FIRMATO RITA KATZ.

Grazie ad un lettore, aggiungo questa tabella di coincidenze:

 

 

Scelta perfetta della location (come dicono ad Hollywood): gli Champs Elysées, densa di simboli e di turisti; drammatico il roteare delle miriadi di luci della polizia  sullo sfondo dell’Arc de Triomphe. Ottima la scelta dell’orario, in tempo per i tg   di seconda serata in tutta Europa. Buonissimo il giorno della performance, a  poche ore dal primo turno, in un paese in stato quasi-insurrezionale.

Prevedibile la rivendicazione: Rita Katz, pardon l’ISIS.


Il web marketing etico

Libri e DVD sul marketing Italo Cillo è prematuramente scomparso il 25 marzo 2016, ma ha lasciato tantissimo materiale su come poter modellare sulle proprie passioni un'attività online. Finalmente questo materiale è da oggi disponibile in un unico cofanetto.

Scopri di più


17 commenti

  1. rino

    Ma il clima di paura non dovrebbe favorire la già super favorita, nonché osteggiata dai poteri forti, Marine le Pen?

    1. Francesco Retolatto

      Tutto il contrario.
      L ‘ obiettivo è la messa in sordina del FN e questo si ottiene con un buon attentato.
      Che dice: se si avrà la Le Pen presidente questo è quello che vi aspetta.


      1. E’ vero, ma l’ elettorato non è così fine di pensiero. Va di pancia, si incazza ancora di più, e i voti degli indecisi vanno su Le Pen.

        Tenete inoltre conto che gli ebrei vogliono una società disfunzionale, ma che li protegga.

        Un’ Europa islamizzata, invece, è il contrario.

        In Europa preso gli islamici ci sono imam che predicano i Protocolli di Sion, etc.

        Quindi se riuscissero ad ‘ abbattere’ i tanto odiati ariani indoeuropei e cristiani, poi si troverebbero comunque con una massa di ostili nemici semiti che ascoltano solo i loro imam, e nel Corano c’ è scritto a chiare lettere che gli ebrei sono l’ Abominazione.

        Ergo, hanno commesso il casino di tirarne qui a frotte per usarli contro gli europei, ma ora vedono che è un boomerang soprattutto contro se stessi, e vi assicuro che ciò che adesso sta infettando la Palestina, con la Russia e l’ Iran che avanzano, non durerà ancora per molto.


        1. Post scriptum: tenete sempre presente che fecero così anche con l’ Impero Romano

          scagliarono schiavi ( Nietsche dice che l’ Ebreo è quello che propugna la morale dello schiavo, non essendo in grado di creare nulla e soprattutto avendo perso rispetto ai grandi Nobili Solari ) contro Roma, aizzandoli con un cristianesimo che, lo sappiamo da Paolo di Tarso, egli stesso ex fariseo, era già ampiamente corrotto: quando Paolo dice ‘ caccia la schiava dal Tempio con suo figlio’, si riferisce a quei ‘ giudaizzanti, simili ai protestanti nostri, che semitizzavano i Vangeli greci.

          Costantino, con Nicea, diede una sistemata in senso mitraico ( Costantino era un mitraista e NON si convertì MAI ) al cristianesimo, per evitare proprio le semitizzazioni e mantenerne la spina dorsale solare e romana.

          Un boomerang micidiale per gli Ebrei, che poi col tempo si trovarono di fronte l’ intolleranza dei Goti e dei Franchi, e non a caso la Scala Santa in Vaticano porta le due statue, di Costantino e di Carlo Magno, alla sua base, come Protettori dei Cristiani e Continuatori di Roma.

          Gli Ebrei ci misero 2000 anni, 2000 anni in cui sputarono merda all’ infinito, prima di riuscire ad infiltrare nuovamente il Cristianesimo, creando prima il protestantesimo ( che è ancora la vecchia giudaizzazione/ semitizzazione di età pre- niceana di cui parla Paolo ), poi il Concilio Vaticano II, dove entrarono nella Chiesa al seguito degli americani loro servi giudaizzati.

          Immaginatevi se ora, commettendo lo stesso errore, si ritrovano a dover mangiare altri 2000 anni di merda, col rischio che stavolta gli imam non dicono di essere tolleranti e di perdonare come fecero i preti e i santi, ma anzi, dicono di farli fuori.

  2. Pierpaolo

    Anche gli attentati a Madrid, nel 2004, avvennero alla vigilia delle elezioni nazionali, con l’intento di favorire il più atlantista Aznar.
    Ma gli elettori scelsero diversamente, trombandolo.
    Mica tutte le ciambelle riescono col buco!

  3. lady Dodi

    L’attentato favorisce la Le Pen. APPPARENTEMENTE.
    Cosi poi le fanno fare la fine di Trump.
    Negli ultimi due mesi per la campagna presidenziale USA l’avevo capito. Come l’aveva capito il Presidente Putin che, a differenza della Duma NON aveva brindato.
    Per quanto sopra tifero’ Macron. Cosi che la Merkel se lo sbrani. Tanto per cominciare.


    1. C’ è in effetti il rischio che Marine, una volta arrivata al potere, venga dirottata come accaduto per Trump

      e però

      Marine e sua nipote Marion sono due cattoliche, non amano molto i massoni, e soprattutto i francesi non sono come gli americani, nè gli apparati di sicurezza francese sono così infiltrati: moltissimi generali francesi disprezzano quello che gli USA fanno in Medio Oriente, e disprezzano i coinvolgimenti della Francia in inutilità coloniali dove non si vincono altro che pedate in culo; c’ è il problema, come detto dal candidato Chéminade, della dittatura finanziaria sulla Francia, e non a caso Marine vuole uscire dall’ euro, stampare franchi, ripagare il debito, e mandare affanculo gli usurai ( come vuole la Lega ); se ricordate bene, era quello che diceva di fare il defunto Bernard Maris della Banque de France, ucciso in CH.

      Insomma, la Francia ha qualche anticorpo in più della cloaca USA. Il Mossad lo sa, e ha paura: hanno capito che se Marine vuole togliere il doppio passaporto agli ebrei, lo vuole fare perché probabilmente qualche generale o qualche militare dei servizi segreti francesi comincia a bofonchiare e si è lasciato scappare qualcosa.

  4. Piero61

    … clamoroso al Cibali, cioè al TG1: pare che un terrorista abbia “dimenticato” il suo documento d’identità sul luogo dell’attentato
    certo che sono proprio “sbadati” questi guerrieri del Califfo.
    Fossi in lui, li addestrerei meglio
    saluti
    Piero e famiglia

  5. learco

    “Niente testimonia meglio la crisi dell’oligarchia euro-atlantica che l’incessante stillicidio di attentati che continua ad insanguinare l’Occidente: attacchi terroristici, più o meno eclatanti, più o meno letali, si sono moltiplicati a partire dal 2015 sino ad occupare le prime pagine dei giornali con cadenza settimanale o, al massimo, mensile. Ogni attentato rimane in primo piano per due o tre giorni, quindi scivola velocemente nel dimenticatoio: permane il senso di inquietudine, ma né la magistratura, né la politica, né i media, hanno interesse a scavare a fondo, ponendosi interrogativi sulle falle negli apparati di sicurezza che permettono a terroristi, tutti puntualmente noti alle forze dell’ordine, di agire indisturbati. Scavando, infatti, scoprirebbero che le falle sono in realtà connivenze e che i terroristi, tutti puntualmente uccisi nel corso dell’operazione, siano in realtà semplici pedine, manovrate, più o meno consapevolmente, dai servizi segreti: nessun ministro dell’Interno si è mai dimesso, nessuna testa è mai caduta dentro la polizia od i servizi, perché sono tutti custodi dello stesso segreto. Non è l’ISIS ad architettare le stragi, ma le varie CIA, MI6, DGSE, Mossad, etc. etc.”

    http://federicodezzani.altervista.org/un-crescendo-di-tensione-fino-al-ballottaggio-ed-oltre/

  6. luca

    Buon giorno direttore, ho avuto la sfortuna (me la sono cercata) di assistere all’ultima puntata di “Piazza Pulita” condotta dal pessimo Formigli. Ebbene il nostro conduttore ha definito la signora Katz “grande studiosa dell’Isis”. Ogni commento è superfluo e la mia costernazione dinanzi a un piazzista di regime era al massimo livello.
    Buona domenica.

  7. lady Dodi

    Giulio Claudia, sono convinta che vogliano far scannare Cristiani e Islamici. Lei che ne pensa? Grazie per le altre informazioni, sapevo solo qualcosa di Costantino.

  8. rino

    Il candidato creato a tavolino dagli usurai internazionali, Macron, ha conquistato il ballottaggio con la Le Pen (brogli?).
    Anche Marcello Veneziani ha detto su matrix che gli attentati su una popolazione intimorita inducono quest’ultima a votare per il mantenimento dello status quo anziché imbattersi in avventure nuove. Bravi i lettori che avevano capito il giochino visto che evidentemente è andata così. L’ascesa del fn rispetto alle ultime votazioni sarebbe stata scontata se nessuno gli avesse messo il bastone tra le ruote.

Lascia un commento