BOLDRINI, ECCO LE “FAKE NEWS”. LE PUNISCA!

 

 

 

 

A  CORREDO DI UN ARTICOLO sul rapporto di Amnesty International   (falso, perché senza fonti) sui “crimini contro l’umanità” commessi in una prigione siriana, Repubblica usa una delle foto simbolo dell’eroismo dei soldati di Bashar al Assad: l’esecuzione sommaria di un gruppo di loro da parte delle m. jihadiste.

(Da l’Antidiplomatico)

Print Friendly, PDF & Email

4 commenti

  1. Andreaspilo

    …l’affaccendata Madama sicuramente NON punisce immagini simili, per lei (ricordiamoci che arriva politicamente dal partitello di un FROCIO che in una intervista anni fa era favorevole ai rapporti con minori), è impegnatissima con il sionista zukemberg a “filtrare” solo notizie pro domo loro…
    …un piccolo particolare: anni fa, quando ero su faccialibro (poi mi chiusero i vari account circa 30 volte) assistetti alla rimozione di una foto da un mio contatto perchè “non confacente alle politiche di fb”, era la foto di una madre BIANCA che allattava al seno il figlio…peccato che nelle pubblicità a lato c’era una simpatica locandina di un locale a luci rosse con condimento di prostitute…

  2. Andreaspilo

    …poi, vista l’origine del debenedetti e le sue tendenze non stupiosce che non perdano occasione per pubblicare solamente spazzatura, quello che atterrisce è la precisione da lei avuta caro Blondet nel suo Adelphi della dissoluzione…


  3. Campa cavallo, le vere fake news come questa sono musica per le orecchie della signora, simbolo tra i tanti dello sfacelo e dell’intelligenza col nemico della sinistra ufficiale, ormai ridotta a guscio vuoto e capace di attrarre solo i gonzi, completamente al servizio di criminali come George Soros.

Lascia un commento