banca dei Regolamenti Internazionali ha appena dato al regime di Kiev: si tratta per caso di alimentare certe convinzioni politiche in un paese attraverso ingerenze e soldi ad un partito? Un’altra utile indagine potrebbe dedicarsi alle numerosissime Organizzazioni non-governative finanziate da enti dello stato americano, come il National Endowment for Democracy, o ricchi privati come Georges Soros, per creare una “opposizione politica” in Russia, senza alcun successo ma con gran profusione di fondi. Ci sono partiti in Russia nati e finanziati dai soldi americani, ancorché rimasti nani?   Chissà. Una indagine permetterebbe di rispondere alla domanda.Dempsey3

Ma nella Demokràtia la libertà esiste, ma solo dal potente al debole, dall’alto verso il basso. Sicché i partiti che in Europa osano esprimere giudizi politici sulla UE, sulla Russia e sulla NATO sgraditi a Washington,   sono soggetti ad inchiesta per scoprire che vengono pagati da Mosca. No c’è dubbio che si scoprirà che effettivamente sono pagati. Ciò potrebbe escluderli dal sistema SWIFT – come già fatto per il Vaticano ai tempi di Ratzinger, per l’Iran, per Cuba ed ogni altro paese sottoposto a sanzioni – e quindi impossibilitato ad agire. La libertà demokràtica aumenta ogni giorno, la libertà d’espressione non conosce limiti: si scende in piazza per il diritto a bestemmiare Dio- non siamo tutti Charlie?- potete liberamente sposarvi il finocchio, farvi eutanasizzare, fare acquisti la domenica, drogarvi…è di politica che non vi dovete occupare. Altrimenti, non potrete più né vendere né comprare.

 

 

 

9 commenti

  1. Apollineo

    Grazie per l’articolo. Modestamente, in un altro commento, avevo segnalato l’apertura di questo file.
    Almeno i lettori di Blondet, non si facciano infinocchiare in discussioni sterili su falsi problemi quali quelli ricordati dal direttore: l’apertura dei locali commerciali di Domenica; le unioni gay; l’eutanasia; la fecondazione eterologa; l’esposizione del Crocifisso nei luoghi pubblici; l’esposizione di piccoli simboli religiosi sui posti di lavoro (motivo si licenziamento in Inghilterra).
    E altre stronzate: la lotta all’omofobia e la teoria del gender, la possibilità di ottenere il cognome dalla madre e non dal padre; magari l’ora di laicità a scuola, la revisione del concordato ecc. Tutte fesserie, tutto fumo negli occhi, mentre ci prendono per i fondelli.
    L’agenda satanica fatta propria da Pannella lasciamola a quelli della sua banda.
    A proposito, non vi sono potenze straniere che pagano i radicali? Sarebbe interessante sapere quello che conoscono i Russi sullo strano ruolo di un piccolo partito (italiano) elevato al rango di organizzazione non governativa con possibilità di accedere alle riunioni dell’ ONU. Mi sono chiesto come mai il governo Letta chiamò come ministro degli esteri la signorina Bonino, esponente di un partito che prese poche settimane prima lo 0,1%.
    Ma no, ritiro subito il dubbio! Non vorrei essere denunciato per calunnia come il povero Danilo Quinto. No, i radicali non prendono denaro da alcuna potenza straniera. Soros si è iscritto al partito radicale in virtù dei cristallini e puri ideali di libertà.
    I soldi, i poveri radicali, li prendono dai fessi italiani che pagano le tasse per mantenere Radio Radicale. Indovinate un po’ quanti milioni prende?

  2. rino

    Perché Washington non interferisce con la politica interna di Londra?
    Semplice. Perché dovrebbe interferire con quelli che sono al loro pari? Gli anglosassoni hanno fama di esportare democrazia.. ma con annesso servizio di tutoraggio per minorati decerebrati, quali sono tutto il resto del mondo a parte loro, s’intende..
    Non lasciamoci ingannare dalle divisioni istituzionali, corone e quant’altro: gli americani stanno agli inglesi come un paio di millenni orsono i greci delle colonie stavano ai greci della madrepatria. E il loro è un impero su base etnico-tribale. Prima ce ne liberiamo e meglio è!


  3. @ Apollineo
    attenzione, Blondet non dice e, nemmeno pensa, a mio parere, che i problemi etici siano “stronzate” come le chiami tu.
    Sono tutt’altro che tali.
    Sono cose serie che coinvolgono tutta la società.
    130.000 aborti all’anno, ovvero ( omicidi ) non sono stronzate.
    Infatti Blondet ad essi [ problemi etici ] ha dedicato e dedica parecchi articoli.
    Senza contare i libri.
    L’assunto del Direttore – a mio parere – riguarda proprio la schiavitù del popolo che ha perso e perde continuamente il diritto di decidere sul proprio destino.
    Un destino comune, che io penso debba essere ispirato dalla Legge Divina superiore.
    Come giustamente anche tu facevi notare “L’agenda satanica fatta propria da Pannella lasciamola a quelli della sua banda” è proprio su questa agenda che il nemico vince.
    Un popolo che trasforma i vizi, i desideri e capricci in norme di legge, è pronto per il Principe di questo Mondo.
    Anzi, direi, gli prepara la strada.
    Non a caso nella Russia Ortodossa ma ben salda nei suoi Princìpi cristiani non fa breccia ed anzi, rappresenta il nemico per l’occidente.
    Quanto al bisessuale Pannella :
    http://www.radioradicale.it/ho-amato-uomini-e-donne-il-trionfo-dellamore-civile-e-la-scandalosa-proposta-radicale
    la sua Radio “beneficia” di contributo statale di 10 milioni di euro per l’anno 2016, così come è scritto nella legge finanziaria al comma 177 ( L. 208/2015 )
    Buona Domenica a tutti.

  4. Apollineo

    Buona Domenica anche a Lei, signor Enrico. La Sua rettifica è molto opportuna. Ho usato il termine da Lei ricordato frettolosamente, schifato da questo volgo (non chiamiamolo popolo) che scende per strada su questioni oggettivamente distraenti. Con la scuola dei de Fina (effedieffe) e dei Blondet sappiamo che esistono, ben sperimentate, strategie di creazione dell’opinione pubblica; abbiamo imparato, da Blondet, che tali piazze piene di gente sono funzionali alla creazione di “ètat d’esprit”, create e gestite da centrali finanziarie potentissime (non solo Soros), di cui i vari Pannella sono ideologiche cinghie di trasmissione. Oggi sappiamo, a distanza di alcuni decenni, che il Grande Oriente di Francia (la massoneria francese) nel 1968 (circa) organizzò a tavolino l’opinione pubblica per imporre la legge sull’aborto. Lo sappiamo solo ora, a distanza di alcuni decenni: leggano tutti il bel libro “Ero massone”, la storia di un convertito dall’infame setta. Un libro da ordinare, non essendo possibile trovarlo in una libreria, nemmeno “cattolica”.

  5. Piero61

    salve
    avete mai provato, su diversi blog, forum o siti a prendere posizione contro l’aborto, l’eutanasia, le unioni omosessuali, la nato, la UE, a non essere affetti da papolatria verso Bergoglio e alla via così ?
    Da due forum sono stato bannato “a vita”, in altri continuamente offeso (anche pesantamente) dagli stessi “moderatori” generali o di sezione; ci sono dei pesonaggi che scrivono su internet che fanno di tutto per farci credere a Darwin…
    saluti e buona doomenica
    Piero e famiglia

    1. lollus

      Salve, è verissimo, provi un po’ a cambiare certe cose su Wikipedia, verranno “corrette” all’istante. Internet è una gigantesca macchina di televendita e manipolazione. È pienissima di informazioni e poverissima di informazioni di qualità.
      Con certi blog, trovo che il comportamento migliore sia il sarcasmo. La banneranno lo stesso ma almeno avrà fatto opera di informazione.

  6. Pierpaolo

    “La catena televisiva SWER ha reso la decisione di escludere il partito alternativo perché gli altri candidati hanno minacciato di boicottare tutti i talk show se si presentava quello: un caso esemplare di come sono gli schiavi stessi a farsi psico-polizia per il padrone. ” ??
    Come in Italia: http://milano.corriere.it/notizie/politica/16_gennaio_24/raduno-destra-mario-mauro-cristiani-perseguitati-siria-terrorismo-presidio-anpi-8bf89412-c299-11e5-9b69-aff8e7a41687.shtml

  7. Il Navigante

    Siamo arrivati nel regno dell’Anticristo (o Dajjal l’impostore) come descritto nelle Sacre scritture. Il “regno della falsità” dove il male viene spacciato per bene, e il bene viene spacciato per male, e appunto condannato.
    La ‘falsa’ libertà che porta questo falso regno è quella di essere schiavi di satana e dei suoi collaboratori (coscienti e incoscienti) e ribelli a Dio, ai Suoi ordini e ai Suoi collaboratori.
    Grazie Direttore lei è un Faro in mezzo a questo buio.


  8. Buongiorno,permettete una parooola ,io non sono mai andato a scuooola,e tra gente sì importante ,io che non valgo niente non dovrei nemmeno parlaaaare!
    Vi siete domandati come mai Grillo e Farage si sono sposati snobbando movimenti reciprocamente più affini o efficaci?
    Semplice sono emanazioni del Sistema il Grillone,e un convinto spintaneamente il Farage(l’anglosassone razzista ha soprafatto il liberale che è in lui )…spintaneamente,appunto.
    Questo,a mio avviso, spiga perchè non saranno indagati.
    Mentre lo saranno Salvini,Le Pen,Orban,il governo polacco e non lo sarà Pegida,altra cosa strana che è funzionale al sistema, formalmente, contrastandolo. Scusatemi molto.Ahahah.

Lascia un commento