Blondet torna gratis

Come sapete già, ho terminato il mio rapporto con Effedieffe. Uno dei motivi:  sono sempre stato  personalmente  contrario a far pagare per accedere a un sito di idee e pensiero, sembrandomi che la gratuità sia la vita del web (pensate solo se tutti i siti fossero a pagamento: sarebbe l’implosione). A suo tempo ho ceduto alle simpatiche pressioni dell’amico Fabio De Fina, mio editore;  poi ho lasciato correre anche perché alla fine, durante la sua malattia,   era diventato, credo, quasi il solo cespite.   Vorrei si sapesse che per principio,   di quei soldi non ho mai voluto niente. Anche se Fabio avrebbe voluto; è sempre stato un uomo più generoso di me. I suoi grandi  inviti a cena, finché abbiamo abitato a Viterbo,  mi sono stati memorabile compenso.

Anche sulla linea  complessiva, contrariamente a quel che   alcuni possono aver creduto, non ho mai avuto il pieno controllo; e nemmeno l’ho voluto, non avendo tempo né passione per rettificare e correggere pezzi altrui.

Adesso   faccio i migliori auguri a Lorenzo De Vita che ha preso il timone, e mi ritiro in questo piccolo angolo di libertà, nell’avanzato tramonto della vita. Si chiama “Blondet & Friends” ed è proprio questo: la piccola scena su cui un tenore un po’ sfiatato si produce in qualche cantatina del tradizionale repertorio, circondato da amici – che non mi faranno mancare la loro indulgenza.

 

 

38 commenti


  1. Comfortably Numb

    Seguo Lei ed Effedieffe dal lontano 2004 e in almeno 2 occasioni ci siamo anche conosciuti. La prima era a Milano alla presenzazione di un libro, anno 2006 o 2007. E’ un piacere non averLa perduta. Continuerò a seguire EFFEDIEFFE ed anche il suo nuovo blog. Un caro augurio di buon lavoro.

  2. Mr Universe

    Accolgo con piacere questa sua decisione, i suoi articoli hanno aperto molti occhi e molte menti ed ora, grazie anche alla sua generosita’, ne apriranno molti di piu’.


  3. Sulla generosità delle DeFina family mi trova completamente d’accordo. Per ben due volte siamo stati accolti, nonostante ci fossimo praticamente auto-invitati, sia nella casa di Viterbo che nell’attuale, con un’accoglienza…regale!

    Per la gratuità: bello che ci sia chi, come lei, non ha bisogno di chiedere contributi per fare quello che fa; ma se chi legge, e impara, e trae beneficio dal lavoro preziosissimo di quelli come lei non è MAI disposto a mettere mano al portafoglio per sostenere ciò in cui crede, o ciò in cui crede non vale niente o non vale niente chi legge (cit.Pound).

    Voglio dire che il sistema si basa sull’egoismo della gente: che compra i prodotti a basso costo o perchè prodotti sfruttando lavoratori senza alternative, o perchè addittivati di sostanze cancerogene e velenose; o nello scaricare gratuitamente opere dell’ingegno altrui (documentari, lezioni, ecc.) che sono però costate fatica a chi le ha prodotte, e dove può risparmia, anche a scapito di ciò in cui crede;

    la stessa gente, “costretta” in altri ambiti (tasse soprattutto) a versare per un sistema in cui NON crede.

  4. frazen

    Mi presento brevemente, mi chiamo Francesco Retolatto e sono un abbonato a EFFEDIEFFE e di conseguenza suo lettore/estimatore.
    Non sono solito fare questo genere di commenti.
    Come sicuramente non saprà, e come potrebbe, la prima cosa che ho letto il 12 giugno è stato il comunicato redazionale.
    Alle 2 di notte ho scritto una mail a EFFEDIEFFE per avere informazioni sui motivi della cessata collaborazione e sulla sua salute.
    Rassicurato da Lorenzo de Vita sulla salute di tutta la redazione restavo all’oscuro sul motivo che l’avesse spinta a lasciare EFFEDIEFFE.
    Non le nascondo che, tra le tante cose che mi hanno spinto a riabbracciare la Fede, c’è anche il suo lavoro di giornalista.
    Voglio ringraziarla signor Blondet.
    Resterò un abbonato di quella famiglia che è stata la sua casa e continuerò a leggerla anche qui.

    Con stima e gratitudine

  5. Luigi Ranalli

    Ben ritrovato, Direttore!

    E sono felice che il suo blog sia liberamente disponibile online!

    Sono un suo lettore fedele dal 2005 ed abbonato ad Effedieffe fin da quando è diventato a pagamento, ma sono felice che finalmente i suoi sempre ottimi articoli siano tornati ad essere disponibili per tutti.

    La sua penna è un caposaldo dell’informazione libera in Italia!

    Con gratitudine,
    Luigi

  6. SaSentenzia

    Spero che vi vediate presto personalmente con la Signora, un abbraccio sincero e pacifico allevierà questi insignificanti pruriti che sono sicuro staranno facendo gioire più di qualcuno. Spero anche che chi è abbonato ad Effedieffe mantenga l’abbonamento, veramente bassissimo considerata la qualità del sito rispetto al mare di disinformazione quotidiano (chi è abbonato può leggere tutti gli articoli passati; io non sono abbonato [pur potendo permettermelo, che vergogna, mi son sempre promesso di farlo ma ancora non l’ho fatto] ma entro sempre nel sito, e ho letto molti articoli nella sezione FREE). Spero che Lei continui a pubblicare i suoi libri con la Effedieffe. Spero che coloro che hanno usufruito dei guadagni degli abbonamenti ad Effedieffe abbiano di che mantenersi e che abbiano trovato impiego anche grazie agli stessi guadagni, magari utilizzati nella formazione professionale, o per gli studi, o semplicemente risparmiando parte di essi. Spero che quel sito resti un centro d’incontro virtuale, una sorta di scoglio dove i naufraghi possono aggrapparsi per rifiatare prima di ripiombare nella fogna putrida quotidiana evitando di soffocare, e soprattutto spero che le visite restino elevate per stimolare i pochi altri collaboratori a proseguire nei loro studi e nelle loro ricerche, perchè ricordiamoci che il dottor Blondet non ha vita eterna e che dunque abbiamo estremo bisogno di “nuove leve” ben preparate.

  7. Lorenzo

    Salve direttore, mi chiamo Lorenzo Mattioli stato un suo (e spero per moltissimo altro tempo) assiduo lettore, mi auguro con tutto il cuore non ci siano rancori tra la casa editrice a lei, e sopratutto che la sua salute sia ottima (il sito aveva pubblicato la notizia di suoi problemi di salute, al momento del distacco).
    al piacere di leggere il suo prossimo articolo:
    Mattioli Lorenzo


  8. Sono un lettore di FDF da 4-5 anni.
    Sono spiaciuto per la cessazione del rapporto del caro Blondet con FDF, solo oggi tramite il sito “Chiesa e post-concilio” ho scoperto questo sito, nuova casa di Maurizio, di cui leggerò con interesse i suoi articoli, come sempre ho fatto.

    Mi spiace leggere di questo screzio con la vedova del Sig. Fina, davvero.

  9. Dany Zenobi

    Un caro saluto, Blonde, felice di ritrovarla – assieme ai refusi di stampa tipici degli articoli di fdf: ora so che non era colpa della redazione 🙂 devo dire che il non poter condividere i suoi pezzi di autentica lectio magistralis mi stava un pò stretto, col tempo infatti sono aumentati molto amici e conoscenti sempre più attenti alle cose del mondo narrate da una differente e corretta prospettiva. In fdf comunque ci sono bravi giornalisti ed è giusto che abbiano di che vivere grazie al loro eccellente lavoro, x cui continuerò l’abbonamento. In attesa della prossima lectio, auguro ogni bene.
    Dany Zenobi

    1. Angelo

      Ma scusi, coi soldi dell’abbonamento non lo potevano pagare un correttore di bozze? Da quando in qua la prima firma di un giornale deve rifare la gavetta con cui tutti hanno iniziato nel giornalismo? Eccellente lavoro di fdf senza Blondet? ECCELLENTE?…Io vedo che si accarezzano le tendenze bigotte di certi ottusi ”cristianisti” e basta. Senza offesa, poi, per don Nitoglia, ma non tutto ciò che non è cattolico romano è satanismo, dai!

  10. Andrea Valdroni

    Buongiorno,
    Ovviamente la seguirò, come faccio da circa 15 anni, anche in questa nuova veste. Una cortesia: sarebbe possibile comunicare ai lettori data e luogo delle sue conferenze?
    Grazie, e in bocca al lupo.

    Andrea Valdroni

  11. Giovanni Parodi

    salve
    sono stato lettore e abbonato di effedieffe per parecchi anni (piu di dieci), poi a marzo non ho potuto rinnovare per motivi economici ma contavo di farlo appena la nostra situazione famigliare fosse migliorata; ora la scopro qui, libero e accessibile come prima e sono contento di rileggerla…
    saluti
    Piero e famiglia

  12. elle pi

    Dopo aver letto i suoi articoli su FEF e tutti i suoi libri , mi sentivo già in astinenza … Felice di questa sua nuova Casa …
    Sarà un piacere seguirla nel Suo (nostro) viaggio
    Luigi P.

  13. vin cen zo

    Quando effedieffe divenne a pagamento fui molto dispiaciuto. Io che la leggevo da parecchio tempo mi ero accorto della popolarità crescente che il sito stava avendo, tanto anche da dover chiudere il forum, e avevo attribuito ad esso il contributo monetario che si richiedeva per leggere la sua deliziosa penna. Ora sono molto contento di sapere che lei non voleva vendere le sue idee e la sua filosofia per un piccolo introito.
    Io sono cresciuto molto su Internet e grazie ad essa, attribuisco un gran valore alla diffusione del sapere e ai contributi gratuiti, senza la quale Internet non sarebbe quella che oggi tutti conosciamo.
    L’unico rammarico è la certezza che tutti questi anni in cui lei era di fatto quasi esclusivamente a pagamento molte persone non hanno avuto la possibilità di conoscerla e apprezzarla come l’ho avuta io.
    Con affetto.

    1. Ildiko Diena

      Gentile dott. Blondet
      Siamo abbonate di FDF da lungo tempo e siamo rimaste molto dispiaciute alla notizia della Sua cessazione di collaborazione con detto giornale. Temevamo che fosse per ragioni di salute, ma FDF ci ha informate che state tutti bene, eccetto noi che siamo rimaste senza lei!
      Ma rovistando in rete ecco che l’abbiamo ritrovato!
      Evviva siamo contentissime!
      Le auguriamo un buon lavoro e a noi una buona lettura.
      Grazie di cuore. Ildiko e Csilla

  14. Ares

    Egregio direttore, è con immenso piacere che ho trovato quasi provvidenzialmente questo blog. Sono un lettore di effedieffe, di cui ammiro lo sforzo e la missione, ma sinceramente senza di lei ha perso parecchio e si è come “svuotato”, a mio personalissimo e povero parere. Francamente mi sentivo un po’ smarrito senza i suoi articoli e “dritte”, sempre spunto di infiniti ragionamenti e riflessioni…ed è con gioia e ringrazio il Cielo di averla di nuovo trovata e persino gratis….ehehe..e potrebbe anche non sembrare una battuta, visto lo spirito del nuovo blog. Con questo la ringrazio infinitamente della sua presenza e continui come sempre. Con affetto, un suo lettore.

  15. Astrorosa

    Come la maggior parte dei suoi estimatori ero alquanto preoccupato per la sua salute. Non ho subito fatto ricerche per scoprire il mistero in quanto sono uscito solo oggi dall’ospedale dopo un doloroso intervento.
    Il Buon Maestro Gesù di cui mi son rivestito (vedui foto) non mi ha guarito malgrado le preghiere di Fra Elia
    Avevo deciso di scrivere commenti sul Alex Jones ma se è possible vorrei riaggionarmi sul suo blog e portare le mie idee anche se non sempre rispecchiano il Maestro dei Maestri, però finchè ho vita vorrei lottare dopo vedremo .
    Per cominciare comunico un mio prossimo viaggio a Cana di Galilea in Libano per portare fiori alle tombe dei bimbi morti dalle bombe Israeliane e poi avrei un progetto che dopo il viaggio (devo però prima rimettermi dall’operazione) Gesù ha suggerito per portare la pace.

    Che la pace sia tra tutti i frequentatori di questo sito,

  16. gianfranco56

    Direttore, ben tornato!! Non ha mai capito una cosa circa il pagamento su FDF; qualcuno me la può spiegare? Perché chi ci scrive, o come ci scriveva come Blondet, lo faceva gratis ed FDF rivende questi “doni?” Non è un po strano per essere cristiano?

  17. Pier Paolo Balugani

    Caro Blondet (mi permetta di chiamarLa così, confidenzialmente),
    leggo i Suoi articoli, sempre importanti e rivelatori, da molti anni,
    e mi sono iscritto a EFFEDIEFFE da subito, per potere continuarLa
    a seguire. E’ con grande dispiacere che vengo a conoscenza della
    Sua decisione di lasciare il giornale on line, ma sono certo che avrà
    fatto questa scelta con molta ponderatezza. Mediterò seriamente
    se varrà ancora la pena di pagare per un sito d’informazioni che perde
    il suo fulcro e – secondo me – la sua ragion d’essere. Certo manrerrà
    il suo rigore e la sua professionalità ma, senza di Lei, si equiparerà
    a diverse altre fonti d’informazione, che sono gratis! Di una cosa sono
    sicuro: continuerò a seguirLa, come sempre, su qualunque sito, su
    qualunque testata scriverà!
    Buon lavoro da un Suo affezionato lettore!

    Pier Paolo Balugani
    balugola637@gmail.com

  18. Vincenzo Polidori

    Scoprire questo blog, leggere tanti nick che trovavo su FDF è stata una ventata di freschezza in questo torrido luglio. Lunga vita al Direttore

  19. Eduardo

    Ciao Direttore!!! Sono contento che Lei sia in salute!!! Mi mancavano i suoi articoli e sono contento di trovarlo qui (sito gi’ nei preferiti)!!! Continuero’ l’abbonamento a FDF, per ringraziarLi di aver ospitato i suoi articoli per tanti anni e per permettermi d’acquistare dei libri fondamentali e brillantissimi!

  20. Astrorosa

    Egregio Direttore,
    sono stato censurato e bloccato per aver scritto che attualmente effedieffe
    è divenuto un sito simile ad uno ebraico dove non è accettata nessuan critica ma solo plausi ipocritici.
    Per cui non posso neanche visualizzare articoli su effedieffe a meno di ripagare l’abbonamento già pagato senza sapere se mi verrà data la possibilità di visionare gli articoli..
    Pazienza, farò senza effedieffe.

    1. pippo44

      BLONDET: Pensi che hanno escluso anche me dall’accesso ai pezzi che ho scritto io, per Effedieffe, praticamente mantenendoli per anni. Sto pensando di far fare una diffida a un avvocato,m per rientrare in possesso di ciò che mi appariene nell’archivio Effedieffe.
      Spira un vento di meschinità e di follia a Proceno.

Lascia un commento